Effluvio: significato, cause e rimedi

Il termine “effluvio” è molto diffuso quando si parla di caduta di capelli. Per comprendere meglio il significato e i possibili rimedi, è necessario fare chiarezza e distinguere l’effluvio cronico dall’effluvio stagionale.

0
Data di revisione
1088

tutti i diritti riservati riproduzione consentita purchè sia citata la fonte "www.calvizie.net"

[Numero Voti: 2 Media: 5]

tutti i diritti riservati
riproduzione consentita purchè sia citata la fonte "www.calvizie.net"

Effluvio: significato e definizione

Il significato di “effluvio” o “effluvium” è riconducibile a una caduta anormale di capelli in termini di quantità e qualità. La caduta, numericamente molto elevata e qualitativamente omogena, coincide spesso con una perdita di capelli stagionale, ma talvolta si verifica a causa di altri fattori, indipendenti dal cambio di stagione.

Ogni giorno perdiamo capelli: ma quando la caduta di capelli non è più un semplice effluvio stagionale e si può parlare di effluvio cronico?

Prima di rispondere a questa domanda e indagare nel profondo il significato di effluvio, è necessario:

Effluvio Telogen

Per “effluvio telogen”, o alla latina “telogen effluvium”, si intende una caduta cospicua e anomala di capelli in telogen, cioè giunti alla fase finale del loro ciclo di vita.

Nella maggior parte dei casi, il diradamento di capelli causato dall’effluvio telogen è un fenomeno temporaneo che si risolve con una ricrescita spontanea dei capelli caduti.

Tuttavia, il significato di effluvio telogen assume due sfumature differenti:

  • Telogen effluvium acuto: è una caduta di capelli principalmente dovuta a situazioni particolarmente stressanti;
  • Telogen effluvium cronico: la perdita di capelli è moderata, ma costante e persistente.

Effluvio Anagen

A differenza dell’effluvium telogen, un fenomeno tendenzialmente di natura benigna, l’anagen effluvium assume una connotazione più negativa e preoccupante, in quanto interessa i capelli nella loro fase di crescita.

L’effluvio anagen non è un semplice effluvio stagionale, ma un tipo di perdita di capelli che deve essere diagnosticata e trattata correttamente.

In questo contesto, è interessante approfondire anche la cosiddetta “sindrome dell’anagen corto”, la patologia per cui i capelli non si sviluppano mai oltre una determinata lunghezza.

Le principali cause di effluvio

Dopo aver chiarito i sintomi dell’effluvio, è importante indagare quali siano le principali cause che comportano quest’eccessiva perdita di capelli. In particolare, le cause più comuni di effluvio sono:

Rimedi e cure per l’effluvio

Saper distinguere un effluvio stagionale da un effluvio cronico, conoscere la differenza tra effluvio e defluvio, e indagare la causa che porta a questa intensa perdita di capelli, costituiscono il primo passo per intraprendere una terapia efficace:

 

ARTICOLI CORRELATI

Differenza tra Effluvio e Defluvio

Caduta intensa di capelli in primavera: niente panico!

Come curarsi in caso di Effluvi


1 flacone da 120 compresse

Integratore alimentare contenente alte quantità di amminoacidi solforati L-Cistina e L-Metionina con Biotina per favorire/accelerare il recupero della capigliatura normale dopo perdite di capelli importanti (Telo...

 

Rispondi

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui