Effluvi causati da fattori alimentari

Tra le cause di effluvi vi sono i fattori alimentari. Una dieta scorretta o carente di determinati componenti nutritivi, infatti, influisce su tutto il nostro organismo, compresi i capelli e il cuoio capelluto.

0
Data di revisione
651

tutti i diritti riservati riproduzione consentita purchè sia citata la fonte "www.calvizie.net"

[Numero Voti: 0 Media: 0]

tutti i diritti riservati
riproduzione consentita purchè sia citata la fonte "www.calvizie.net"
effluvio fattori alimentari

Effluvi e fattori alimentari: il legame

Le cellule del follicolo capillifero sono caratterizzate da un elevato livello di attività metabolica. Sono tra le cellule più attive dell’organismo, si dividono rapidamente e danno origine ad una vasta gamma di prodotti.

Questo grado di attività così elevato fa sì che i follicoli capilliferi siano particolarmente sensibili all’approvvigionamento energetico. Senza l’energia sufficiente, la produzione della fibra del capello è costretta a rallentare o, addirittura, ad interrompersi. Da ciò può conseguirne una condizione di telogen effluvium: i follicoli capilliferi entrano in una fase di riposo in attesa del ripristino di un regolare approvvigionamento energetico.

L’intraprendere diete drastiche per un periodo di tempo prolungato può essere causa di effluvi telogenici, poiché i follicoli capilliferi si trovano ad operare in una situazione di carenza di energia, vitamine e minerali. Questo tipo di diete può anche causare una diminuzione drastica nella produzione di ormone tiroideo e di conseguenza effluvi telogenici.

La caduta dei capelli si osserva in genere diversi mesi dopo l’inizio della dieta e persiste per molto tempo dopo il concludersi di essa. Può osservarsi una condizione di telogen effluvium anche in persone che abbiano problemi di assorbimento delle sostanze nutritive, come coloro che sono affetti da sindrome di celiachia.

Carenza di acidi grassi

Una mancanza prolungata di acidi grassi essenziali nella dieta può essere causa di telogen effluvium. La caduta dei capelli è estesa su tutto il cuoio capelluto e la fibra dei capelli rimanenti è debole e secca. Può anche esservi un cambiamento nel colore dei capelli dato che anche i melanociti vengono affetti dalla carenza di acidi essenziali.
Inoltre, anche la pelle appare secca e insalubre.

I dermatologi in genere trattano la caduta dei capelli causata da carenza di acidi grassi essenziali prescrivendo acido linoleico topico e/o orale.

Kwashiorkor

Il Kwashiorkor è una patologia risultante da una carenze proteiche nella dieta. Si osserva nelle persone che seguono una dieta per altri aspetti del tutto normale, caratterizzata da un livello calorico sufficiente.

Il più delle volte lo si osserva in popolazioni affette da carestia. La carenza di proteine ha gravi conseguenze sul corpo. Tra gli effetti più evidenti vi sono il logoramento muscolare, alcuni malesseri della pelle nonché letargia generale dell’individuo.

Come conseguenza del Kwashiorkor vengono affetti anche i capelli. Può svilupparsi alopecia diffusa sia sul capo che sul corpo. I capelli rimanenti sono assottigliati e secchi. Spesso accade che i capelli assumano un colore tendente al rossastro a causa di una attività anormale della melanina causata dalla carenza proteica.

Marasma

Il marasma si osserva di frequente nei bambini affamati e nei giovani costretti in situazioni di carestia. Si tratta di una carenza di tutte le sostanze nutritive essenziali provenienti da alimenti di base come proteine, vitamine, minerali e calorie in generale.

Una pressoché totale carenza di cibo fa sì che i follicoli capilliferi manchino di numerose sostanze nutrienti e dell’energia di cui essi abbisognano per produrre la fibra del capello. Un sintomo caratteristico del marasma è il diradamento diffuso sul cuoio capelluto e sul corpo. I capelli possono essere anche soggetti a depigmentazione quando i melanociti interrompono la produzione di pigmento.

Talvolta, il marasma si osserva in persone che hanno parassiti intestinali come la tenia. I parassiti si impossessano di quasi tutte le sostanze nutritive provenienti dai cibi lasciando poco o nulla da assimilare all’individuo. Anche le persone affette da gastroenteriti gravi possono non essere in grado di assorbire le sostanze nutritive e di conseguenza possono sviluppare una forma di marasma.

 

ARTICOLI CORRELATI

Acidi grassi e capelli

La Dietoterapia: alimentazione e salute dei capelli

Vitaminity B-Mineral Complex

Rispondi

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui