martedì, Luglio 23, 2024
HomeAree tematicheCalvizie ComuneFinasteride e minoxidil: facciamo il punto

Finasteride e minoxidil: facciamo il punto

spot_imgspot_img

Finasteride e minoxidil sono al centro di una moltitudine di studi e pubblicazioni scientifiche riguardanti le terapie contro la calvizie. Prendendo due recenti pubblicazioni facciamo il punto sul loro utilizzo ottimale.

La pubblicazione australiana

La recente pubblicazione dei ricercatori australiani fa il punto sugli inibitori dell’enzima 5 alfa reduttasi (5AR) contro la calvizie. Analizza la classica finasteride orale, la dutasteride, la loro combinazione, la mesoterapia con dutasteride e la finasteride topica.

Tutto comincia con un effluvio?

In questa pubblicazione è interessante anche l’approccio dei ricercatori al problema calvizie androgenetica. Secondo i ricercatori il telogen effluvium precede la miniaturizzazione e accentua la calvizie. La miniaturizzazione si verifica all’inizio dell’anagen ed è dovuta a una riduzione dei fibroblasti della  papilla dermica in via di ricostituzione. La riduzione del volume della papilla dermica porta a una proporzionale riduzione della matrice del capello e del diametro del fusto.

Facciamo notare che la scuola italiana distingue il telogen effluvio dal defluvio androgenetico a cui sembrano riferirsi questi ricercatori.

La miniaturizzazione si verifica all’inizio dell’anagen non è graduale, come si pensava in precedenza, ma può verificarsi in un unico ciclo del capello. I follicoli miniaturizzati producono capelli di spessore ridotto.

La percezione della calvizie

Da sola, la miniaturizzazione indotta dagli androgeni non produce calvizie. La percezione della calvizie è il prodotto sia di una riduzione del diametro dei capelli che di una riduzione della densità dei capelli. L’accorciamento selettivo della durata dell’anagen, mentre la durata del telogen resta inalterata,  induce il telogen effluvium. In ultima analisi, il telogen effluvium riduce la densità dei capelli quando l’accorciamento progressivo della durata dell’anagen produce un capello così corto che non emerge dalla cute dello scalpo. Il telogen effluvium precederebbe quindi la miniaturizzazione del follicolo pilifero e la calvizie. Il telogen effluvium può risultare impercettibile in uomini che tengono i capelli molto corti.

effluvio-defluvio

Un caso di recupero da un effluvio e defluvio androgenetico.

Il ruolo degli androgeni

La miniaturizzazione avviene in seguito all’attivazione del recettore degli androgeni (AR) del follicolo pilifero. Mentre il testosterone e il DHT sono entrambi androgeni, ma il DHT si lega cinque volte più velocemente del testosterone all’AR della papilla dermica. E’ infatti il principale fattore ormonale implicato nella patogenesi della calvizie.

Le 5a reduttasi (5AR)

Le 5AR sono una famiglia di enzimi che catalizzano il metabolismo degli steroidi e che
convertono il testosterone in DHT. Esistono tre isoforme degli enzimi 5a reduttasi, codificate da geni distinti che differiscono per l’espressione nei tessuti. Nella pelle, l’isoforma di tipo 1 è presente soprattutto nelle ghiandole sebacee e sudoripare. Mentre l’isoforma di tipo 2 predomina nella pelle genitale, nella barba e nei follicoli piliferi del cuoio capelluto. Nei follicoli, si trova principalmente nella guaina esterna della radice, ma non nella papilla dermica o nella ghiandola sebacea. L’isoforma di tipo 3 è espressa in maniera ubiquitaria in tutto il derma e l’epidermide e l’espressione della dell’isoforma di tipo 3 della 5AR è molto più alta nel derma rispetto ai tipi 1 e 2.

Le funzioni delle 5AR

Le carenze congenite delle isoforme 5AR fanno luce sulla loro funzione fisiologica. I topi maschi inattivati con 5AR di tipo 1 presentano una massa ossea e una forza muscolare ridotte. I maschi  con deficit di tipo 2 presentano pseudoermafroditismo alla nascita. Gli antiandrogeni femminilizzano gli uomini e non sono quindi utilizzati per il trattamento della perdita di capelli negli uomini eterosessuali. L’inibizione selettiva dell’enzima 5AR di tipo 2 ha il potenziale di ridurre l’attivazione dell’AR negli organi bersaglio come la ghiandola prostatica e il follicolo pilifero. Questo senza ridurre il testosterone circolante, l’androgenizzazione sistemica o la virilità. Questo li rende adatti a trattare la calvizie maschile.

La molecola della finasteride.

La finasteride orale

La finasteride è un inibitore delle 5AR che si lega in modo irreversibile all’enzima di tipo II-5a, inibendo la conversione del testosterone in diidrotestosterone (DHT).
inibisce anche l’isoenzima di tipo 3, anche se in misura minore. La finasteride 1 mg al giorno riduce il DHT del cuoio capelluto del 64% e il DHT sierico del 68%. La riduzione dei livelli di DHT del cuoio capelluto preannuncia la ricrescita sul vertex (piazzetta). Negli studi clinici di fase 3, la finasteride ha arrestato la calvizie in più del 90% degli uomini e ha promosso la ricrescita nel 48% a 12 mesi e nel 66% a 48 mesi. La ricrescita massima viene raggiunta a 2 anni e successivamente la densità dei capelli del vertice diminuisce gradualmente, ma rimane superiore al valore di base a 5 anni se si continua il trattamento.

Altri benefici

L’uso a lungo termine di finasteride 5 mg al giorno negli uomini di età superiore ai 55 anni riduce il rischio di cancro alla prostata di basso grado di circa il 25%. Non vi è alcuna riduzione del rischio di cancro alla prostata di alto grado. Non è noto se questo beneficio si verifichi negli uomini di età inferiore ai 55 anni che assumono 1 mg al giorno.

Dutasteride

La dutasteride, un altro inibitore della 5AR , è tre volte più potente della finasteride nell’inibire l’enzima di tipo II e >100 volte più potente nel bloccare l’enzima di tipo I. Ha ricevuto l’approvazione per il trattamento dell’iperplasia prostatica benigna (IPB) nel 2001. La dutasteride 0,5 mg al giorno diminuisce il DHT intraprostatico (la principale fonte di DHT circolante) del 99%, il DHT sierico del 92% e il DHT del cuoio capelluto del 51%.

Sebbene la riduzione percentuale del DHT del cuoio capelluto sia la migliore previsione della ricrescita dei capelli, l’aumento del rischio di effetti collaterali avversi a livello sessuale della dutasteride ne ha impedito l’approvazione ufficiale con molti tentativi andati a vuoto. Alla fine è stato approvata per la calvizie maschile solo in Giappone e Corea del Sud.

In uno studio clinico di fase 3, la dutasteride 0,5 mg al giorno ha mostrato un’efficacia significativamente superiore rispetto al placebo. Un secondo studio di fase 3 ha rilevato che la dutasteride 0,5 mg è risultata statisticamente superiore alla finasteride 1 mg e al placebo a 24 settimane.

Le capsule molli della dutasteride.

La terapia mista

Un singolo case report ha descritto un aumento della ricrescita dei capelli del vertex con l’inizio di dutasteride in un paziente che aveva ricevuto un trattamento a lungo termine con finasteride. Secondo i ricercatori l’aggiunta di un trattamento con dutasteride a basso dosaggio ai pazienti i cui risultati si sono stabilizzati con finasteride può migliorare la
densità dei capelli.

Le opzioni per gli uomini che sperimentano o temono gli effetti collaterali sessuali negativi degli inibitori della 5AR includono la finasteride topica e la mesoterapia con dutasteride.

Dutasteride in mesoterapia

L’emivita farmacologica della dutasteride è di circa 4 settimane rispetto alle 6-8 ore della finasteride. Per questo la dutasteride può essere usata come mesoterapia a intervalli di 4 settimane. La mesoterapia con dutasteride prevede microiniezioni multiple intradermiche di soluzione di dutasteride 0,01% distribuite sul cuoio capelluto affetto da calvizie.

Serie di casi di calvizie comune non controllati e non in cieco hanno riferito un aumento della densità e del diametro dei capelli alla tricoscopia. L’effetto collaterale più importante è la una leggera e breve dolenza nei siti di iniezione.

Finasteride topica

Esiste un solo singolo studio clinico equivalente a sperimentazione di fase 3. Questo ha confrontato l’applicazione una volta al giorno di finasteride topica 0,25% mostrando un’efficacia simile a quella di 1 mg di finasteride orale. Senza effetti collaterali a livello sessuale.

finasteride_topica_cono

Un apposito applicatore per finasteride topica (Caretopic).

Il parere degli esperti

Interessanti anche alcuni passaggi della pubblicazione con il parere dei ricercatori:

Gli inibitori della 5AR non prolungano la durata dell’anagen e non riducono la caduta dei capelli. Gli inibitori della 5AR potenzialmente arrestano la miniaturizzazione e arrestano la progressione della calvizie. La finasteride e la dutasteride possono indurre una parziale ricrescita dei capelli sul cuoio capelluto del vertex. Un grado minore di crescita dei capelli può verificarsi anche sul cuoio capelluto frontale medio, ma la ricrescita della recessione bitemporale è rara. Dosi di finasteride superiori a 1 mg al giorno e di dutasteride superiori a 0,5 mg producono pochi o nessun beneficio aggiuntivo.

Il miglioramento visibile della calvizie del vertex richiede generalmente 12 mesi, ma può essere evidente già a 6 mesi. Il miglioramento raggiunge un picco a 24 mesi e poi generalmente diminuisce. Gli inibitori della 5AR funzionano meglio se iniziati precocemente e utilizzati a lungo termine per prevenire la calvizie. L’interruzione porta alla perdita dell’effetto e la densità dei capelli torna al valore di base in 6 mesi. La terapia di mantenimento è raccomandata per tutti i pazienti.

Dutasteride e finasteride sono state abbinate per aumentare la crescita dei capelli. Nella esperienza di questi specialisti, la finasteride topica e la dutasteride in mesoterapia sono meno efficaci, ma meglio tollerate rispetto alle controparti sistemiche.

Finasteride e minoxidil

Il trattamento aggiuntivo con minoxidil ha un effetto additivo. L’azione primaria del minoxidil è quella di prolungare l’anagen e ridurre il defluvio androgenetico. La monoterapia con minoxidil è il trattamento preferito per gli uomini con calvizie comune e diradamento minimo sul vertex.

Non è stato dimostrato che il minoxidil ingrandisca i follicoli miniaturizzati dalla calvizie. Il minoxidil non produce effetti collaterali negativi a livello sessuale.

calvizie news

Un “prima” e dopo il trattamento con minoxidil (solfato).

La pubblicazione sul minoxidil

L’altra pubblicazione a cui si è accennato sopra ha preso in considerazione principalmente il minoxidil.

Lo scopo dello studio è stato quello di confrontare l’efficacia di minoxidil al 5%, del plasma ricco di piastrine (PRP) e del microneedling negli adulti con calvizie comune per quanto riguarda la variazione della densità totale dei capelli su 24 settimane.

E’ stata condotta una cosiddetta meta-analisi su 27 studi che hanno coinvolto 1.110 pazienti. Gli interventi sono stati classificati in base alla probabilità di indurre un miglioramento della densità dei capelli usando un indice percentuale con questi esiti:

5% minoxidil più microneedling (95,8%), 5% minoxidil più PRP (64,7%), 5% minoxidil (53,9%), PRP (34,9%), microneedling (27,8%) e PRP più microneedling (22,9%).

L’efficacia del minoxidil al 5% più microneedling nel migliorare la densità totale dei capelli è risultata significativamente maggiore (p < 0,05) rispetto alla monoterapia con minoxidil al 5% (MD = 13 capelli/cm2), alla monoterapia con PRP (MD = 16 capelli/cm2) e alla monoterapia con microneedling (MD = 17 capelli/cm2).

I ricercatori hanno concluso che “il minoxidil al 5% più il microneedling è un’opzione di trattamento efficace per migliorare la densità dei capelli a 6 mesi nei pazienti adulti con calvizie”.

Nostre considerazioni

In queste pagine in passato abbiamo già messo in evidenza che il microneedling è una terapia coadiuvante delle terapie standard che può funzionare molto bene. Nella classifica delle probabilità di miglioramento precede l’accostamento tra minoxdiil e PRP che è un approccio più costoso. Precede pure l’utilizzo del solo minoxidil e poi del solo PRP e del solo microneedling. Stranamente PRP con microneedling non agiscono in sinergia, ma ottengono risultati inferiori all’uso come monoterapie.

Sulle percentuali di densità ottenuta in numero di nuovi capelli terminali nell’abstract disponibile non viene indicato il risultato. Dietro al mix vincente abbiamo comunque l’uso del solo microneedling che è superiore di poco al PRP il quale a sua volta supera il solo minoxidil 5%.

minox

I risultati ottenuti in tre mesi con l’uso di microneedling (dermapen)+minoxidil 5%

Per chiarire bene queste due classifiche facciamo un esempio pratico. Chi volesse utilizzare il solo microneedling dovrebbe sapere che ha solo il 27,8% di probabilità di avere aumenti in densità, ma se li dovesse avere li avrebbe in media di +17 capelli/cm2, il massimo tra le monoterapie considerate.

Ovviamente per andare quasi sul sicuro dovrebbe utilizzare anche minoxidil 5%, mentre se accostasse al minoxidil 5% il PRP potrebbe avere risultati solo nel 64,7% (con quali risultati in ricrescita dall’abstract non è dato sapere).

Conclusioni

Riteniamo che le informazioni forniteci da queste recenti pubblicazioni sulle terapie principali contro la calvizie comune possano essere utili per ottimizzarne l’applicazione, riducendo gli effetti collaterali. Anche in questi documenti scientifici viene ribadito ancora una volta che i trattamenti disponibili contro la calvizie possono essere più efficaci di quanto si ritenga se utilizzati nei modi più opportuni.

PRODOTTI CORRELATI


Vitaminity Ajuga reptans Extract integratore con azione antiossidante e antinfiammatoria, contro ipertrofia prostatica e la caduta dei capelli.

[Numero Voti: 1 Media: 5]

Foligain Stimulating Treatment: trattamento-lozione stimolante la ricrescita e coadiuvante anticaduta specifica per uomo.

[Numero Voti: 1 Media: 5]

APPROFONDIMENTI 

I risultati di finasteride insieme a minoxidil nella calvizie comune (Parte I)

I risultati di finasteride insieme a minoxidil nella calvizie comune (Parte II)

Il microneedling elettrico perfeziona le terapie standard

[Numero Voti: 1 Media: 5]
Redazione Calvizie.net
Redazione Calvizie.net
La redazione di Calvizie.net è formata da medici, specialisti e appassionati al tema della tricologia. Dal 1999, ci dedichiamo a diffondere informazioni sempre aggiornate sulla cultura della salute dei capelli.
Da leggere
spot_img
spot_imgspot_img
Notizie correlate

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.