Le microfibre di cheratina fanno male?

Le microfibre di cheratina sono un valido strumento per mascherare il diradamento dei capelli in modo istantaneo. Utilizzate da milioni di persone in tutto il mondo, sia uomini che donne, spesso ci si chiede se abbiano delle conseguenze per la salute dei nostri capelli. Scopriamolo.

0
Data di revisione
998

tutti i diritti riservati riproduzione consentita purchè sia citata la fonte "www.calvizie.net"

[Numero Voti: 6 Media: 3.7]

tutti i diritti riservati
riproduzione consentita purchè sia citata la fonte "www.calvizie.net"
microfibre di cheratina fanno male

Microfibre di cheratina per capelli: cosa sono

Per microfibre di cheratina si intende una polvere di cheratina che, una volta sparsa sul proprio cuoio capelluto, permette di mascherare il diradamento dei propri capelli. Questo accade perché le microfibre si legano elettrostaticamente ai capelli dando a loro un senso di foltezza. Appartenenti alla categoria dei prodotti cosmetici antidiradamento, sono amate per la loro efficacia immediata e il loro semplice utilizzo.

Ma, le microfibre di cheratina fanno male ai capelli? Per capirlo, dobbiamo partire dalla loro composizione.

Il ruolo della cheratina

La cheratina è una proteina filamentosa ricca di zolfo dotata di stabilità e resistenza. Presente in tutto il regno animale, è conosciuta per essere la principale componente di capelli, peli e unghie dell’uomo. Infatti, i nostri capelli sono costituiti da proteine solide come la cheratina in una percentuale molto elevata (dal 65 al 95%).

Come suggerisce il nome stesso, le microfibre di cheratina hanno come ingrediente principale la proteina che per eccellenza caratterizza i nostri capelli. Per questa ragione, esse sono in grado di conferire un senso di pienezza e naturalezza alla capigliatura.

Gli altri componenti

Le marche che scelgono di adottare fibre animali utilizzano come componente principale la cheratina. Tuttavia, ciascuno presenta una formulazione differente per garantire la conservazione delle microfibre e permettere una colorazione adatta ad ogni capigliatura. Ad oggi, l’unico brand che non utilizza alcun tipo di conservante e colorante artificiale è Kmax. Gli altri (Toppik e Nanogen ne sono un esempio), pur impiegando fibre naturali, realizzano le diverse gradazioni di colore utilizzando prodotti chimici.

Le microfibre di cheratina fanno male ai capelli?

In generale, possiamo affermare che le fibre di cheratina non fanno male ai nostri capelli. Questo proprio perché, come appena visto, sono costituite dalla stessa proteina che caratterizza la naturale composizione dei capelli dell’uomo.

Tuttavia, anche se le polveri di cheratina non danneggiano i capelli, si consiglia di prestare attenzione alla marca che si decide di acquistare. Sicuramente, una formula 100% naturale come quella di Kmax è da considerarsi ancora più innocua e genuina per la salute del nostro cuoio capelluto. Mentre, i prodotti presenti sul mercato a prezzi stracciati sono spesso indice di bassa qualità. Infatti, le sostanze impiegate in quest’ultime, oltre a non dare il risultato efficace sperato, potrebbero essere dannose.

 

ARTICOLI CORRELATI

Top 5 Fibre per capelli

Microfibre di cheratina per mascherare il diradamento e la calvizie


1 Flacone da 15gr

Kmax Hair Fibers Black edition: il make up istantaneo per capelli per nascondere diradamento e calvizie in pochi secondi.  Fibre micronizzate di cheratina naturale in grado di legarsi elettrostaticamente ai capelli fini e...

 


1 flacone microfibre da 12 g. + 1 lacca fissante 100 ml

Kit introduzione microfibre + lacca spray

 


1 flacone da 30 gr

Cosmetico anti-diradamento in microfibre di cheratina. Le Nanofibre creano un istantaneo effetto infoltente e nascondono le zone lucide.

 

Rispondi

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui