L’importanza del post-trapianto capelli: intervista al dott. Tesauro

In questa video-intervista, abbiamo chiesto al dott. Piero Tesauro di spiegarci perché la fase del post-trapianto di capelli è così importante e quali sono gli accorgimenti che ciascun paziente deve prendere per garantire la buona riuscita dell'intervento.

0
Data di revisione
471

tutti i diritti riservati riproduzione consentita purchè sia citata la fonte "www.calvizie.net"

[Numero Voti: 3 Media: 4.7]

tutti i diritti riservati
riproduzione consentita purchè sia citata la fonte "www.calvizie.net"

Il dott. Piero Tesauro è un medico chirurgo specialista in chirurgia plastica e trapianto di capelli e da oltre 20 anni collabora con la nostra community Calvizie.net. Oggi parleremo con lui dell’importanza del post-trapianto di capelli e dei fattori da tenere in considerazione per avere un risultato ottimale. 

1. L’importanza del post-trapianto capelli

Redazione: Cosa intendiamo per importanza del post-trapianto? 

Dott. Piero Tesauro: Il post-trapianto è il momento in cui riaffidiamo al paziente la cura della sua persona. È indispensabile essere certi che il processo messo in atto con l’intervento vada a buon fine.

L’autotrapianto di capelli si basa sull’inserimento di follicoli (unità follicolari) prelevati dalla regione superiore che necessitano nella loro fase di attecchimento la stabilità. Questo perché nel primo periodo essi sopravvivono grazie alla diffusione di nutrienti dal tessuto in cui vengono inseriti alla loro struttura. È un processo fondamentale in cui al paziente vengono fatte una serie di raccomandazioni per evitare di interferire negativamente sulla riuscita dell’intervento.

2. Le raccomandazioni del medico

Redazione: Quali sono le raccomandazioni che vengono fatte a breve termine al paziente?

Dott. Piero Tesauro: Le prime raccomandazioni sono di fare una vita molto attenta, poiché qualunque tipo di urto o sfregamento nell’immediato post-operatorio (prime 24 ore) può causare il distacco dei follicoli.


Fig.1: Evitare traumi al capo e ridurre l’attività fisica è altamente raccomandabile dopo un trapianto di capelli. 

In secondo luogo, si raccomanda di avere una vita tranquilla. Gli sbalzi di pressione, l’eccessiva sudorazione e la ripresa dell’attività sportiva vanno moderati con attenzione. Vi sono poi una serie di istruzioni che vanno a migliorare il quadro clinico: quali prodotti usare e come intervenire sul cuoio capelluto per favorire il downtime, ossia il tempo di ripresa.

3. Trapianto capelli e risultati ottimali

Redazione: Quali sono i fattori da tenere in considerazione per un risultato ottimale nel periodo che tra la ripresa della vita normale e i risultati a ottenuti a 9 mesi dal paziente?

Dott. Piero Tesauro: È necessario evitare che i piccoli traumi generino un indebolimento del follicolo. Per questo, le crosticine che si formano dopo l’intervento di trapianto capelli devono distaccarsi in modo naturale.

post-trapianto-capelliFig.2: Kmax Healing Hair Transplant Post-Surgery Kit è un set di prodotti specificamente progettato per la delicata fase del post-trapianto capelli. 

A tal proposito, ci vengono in aiuto i prodotti specifici, in grado di favorire il distacco naturalmente e detergere la cute delicatamente. Tutto questo deve essere mostrato con attenzione al paziente e questo è il motivo per cui viene rivisto il giorno successivo all’operazione.

4. Esiste la fine del post-trapianto capelli?

Redazione: Una volta raggiunti i risultati finali del trapianto, il paziente può considerare finito il suo percorso?

Dott. Tesauro: I risultati del trapianto sono rappresentati da due fattori: il miglioramento del volume e la riduzione della trasparenza. Il primo è la conseguenza della ricrescita dei follicoli prelevati dalla regione posteriore che hanno un maggior calibro. Questi follicoli più grossi vengono inseriti fra quelli più sottili contribuendo così a creare il risultato finale.

Nonostante ci siano delle differenze tra un individuo e l’altro, in linea di massima bisogna fare in modo che il paziente percepisca l’importanza di ciò che fa e di come prendersi cura del proprio cuoio capelluto.

5. Il segreto per un risultato ottimale

Redazione: Se volessimo descrivere il post-trapianto come un’equazione, quali sarebbero le variabili che portano al risultato ottimale?

Dott. Tesauro: Innanzitutto, bisogna avere la consapevolezza che dopo un trapianto di capelli il proprio stile di vita deve subire un rallentamento. Adottare abitudini tranquille, rispettare le indicazioni fornite dal chirurgo e non intraprendere immediatamente un’attività frenetica.

msmFig. 3: Il principio attivo dell’MSM (metilsulfonilmetano) rappresenta un ottimo aiuto per migliorare la struttura e la salute del capello, anche dopo un trapianto di capelli. 

Si aggiunge poi il ruolo del fumo. Nella fase di attecchimento degli innesti, il fumo riduce l’ossigenazione dei tessuti e per questo sarebbe bene evitare di fumare. Anche l’intensa sudorazione può alterare il filo del cuoio capelluto e, quindi, anche l’attività sportiva va ridotta se non addirittura evitata. Infine, l’assunzione di integratori specifici, come quelli a base di MSM, possono risultare utili nel post-trapianto capelli.

 

APPROFONDIMENTI 

Post-trapianto capelli? Kmax Healing Hair Transplant Post-Surgery Kit

Trapianto di capelli: aspettative e costi

PRODOTTI CORRELATI 


1 pochette da viaggio include: 1 olio lenitivo, 1 foamer shampoo, 1 detergente ultra-delicato, 1 integratore specifico post-trapianto, 1 libretto informativo

Kmax Healing Hair Transplant Post Surgery Kit è il primo set di prodotti specificamen...

 


1 flacone nozzler 50ml

Kmax Healing Hair Transplant Post Surgery Lenitive Oil è un olio lenitivo in spray a base di Vitamina E, estratti di malva, calendula e camomilla ad azione antinfiammatoria ed emolliente ideale per il post-trapianto.

Rispondi

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui