Le cellule staminali del follicolo in alopecia

Il professor George Cotsarelis ci spiega in questo breve articolo il ruolo nelle cellule staminali nella calvizie androgenetica.

0
Data di revisione
1532

tutti i diritti riservati riproduzione consentita purchè sia citata la fonte "www.calvizie.net"

[Numero Voti: 0 Media: 0]

tutti i diritti riservati
riproduzione consentita purchè sia citata la fonte "www.calvizie.net"

Riportiamo di seguito un breve studio del professor George Cotsarelis dell’Università della Pennsylvania (Stati Uniti) sul ruolo delle cellule staminali del follicolo nell’alopecia androgenetica.

Staminali: le cellule del bulge

Le cellule del bulge (rigonfiamento) del follicolo pilifero costituiscono una “collezione” di cellule staminali somatiche adulte responsabili del continuo rinnovamento del follicolo pilifero.Fig.1: Esse sono presenti in ogni follicolo garantiscono la ricostituzione del capello ogni volta che termina il ciclo di vita

In particolare, abbiamo originariamente identificato l’espressione della citocheratina 15 (K15) come un marker per queste cellule e abbiamo sviluppato diversi modelli di topi transgenici usando il promotore della K15 per studiare più approfonditamente le cellule del “bulge”.

Cellule staminali e fase Anagen

Abbiamo isolato le cellule del “bulge” e dimostrato che possedevano il fenotipo delle cellule staminali epiteliali in quiescenza, un elevato potenziale proliferativo e la multi-potenza. Inoltre, abbiamo analizzato le cellule a livello molecolare usando i micro-arrays e abbiamo identificato circa 150 geni espressi in modo differente in queste cellule.

Fig.2: Cellule staminali. 

Attraverso l’analisi delle linee geniche usando un topo bigenico con K15- CrePR; R26R inducibile, abbiamo dimostrato che le cellule del “bulge” generano tutte le linee cellulari epiteliali quando il follicolo è nelle prima fase dell’anagen. La distruzione delle cellule del “bulge” causa la perdita del follicolo pilifero.

Staminali nella calvizie

Per valutare il ruolo delle cellule staminali del follicolo dei capelli nelle alopecie umane, abbiamo studiato cuoio capelluto calvo e non calvo preso da uomini con alopecia androgenetica. Abbiamo valutato la presenza di cellule staminali del follicolo e delle cellule progenitrici in citometria a flusso per quantificare le cellule che esprimono K15, CD200, CD34 e Alpha-6-integrina. Alti livelli di espressione di KRT15 sono correlati con cellule staminali di piccole dimensioni e in quiescenza.

Facciamo il punto

Le cellule con il più alto livello di espressione di KRT15 sono state mantenute nel cuoio capelluto calvo, comunque distinte popolazioni di cellule con alta espressione di CD200 e di ITGA6 e le cellule CD34-positive si trovano notevolmente diminuite. Le popolazioni di cellule diminuite sono  localizzate vicino alla zona del “bulge” che è  ricca di cellule staminali, ma sono più grandi e più proliferative delle cellule staminali del “bulge”.

Fluorescence Assisted Cell Sorting (FACS) A Fig.3: Fluorescence Assisted Cell Sorting (FACS A) è una tecnica scientifica impiegata per dividere quelle cellule aventi caratteristiche differenti ma che vivono all’interno di uno stesso contesto. 

Questi risultati dimostrano l’utilità di analisi FACS (Fluorescence Activated Cell Scanning) per lo studio delle staminali e cellule progenitrici nelle alopecie dell’uomo e suggeriscono che un difetto di attivazione delle cellule staminali ha un ruolo nella patogenesi della alopecia androgenetica.

 

APPROFONDIMENTI 

La calvizie e il destino delle cellule staminali

Rigenerazione dei capelli: facciamo il punto

PRODOTTI CORRELATI 


1 flacone da 120 capsule cad.

Integratore antiossidante dalla forte azione anti radicali liberi a base di the verde, cardo mariano, curcuma, uva e bioperine, per contrastare il processo di invecchiamento cellulare.

 


1 Flacone da 100ml

Kmax Hair Growth Therapy Spray. Nuova lozione spray di Kmax per un trattamento topico intensivo volto a stimolare il naturale ciclo di ricrescita dei capelli. Basato su una formula innovativa, combina principi attivi ad alto ...

Rispondi

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui