lunedì, Luglio 22, 2024
HomeAree tematicheCanizie capelli grigi/bianchiGreyverse: lo studio per capelli grigi

Greyverse: lo studio per capelli grigi

spot_imgspot_img

Premessa

Questo emula l’ormone α-MSH, l’ormone melantropo, ossia che attiva nei melanociti la produzione di melanina. Di conseguenza, è utile per poter ripigmentare i capelli bianchi di giovani e, soprattutto, dei meno giovani.

Pochi anni fa, la stessa Lucas Meyer aveva ideato una molecola simile (Melitane®), ma non aveva funzionato per questo scopo. Tuttavia, resta sempre negli attivi commercializzati da questa casa, ma come sostanza che favorisce l’abbronzatura. Invece, ora è stato pubblicato lo studio su questo nuovo peptide anti-capelli grigi/bianchi.

Greyverse: di cosa si tratta

Il nuovo peptide si chiama Palmitoyl Tetrapeptide 20, ma ha il nome commerciale di Greyverse. Come suggerisce il nome stesso, esso è in grado di invertire il processo che porta ai capelli grigi.

Questo studio verrà pubblicato dall’International Journal of Cosmetic Science, ma è già disponibile la sintesi in rete e porta il titolo di “L’efficacia di un agonista dell’ α-MSH, il Palmitoyl Tetrapeptide, nella ripigmentazione dei capelli”.

Nella pubblicazione del materiale tecnico-pubblicitario curato dalla stessa Meyer, emerge che tale peptide favorisce una diminuzione del 30% della densità dei capelli grigi.

greyverseFig.1: Gli effetti del Greyverse mostrati col materiale tecnico-pubblicitario

Nella sintesi dello studio si parla di test in vitro e ex vivo (su capelli estirpati) che hanno mostrato l’attivazione di una serie di fattori che portano alla produzione di melanina. Si dichiara una riduzione del 30% del perossido d’idrogeno (acqua ossigenata) prodotta dalle cellule e che pare stia alla base dell’incanutimento, grazie alla maggiore produzione di catalasi, l’enzima che neutralizza questo agente ossidante.

I 15 volontari che si sono sottoposti al test – tutti con canizie precoce – hanno usato una lozione con Greyverse per tre mesi, ma tutto quello che dice la sintesi dello studio pubblicato è che sui capelli a loro estirpati è stata riscontrata il ruolo centrale del recettore 1 della melanocortina.

Greyverse studio: le conclusioni

Le conclusioni dello studio si limitano a dire che Greyverse preserva la funzione dei melanociti, in sostanza sembrerebbe conseguire il mantenimento della situazione esistente.

Queste conclusioni confermano le prove fatte dai nostri utenti del forum in questi mesi con un prodotto uscito proprio qualche mese fa contenente Greyverse che con l’utilizzo in questi ultimi tre o quattro mesi non ha portato a ripigmentazione di capelli bianchi, ma solo a stabilizzare la situazione.

 

APPROFONDIMENTI 

Perchè i capelli diventano grigi?

Canizie: capelli bianchi, capelli forti

PRODOTTI CORRELATI 


Vitaminity Anti-Anxiety: integratore che favorisce umore e serenità. Attenua gli stati d'ansia e favorisce sensazioni di serenità e di calma.

[Numero Voti: 6 Media: 3.8]


Una formulazione innovativa realizzata con pigmenti naturali appositamente creata per mascherare il diradamento dei capelli in modo rapido ed efficace, conferendo ai capelli un aspetto più folto e naturale senza appesantirli.

[Numero Voti: 6 Media: 3.8]
[Numero Voti: 6 Media: 3.8]
Redazione Calvizie.net
Redazione Calvizie.net
La redazione di Calvizie.net è formata da medici, specialisti e appassionati al tema della tricologia. Dal 1999, ci dedichiamo a diffondere informazioni sempre aggiornate sulla cultura della salute dei capelli.
Da leggere
spot_img
spot_imgspot_img
Notizie correlate

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.