Forfora, dermatite seborroica e capelli grassi

Il sebo è fondamentale per la nostra cute: protegge il cuoio capelluto sia da aggressioni di tipo irritativo sia dagli agenti batterici. Le ghiandole sebacee, a livello del cuoio capelluto, raggiungono anche una densità di 900 per cm quadrato. Vedremo che l’alterazione nella composizione dei componenti del sebo porta a seborrea, forfora grassa e nei casi più gravi alla dermatite seborroica.

0
Data di revisione
2435

tutti i diritti riservati riproduzione consentita purchè sia citata la fonte "www.calvizie.net"

[Numero Voti: 0 Media: 0]

tutti i diritti riservati
riproduzione consentita purchè sia citata la fonte "www.calvizie.net"
forfora

Perché si formano la forfora e la seborrea

Compagni poco graditi di chi perde i capelli sono la forfora, la seborrea e la dermatite seborroica, anche se non necessariamente la loro presenza coincide con la calvizie comune.

L’eccesso di sebo nel cuoio capelluto è un problema difficile da risolvere. Infatti, la maggior untuosità si associa spesso alla proliferazione di microrganismi, a infiammazione e alla formazione di forfora.

forfora desquamazione rimedi
La forfora si manifesta spesso con la perdita di “inestetiche” squame di cute che si depositano sugli indumenti creando non pochi imbarazzi

E qui subentra di nuovo il nostro DHT, il Diidrotestosterone, il maggior responsabile della calvizie comune. Come abbiamo detto precedentemente, il DHT viene prodotto a partire dal testosterone grazie a l’enzima 5 alfa reduttasi di tipo 2 a livello del follicolo pilifero per poi esplicare la sua azione sulla riduzione del ciclo del capello e conseguente diradamento.

Ma l’enzima 5 Alfa reduttasi esiste anche nella forma di tipo I presente nella ghiandola sebacea. Ci risiamo! anche la ghiandola sebacea è ormone dipendente: Il DHT provoca una maggior produzione di sebo e soprattutto un cambiamento nell’equilibrio dei suoi componenti.

Un aumento degli ormoni androgeni provoca una maggior produzione di acidi grassi liberi e uno squilibrio nei componenti del sebo.

Come sconfiggere la dermatite seborroica?

La dermatite seborroica è così difficile da sconfiggere proprio perché c’è in gioco anche una componente genetica e androgena e non per niente è più frequente nel sesso maschile. Questa affezione che consiste in una formazione di piccole lesioni eritematose, cioè degli arrossamenti ricoperti da squame di aspetto untuoso, si propaga proprio dove ci sono più ghiandole sebacee: nel cuoio capelluto, nella zona del viso, delle scapole e dello sterno.

dermatite seborroica al volto durante lo sviluppo
Durante l’età dello svilippo la “tempesta ormonale” può manifestare la dermatite seborroica al volto

La dermatite seborroica si sviluppa in quei soggetti che hanno una predisposizione a questa affezione e in presenza di alcuni fattori come il clima freddo e umido, l’alcolismo, i disordini alimentari, gli stress emotivi e l’immunodepressione.
Uno squilibrio nella produzione dei componenti principali del sebo con maggiori quantità sia di colesterolo e acidi grassi, e diminuzioni di trigliceridi, esteri della cera e soprattutto sfingosina è in grado di generare una alterazione del film idrolipidico con conseguente dermatite seborroica, forfora e infiammazione.

Tratto da: “Prevenire e contrastare la caduta dei capelli“, Tecniche Nuove 2018, tutti i diritti riservati”

 

APPROFONDIMENTI 

Forfora, Pidocchi, Acari del cuoio capelluto: indice rapido di categoria

PRODOTTI CORRELATI


1 flacone da 120 capsule cad.

Integratore per contrastare sebo e acne grazie ad un'azione di drenaggio, di purificazione interna e lenitiva degli stati di infiammazione, nonché antibatterica. Aiuta la regolazione degli squilibri ormonali.

 


1 flacone da 205 ml

Shampoo anticaduta contenente i migliori principi attivi con proprietà anti-DHT e stimolanti

Rispondi

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui