Sei stressato? fai il test

0
1786

tutti i diritti riservati riproduzione consentita purchè sia citata la fonte "www.calvizie.net"

[Numero Voti: 0 Media: 0]

tutti i diritti riservati
riproduzione consentita purchè sia citata la fonte "www.calvizie.net"

Lo stress è una delle principali concause nella caduta di capelli.
Talvolta, lo stress provocato dalla caduta stessa, induce ad un circolo vizioso per cui l’effluvio diviene cronico.
Questo documento, redatto dal sito partner iltuobenessere.com ci aiuta a riconoscerlo.

Il caldo, il lavoro, la fretta, la moglie, il traffico: non se ne può più. Chi di voi in questi giorni non sente il classico mal di testa o un dilagante senso di stanchezza e sonnolenza? Che siano i sintomi dello stress’ Probabile, ma per essere sicuri (o quasi) che il vostro sia un “esaurimento” coi fiocchi la cosa più semplice e forse rilassante che possiate fare è fare uno psico-test.

clicca qui per accedere al test sullo stress

Gli autori  di questo metodo misura-stress denominato ‘The Social Readjustment Rating Scale’,pubblicato dal prestigiosissimo ‘Journal of Psychosomatic Research’, sono stati gli studiosi americani ‘T.H. HOLMES’ e ‘P.H. RAHER’.

All interno del test, ti verranno proposte una serie di situazioni ed avvenimenti che possono esserti accadute nel corso della tua vita: dovrai crociare quelle che ti sono successe durante gli ultimi 12 mesi; ad ognuna di queste situazioni corrisponde un punteggio, che al termine del test, dara’ origine al tuo risultato.

Molti di noi, di fronte alla domanda ‘Sei stressato’? hanno una reazione quasi di sgomento.
Sembra fin troppo facile rispondere ‘Eccome se lo sono’, pensando alla propria giornata tipo, agli impegni e ai problemi quotidiani.
Poi ci si riflette e si giunge alla conclusione che ‘in fondo, non va poi così male’. Ma, dentro di noi, persiste quel sottile malcontento, quella rassegnazione che ci spinge ad accettare le nostre situazioni ‘a malincuore’, accantonando i nostri veri desideri, ma anche tristezze e frustrazioni.
Attraverso una ricerca effettuata su un campione di soggetti, questi studiosi sono giunti alla conclusione che lo stato di stress si evidenzia durante quelle situazioni nella nostra vita legate a particolari ed importanti cambiamenti, aggravandosi proprio al verificarsi di questi eventi.

Un consiglio: occhio alla perfida frasetta “sono soddisfatto del mio lavoro”.
È la chiave di volta.

Pare infatti che siano proprio le 8 ore trascorse dopo la timbratura del cartellino a generare nella maggior parte delle persone una forma (vera o presunta) di stress. Tutti, dai pezzi grossi all’ultimo dei dipendenti, sono a rischio, in modo particolare chi lavora nei trasporti e, in genere, tutti quelli che sul posto di lavoro conducono ritmi indiavolati o sono oggetto di mobbing. Persino chi naviga in internet per divertimento rischia di stressarsi, almeno secondo lo psicologo R.Kraut.

Insomma, beccarsi lo stress è facile; più difficile levarselo di dosso. La causa è il troppo lavoro? L’esperto suggerisce: lavorate meno, metteteci un po’ meno impegno o cercate di spezzettare l’incarico su più giorni. Certo, ma chissà se il capo è della stessa opinione…La verita? e’ che non e’ semplice riuscire a fare riposare la nostra mente, o per meglio dire,  spesso si ricorre alle soluzioni piu? disparate e sbagliate (pensate che andare al cinema, in palestra o fumare una sigaretta possa veramente farvi rilassare’). Negli Stati Uniti e’ stata prodotta, testata e diffusa una neurotecnologia che ha gia’ raccolto enormi risultati, e che da poco e’ giunta anche in Italia: una soluzione a tutti i problemi di stress, ansia e depressione.

Il sociologo inglese Lucas Bill ha proposto questa soluzione: per star meglio sul lavoro basta raccontare qualche barzelletta e farsi tutti insieme una bella risata.
Che sia questa la vera ricetta?

source: www.iltuobenessere.com   Elimina Stress, Ansia e Depressione in 10 minuti al giorno!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.