Pelle d’oca indotta contro l’alopecia da trazione

0
Data di revisione
1039

tutti i diritti riservati riproduzione consentita purchè sia citata la fonte "www.calvizie.net"

[Numero Voti: 0 Media: 0]

tutti i diritti riservati
riproduzione consentita purchè sia citata la fonte "www.calvizie.net"

Dermatol Ther. 17 Dicembre 2015.

La piloerezione indotta con agonisti del recettore alfa 1 adrenergico protegge contro lo sviluppo di alopecia da trazione.

Goren A 1,2, Shapiro J 3, Sinclair R 4, Kovacevic M 2, McCoy J 1.

1 Biologia Applicata, Irvine, California.
2 Dipartimento di Dermatologia e Venereologia, Università di Roma “G.Marconi”, Italia.
3 Dipartimento di Dermatologia, New York University Langone Medical Center di New York, New York.
4 Dipartimento di Medicina, Università di Melbourne, Victoria, Australia.

Sintesi
L’alopecia da trazione è la perdita di capelli che si verifica in seguito a trazioni persistenti (ad esempio, durante le procedure cosmetiche) sulle radici dei capelli nel corso del tempo. A differenza dell”epilazione a strappo, che è dolorosa, le trazioni continuate possono passare inosservate fino a quando una paziente si presenta sia con dei diradamenti che con un diffuso telogen effluvio.

Ogni follicolo pilifero del cuoio capelluto contiene un muscolo erettore del pelo che contraendosi solleva i capelli. La muscolatura liscia del muscolo pilo-erettore esprime i recettori adrenergici alfa1 (α1-AR). Per questo, abbiamo ipotizzato che la contrazione del muscolo erettore del pelo con un agonista dell’α1-AR aumenterebbe la soglia di forza necessaria per estirpare i capelli durante le procedure cosmetiche.

Il muscolo erettore del pelo

Il muscolo erettore del perlo al centro di recenti studi (di  R.Sinclair) sui tipi di alopecia (si veda negli approfondimenti)

Sono state reclutate delle persone di sesso femminile, di età tra i 18 e i 40 anni, per studiare l’effetto di applicazioni topiche di fenilefrina, un agonista selettivo del α1-AR, sulla resistenza all’epilazione e la perdita dei capelli durante le procedure cosmetiche. Nel nostro studio in cieco, l’80% dei soggetti ha dimostrato caduta ridotta nei giorni di utilizzo di fenilefrina rispetto ai giorni di utilizzo di una soluzione placebo.

La riduzione media della perdita dei capelli è stata del 42% circa. Inoltre, la soglia della forza necessaria per l’epilazione è aumentata di circa il 172% dopo l’applicazione topica di fenilefrina. A nostra conoscenza questo è il primo studio che dimostri l’utilità di agonisti alfa1-AR nel trattamento dell’alopecia da trazione e della perdita di capelli durante le procedure cosmetiche.

Rispondi

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui