Miniaturizzazione dei follicoli: alcune teorie

0
Data di revisione
276

tutti i diritti riservati riproduzione consentita purchè sia citata la fonte "www.calvizie.net"

[Numero Voti: 0 Media: 0]

tutti i diritti riservati
riproduzione consentita purchè sia citata la fonte "www.calvizie.net"

Possibili meccanismi di miniaturizzazione nel corso dell’alopecia androgenetica, altrimenti detta caduta a pattern.
J Am Acad Dermatol 2001 Sep;45(3 Pt 2):S81-6.

Nell’alopecia androgenetica, o caduta a pattern, i follicoli vanno incontro a miniaturizzazione, e si atrofizzano, passando dalla condizione iniziale di capello terminale a quella di vellus.
Tradizionalmente si ritiene che questo processo si sviluppi gradualmente lungo un certo numero di cicli follicolari.
Tuttavia, è improbabile che la miniaturizzazione possa essere spiegata solo come serie di cicli anagen progressivamente più corti.
Calcoli semplici mostrano che questo processo richiederebbe troppo tempo per una significativa miniaturizzazione conseguente al solo accorciamento dei cicli anagen, soprattutto in considerazione del periodo di latenza che, nella calvizie a pattern, si rileva tra la caduta di un capello telogen e la comparsa di un capello anagen.

E’ stata presentata un’evidenza sperimentale a supporto di una nuova teoria, secondo la quale la miniaturizzazione è un processo improvviso ad ampio passo che può anche essere invertito in 1 ciclo pilifero, come è stato mostrato clinicamente, con evidenze istologiche a conferma, in pazienti con caduta a pattern rispondenti a trattamento con finasteride.

Si ipotizza che la miniaturizzazione rilevata nell’ambito della caduta a pattern possa essere una diretta conseguenza della riduzione del numero di cellule, e, di conseguenza, della dimensione della papilla dermica.

Rispondi

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui