martedì, Maggio 28, 2024
HomeI migliori prodotti anticalvizieInibizione dell'attività della 5 alfa-riduttasi nella pelle umana tramite zinco e acido...

Inibizione dell’attività della 5 alfa-riduttasi nella pelle umana tramite zinco e acido azelaico.

spot_imgspot_img

Stamatiadis, D; Bulteau-Portois, MC; Mowszowicz, I.
British Journal of Dermatology, 1988 Nov, 119(5):627-32.

Se aggiunto alle concentrazioni di 3 o 9 mmol/l, lo zinco si è rivelato un potente inibitore dell’attività della 5 alfa-riduttasi. Ad alte concentrazioni, lo zinco potrebbe addirittura inibire completamente l’attività dell’enzima.
Anche l’acido azelaico si è rivelato un potente inibitore della 5 alfa-riduttasi; l’inibizione è stata rilevabile a concentrazioni basse, quali 0.2 mmol/l, e già completa a 3 mmol/l.
E’ stato osservato un effetto additivo dei due inibitori.
La vitamina B6 ha potenziato l’effetto inibitorio dello zinco, ma non dell’acido azelaico, suggerendo così che per queste due sostanze siano implicati due diversi meccanismi.
Quando queste tre sostanze sono state combinate a concentrazioni pure molto basse, concentrazioni che si erano rivelate insufficienti nell’uso singolo di queste sostanze, si è ottenuto il 90% di inibizione dell’attività della 5 alfa-riduttasi.

Se questa attività inibitoria è confermata in vivo, il solfato di zinco combinato con acido azelaico potrebbe essere un agente efficace nel trattamento delle patologie androgeniche della pelle umana.

Redazione Calvizie.net
Redazione Calvizie.net
La redazione di Calvizie.net è formata da medici, specialisti e appassionati al tema della tricologia. Dal 1999, ci dedichiamo a diffondere informazioni sempre aggiornate sulla cultura della salute dei capelli.
Da leggere
spot_img
spot_imgspot_img
Notizie correlate

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.