Inibitori naturali della 5 alfa-reduttasi tipo II.

0
2698

tutti i diritti riservati riproduzione consentita purchè sia citata la fonte "www.calvizie.net"

[Numero Voti: 0 Media: 0]

tutti i diritti riservati
riproduzione consentita purchè sia citata la fonte "www.calvizie.net"

Bioinformazione. 2011; 6 (7) :262-5. Epub 23 Giugno 2011 .

Screening computerizzato di inibitori della 5-α reduttasi di tipo 2 per il cancro alla prostata.

Bhattacharjee B, Talambedu U, Sadegh S Goyal AK, Pande V, Nagaveni MB, PatilVM, Jayadev J, MIDDHA SK.

Sintesi
Tradizionalmente  i farmaci vengono scoperti valutando composti sintetizzati con processi multi-step che richiedono molto tempo utilizzando una serie di test biologici “in vivo”. I composti promettenti sono poi ulteriormente studiati in fase di sviluppo, dove vengono verificate le proprietà farmacocinetiche, il metabolismo e la potenziale tossicità.

Qui vi presentiamo uno studio sui principali composti naturali e le loro potenziali affinità di legame alle molecole coinvolte in gravi malattie come il cancro alla prostata. Studi clinici dimostrano una correlazione positiva tra il grado di 5-αreduttasi di tipo 2 (isoforma 2) e la progressione maligna di lesioni precancerose della prostata.

Pertanto, l’individuazione di efficaci e ben tollerati inibitori della 5-α reduttasi rappresenta una strategia razionale chemiopreventiva. Questo studio ha indagato gli effetti dei composti naturali non proteici come la berberina e l’acido monocaffeiltartarico che inibiscono la 5-α reduttasi di tipo 2.

I nostri risultati rivelano che questi composti consumano meno energia per legarsi alla 5-α reduttasi e ne inibiscono l’attività. La loro alta affinità di legame alla 5-α reduttasi introduce la prospettiva di un loro uso in applicazioni di chemioprevenzione.
Inoltre, si tratta di composti naturali disponibili gratuitamente che possono essere utilizzati in sicurezza per prevenire il cancro alla prostata.


Approfondimenti (in inglese)

Lo studio completo
Le sostanze selezionate in questo screening
I dati ADME e sulla tossicità dei composti
Cosa è l’ADME (Tox)
Le molte proprietà della Berberina
l’acido monocaffeiltartarico (o caftarico)

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.