Il futuro della ricerca nel campo dell’alopecia areata

0
Data di revisione
258

tutti i diritti riservati riproduzione consentita purchè sia citata la fonte "www.calvizie.net"

[Numero Voti: 0 Media: 0]

tutti i diritti riservati
riproduzione consentita purchè sia citata la fonte "www.calvizie.net"

Ci sono tre strade principali che si percorrono nell’ambito della ricerca sull’alopecia areata:

  Ricerca genetica
– Ricerca nei meccanismi causali dell’alopecia areata
– Ricerca di trattamenti innovativi o migliorati

Ricerca genetica
La gran parte della ricerca sui geni viene condotta attualmente negli Stati Uniti. Al momento si è ancora allo stadio preliminare in cui gli scienziati verificano i geni comuni nelle persone affette da alopecia areata. La ricerca si sta concentrando principalmente sui i geni che codificano per l’MHC (di classe II). A differenza di quanto è stato riscontrato con successo per le fibrosi cistiche in cui il problema risiedeva nell’azione di un singolo gene aberrante, l’alopecia areata è, con tutta probabilità, il risultato di un’azione combinata di diversi geni che lavorano contemporaneamente. Ciò può risultare utile per cercare di chiarire il perché vi sia tale variazione nella modalità attraverso cui l’alopecia areata si manifesta in individui diversi. Non sorprende, perciò, il fatto che le indagini sulle interazioni genetiche risultino generalmente più complesse. La ricerca genetica è un progetto a lungo termine che per ora ha definito solo alcuni degli alleli comuni nelle persone suscettibili allo sviluppo dell’alopecia areata. Ma, per un utilizzo di queste informazioni per lo sviluppo di trattamenti più efficaci, si pensa che la ricerca non darà i frutti sperati per almeno alcuni anni ancora.

Ricerca nei meccanismi causali dell’alopecia areata
La ricerca a livello cellulare e molecolare del perché i follicoli capilliferi vengano inibiti nella produzione dei capelli è oggetto precipuo della ricerca accademica. Ciò che si è appreso da altri campi come le conoscenze sulle malattie autoimmuni e la generale biologia del capello risulta essere particolarmente importante in questo ambito. La preoccupazione maggiore risiede nel fornire prove che le cellule immunitarie e/o gli anticorpi influiscano davvero sui follicoli capilliferi.

Ricerca di trattamenti innovativi o migliorati
Dermatologi clinici e, in alcuni casi, anche compagnie commerciali stanno sviluppando nuove terapie e trattamenti migliorati. A causa dell’aspetto commerciale, i nuovi farmaci e i relativi test clinici rimangono di regola coperti da segreto. Comunque sia, considerato l’aumento di interesse recentemente mostrato dalle compagnie private nel campo dell’alopecia areata potrebbero esserci alcuni sviluppi in quest?area nel corso dei prossimi anni.

 

Rispondi

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui