sabato, Luglio 20, 2024
HomeI migliori prodotti anticalvizieE' possibile prevedere l'efficacia di finasteride ?

E’ possibile prevedere l’efficacia di finasteride ?

spot_imgspot_img

Stima degli effetti di finasteride su pazienti affetti da alopecia androgenetica con la determinazione del numero di ripetizioni delle triplette nel gene del recettore degli androgeni e degli ormoni androgeni nel siero.

 Ryo Nagasaka, NPO, Future laboratorio medico,  Giappone
Nagaoki Wakisaka, NPO, Future laboratorio medico, Giappone
Kazuhiro Kobayashi, NPO, Future laboratorio medico, Giappone
Nobuo Hirayama, NPO, Future laboratorio medico, Giappone
Sawako Konishi, NPO, Future laboratorio medico, Giappone
Takanori Hama, NPO, Future laboratorio medico, Giappone
Inoue Hajime, NPO, Future laboratorio medico, Giappone
Masaya Kawakami, NPO, Future laboratorio medico, Giappone

Obiettivo: è necessario un trattamento di un anno e mezzo per accertare l’efficacia della finasteride sui pazienti con alopecia androgenetica. In precedenza per stimarne l’effetto abbiamo analizzato il polimorfismo del gene del  recettore degli androgeni (AR)  e il cambiamento del livello sierico di determinati ormoni e citochine entro un mese di assunzione.

Metodi: è stato determinato il numero di ripetizioni della tripletta (CAG + GGC) nel primo esone del gene AR con la PCR (Polymerase Chain Reaction) del DNA delle cellule del sangue di oltre 1500 pazienti .
Sono stati determinati testosterone, diidrotestosterone, IGF-1 e TGFβ-1 con test immunologici prima del trattamento farmacologico e un mese dopo. Sono stati comparati i sintomi dell’alopecia androgenetica con metodo fotografico prima del trattamento farmacologico e dopo 6 mesi.

Risultati: quando il numero di ripetizioni della triplette è stato confrontato con il grado di miglioramento dei sintomi dopo il trattamento, si è confermata un’ampia correlazione tra queste variabili. Finasteride si è dimostrata più efficace per il miglioramento del gruppo dei pazienti con il numero di triplette minore per il gene del recettore AR (40 tirpelette o meno) rispetto al gruppo con maggiori ripetizioni (41 o più). Dopo 1-2 mesi di trattamento, il diidrotestosterone è sceso nei livelli serici dei pazienti con numero minore di ripetizioni. All’opposto nei pazienti con numero maggiore di ripetizioni, che hanno mostrato di rispondere poco al trattamento con finasteride, il testosterone libero è risultato aumentato, ma il diidrotestosterone non ha registrato alcun cambiamento.

Conclusione: l’effetto di finasteride su pazienti con alopecia androgenetica può essere stimato in anticipo , entro un breve termine (circa un mese),  analizzando il polimorfismo del gene AR ei livelli degli ormoni androgeni.


Approfondimenti

Il polimorfismo del gene del recettore dell’androgeno è associato alla calvizie maschile
Efficacia di finasteride e polimorfismo del recettore AR

[Numero Voti: 0 Media: 0]
Redazione Calvizie.net
Redazione Calvizie.net
La redazione di Calvizie.net è formata da medici, specialisti e appassionati al tema della tricologia. Dal 1999, ci dedichiamo a diffondere informazioni sempre aggiornate sulla cultura della salute dei capelli.
Da leggere
spot_img
spot_imgspot_img
Notizie correlate

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.