Dalla ricerca sulle pecore una speranza contro la calvizie

0
992

tutti i diritti riservati riproduzione consentita purchè sia citata la fonte "www.calvizie.net"

[Numero Voti: 0 Media: 0]

tutti i diritti riservati
riproduzione consentita purchè sia citata la fonte "www.calvizie.net"

Wellington, 25 feb. (Adnkronos Salute)

Dalla ricerca sulle pecore una speranza per i calvi. Un giorno gli stessi pazienti potrebbero essere in grado di ‘convincere’ i capelli a ricrescere, scegliendone anche la lunghezza. A rivelare le possibili applicazioni sull’uomo dei loro ultimi studi sono i ricercatori della AgResearch di Waikato, in Nuova Zelanda, in un’intervista al quotidiano Dominion Post. Peter Fennessy, del consorzio Ovita che si occupa di ricerca sugli ovini, ha detto che gli esperimenti con le pecore che perdono naturalmente la lana in un colpo solo potrebbero avere implicazioni importanti anche per l’uomo. Lo scienziato della AgResearch, Allan Nixon, ha spiegato di aver allevato una razza speciale di ovini che fa crescere ‘a comando’ la lana. Il passo successivo sara’ di individuare i geni responsabili di questo processo. L’azienda intende riuscire a controllare la crescita stagionale della lana per migliorare la produzione. Secondo Nixon, la ricerca potra’ essere applicata all’uomo perche’ tutti i mammiferi hanno cicli di crescita del pelo. Nella calvizie il follicolo si indebolisce ad ogni ciclo, finche’ il capello che nasce e’ cosi’ sottile da risultare praticamente invisibile.
(Pin-Mar/Adnkronos)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.