Chemioterapia e calvizie: nuove terapie

0
Data di revisione
244

tutti i diritti riservati riproduzione consentita purchè sia citata la fonte "www.calvizie.net"

[Numero Voti: 0 Media: 0]

tutti i diritti riservati
riproduzione consentita purchè sia citata la fonte "www.calvizie.net"

Nuova strategia per modulare l’alopecia causata da chemioterapia, usando l’agonista e l’antagonista del recettore del PTH/PTHrP.
By J Invest Dermatol 2001 Aug;117(2):173-8. – August 23, 2001

Il peptide (PTHrP) relativo all’ormone paratiroideo e il recettore del PTH/PTHrP (PTH/PTHrP-R) mostrano attività cutanea prominente, laddove questo sistema di segnalazione può esercitare importanti funzioni paràcrine e/o autòcrine, come nel controllo della crescita dei capelli.

L’alopecia causata dalla chemioterapia, uno dei principali problemi irrisolti nella clinica oncologica, è pilotata in parte da ben definite anormalità nel ciclo del follicolo.
Abbiamo dunque esplorato il potenziale terapeutico di un agonista e di due antagonisti del PTH/PTHrP-R in un esemplare di topo con alopecia indotta di ciclofosfamide.
La somministrazione intraperitoneale dell’agonista PTH(1-34) o degli antagonisti PTH(7-34) e PTHrP(7-34) alterava significativamente la risposta follicolare alla ciclofosfamide in vivo.
PTH(7-34) e PTHrP(7-34) la spostavano verso una leggera forma di “anagen distrofico”, associata ad una significativa riduzione delle cellule apoptotiche del bulbo, mitigando così il grado del danno follicolare e ritardando l’innesco dell’alopecia indotta dalla ciclofosfamide.
PTH(1-34), invece, spingeva i follicoli in “catagen distrofico“, associato ad aumentata apoptosi intrafollicolare.

In definitiva:
uno spostamento indotto nella risposta al danno follicolare verso “anagen distrofico” mitiga l’alopecia indotta da ciclofosfamide, mentre uno spostamento verso “catagen distrofico” aumentava inizialmente la caduta, promuovendo però in un secondo momento un più veloce recupero del follicolo.
Dunque, questo studio condotto su un modello animale assai consolidato relativamente all’alopecia indotta dalla chemioterapia, che emula molto da vicino l’alopecia indotta da chemioterapia su soggetti umani, dà un forte incentivo alla ricerca su agonisti e antagonisti del PTH/PTHrP-R come innovativi agenti terapeutici nell’alopecia indotta da chemioterapia.

Rispondi

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui