Capelli rossi, mistero in estinzione

0
2053

tutti i diritti riservati riproduzione consentita purchè sia citata la fonte "www.calvizie.net"

[Numero Voti: 1 Media: 5]

tutti i diritti riservati
riproduzione consentita purchè sia citata la fonte "www.calvizie.net"
Di Beatrice Dondi

Sinonimo di erotismo e trasgressione, sogno proibito e segno del peccato, le donne coi capelli rossi hanno sempre acceso la fantasia maschile. Provare a fare una ricerca su Google, per credere: i primi cento risultati che vengono fuori alla richiesta ?capelli rossi? sono siti porno all’ennesima potenza. Ma un allarme arriva dalla scienza: i capelli rossi sono destinati a sparire.

Ad esprimere la preoccupazione per una Terra senza teste dai riflessi dorati e chiome rosso fuoco è stato Desmond Tobin, specializzato nella ricerca sulle cellule dei capelli della Bradford University. ?Parallelamente all’aumento di migrazioni e matrimoni misti, assisteremo alla loro scomparsa?, ha detto Tobin ad una conferenza organizzata dal centro Oxford Hair Foundation. E se per alcuni scienziati si tratta solamente dell’ennesima evoluzione della specie umana, per altri la perdita di biondi e rossi sarebbe un passo indietro. Il motivo che ha determinato l’evoluzione nel dorato o nel ramato costituisce ancora un mistero, tanto più che quei colori sono comparsi in Europa solamente 20.000 anni fa.

Tobin ha poi sottolineato che solamente il 3% delle donne sono bionde naturali e fanno a meno di colpi di sole e tinture per raggiungere il loro colore dorato. Per le rosse la percentuale è comunque ancora più bassa: appena l’1 o il 2% è naturale, eccezion fatta per Scozia e Irlanda, dove le teste rosse rappresentano l’8% di quelle in circolazione. Ma sono percentuali destinate a diminuire drasticamente, come sono già calate peraltro negli ultimi 50 anni.

Inoltre i geni che determinano il biondo e il rosso sono complessi. Uno dei principali geni per il colore dei capelli, per esempio, ha 40 varianti ma di queste solo sei provocano i capelli rossi. Un bambino, per averli, deve ereditare due di questi geni, uno da ogni genitore, e le possibilità sono piuttosto rare, salvo nelle comunità con degli antenati comuni, dove sono maggiori le possibilità che la gente abbia alcuni geni in comune.

Proprio per questo motivo i rossi nascono principalmente in Scozia e Irlanda, mentre le chiome bionde nei paesi scandinavi. Ma anche questi paesi oramai assistono all’arrivo di flussi migratori di popolazioni straniere, che riducono la possibilità che due genitori abbiano i geni necessari per avere bambini biondi o rossi.

Cantanti dalla chioma fulva e attrici di successo, protagoniste di cartoni animati e personaggi dei fumetti, le ragazze ?rosse’ se la sono sempre cavata alla grande nel mondo dell’immagine e pensare a un prossimo futuro senza questa tinta fa decisamente un certo effetto.
Addirittura il grande Schultz rese personaggio in carne ed ossa una ragazzina dai capelli rossi senza il bisogno di disegnarla neppure una volta. Charlie Browne l’amava pazzamente, la guardava da lontano, e tutti i lettori, in cuor loro, tifavano per quella coppia impossibile.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.