Ancora sulla pelle d’oca contro la calvizie

0
373

La pelle d’oca è un fenomeno che si verifica quando i minuscoli muscoli erettori del pelo (arrector pili) si contraggono per far rizzare i capelli. È interessante notare che ci sono nervi del sistema simpatico che si annidano vicino alle cellule staminali del follicolo pilifero e questa vicinanza consente il contatto diretto tra i nervi e le cellule staminali che attiva involontariamente la crescita dei capelli.

La ricercatrice capo Ya-Chieh Hsu del Dipartimento di biologia staminale e rigenerativa dell’Università di Harvard e il suo team hanno scoperto che i nervi coinvolti nella pelle d’oca non sono come gli altri nervi perché le loro estremità non sono avvolte dalla mielina, ossia dal rivestimento protettivo, ma sono spelate (tipo un filo elettrico a cui è stata la gomma isolante) cosa che le mette direttamente in contatto con le cellule staminali del follicolo pilifero.

I nervi simpatici vicino ai follicoli piliferi secernono norepinefrina, un ormone che stimola direttamente i recettori adrenergici a produrre reazioni corporee come l’aumento della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna e il rilascio di glucosio dalle riserve energetiche del corpo.

I muscoli erettori del pelo che contraendosi  provocano la pelle d’oca

Nello studio, il team della dr.ssa Hsu ha constatato che la norepinefrina è necessaria per la crescita dei capelli. La scoperta può chiarire perché i farmaci beta-bloccanti, usati per diminuire la frequenza cardiaca, possono portare alla caduta indotta dei capelli. Questo perché impediscono alla norepinefrina di agire.

L’azione della pelle d’oca per la crescita del pelo è constatabile negli animali che vivono al freddo e dalla crescita molto rapida e intensa delle loro pellicce con la diminuzione delle temperature nella stagione più fredda. Tuttavia la dr.ssa Hsu afferma che anche le persone che soffrono di calvizie comune potrebbero  beneficiare dell’effetto della pelle d’oca.

I follicoli piliferi dello cuoio capelluto colpiti da alopecia androgenetica finiscono per perdere il muscolo erettore del pelo. la dr.ssa Hsu ha detto che queste persone potrebbero avere ricrescita dei capelli se i nervi e i muscoli coinvolti nella pelle d’oca venissero ripristinati.

Approfondimenti


Pelle d’oca indotta contro l’alopecia da trazione
Lo studio presentato al congresso di San Diego di biologia cellulare e molecolare
Nuovo modello per l’alopecia androgenetica

 

Rispondi

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui