7° Congresso Mondiale della Ricerca sui Capelli

0
Data di revisione
508

tutti i diritti riservati riproduzione consentita purchè sia citata la fonte "www.calvizie.net"

[Numero Voti: 0 Media: 0]

tutti i diritti riservati
riproduzione consentita purchè sia citata la fonte "www.calvizie.net"

Il 7° Congresso Mondiale della Ricerca sui Capelli si terrà a Edimburgo, in Scozia, dal 4 al 6 maggio 2013.

Si tratta dell’appuntamento triennale in cui si riuniscono le principali società di ricerca sui capelli di tutto il mondo (giapponese, coreana, indiana, australiana, europea e nordamericana) e rappresenta il principale evento per tutti coloro che si interessano di capelli, come medici specializzati in tricologia e in dermatologia, chirurghi, ricercatori universitari e operanti nell’industria. Questo Congresso 2013 precederà la Conferenza Internazionale di Dermatologia Investigativa che avrà luogo sempre a Edimburgo consentendo ai partecipanti di poter prendere parte a entrambi gli eventi.

Il programma delle tre giornate risulta ricco di contributi e interventi interessanti e innovativi che coinvolgono la ricerca di base e gli studi clinici che stanno avendo una grande espansione sia a livello scientifico che a livello geografico poiché  la loro realizzazione è oggi sparsa un po’ su tutti i continenti.

Centro Internazionale delle Conferenze di Edimburgo prof. Ralf Paus  

a sinistra: il Centro Internazionale delle Conferenze di Edimburgo

a destra: il prof. Ralf Paus

 

Le varie sessioni del congresso comprendono contributi sia di nuovi che di consolidati leader di pensiero nell’ambito della specializzazione, tra questi si segnalano i tedeschi Ralf Paus e Regina Betz, il giapponese Satoshi Itami, l’australiano Rod Sinclair, i coniugi britannici Bessam e Nilofer Farjo, gli statunitensi Elaine Fuchs, Angela Christiano e George Cotsarelis.

Molto attesi sono inoltre gli interventi dello staff di Aderans che relazionerà nell’apposita sessione sulla realizzazione e la rigenerazione dei tessuti illustrando alcuni progressi riguardanti il proprio progetto di rigenerazione dei follicoli dei capelli illustrando il ruolo delle cellule umane espanse e la “multipotenza” dei fibroblasti derivati dalla cute dello scalpo.

Rispondi

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui