Studio sul PRP

0
Data di revisione
157

tutti i diritti riservati riproduzione consentita purchè sia citata la fonte "www.calvizie.net"

[Numero Voti: 0 Media: 0]

tutti i diritti riservati
riproduzione consentita purchè sia citata la fonte "www.calvizie.net"

J. Cutaneous and Aesthet Surg. Ottobre-Dicembre 2014.

Studio del periodo di un anno sulle iniezioni al plasma ricco di piastrine (PRP) nel trattamento dell’alopecia androgenetica.

Gkini MA1, Kouskoukis AE1, Tripsianis G2, Rigopoulos D3, K1 Kouskoukis.

1 Dipartimento di Dermatologia e Venereologia, Facoltà di Medicina, Università Democrito di Tracia, Alexandroupolis, Grecia.
2 Laboratorio di Statistica Medica, Università Democrito di Tracia, Alexandroupolis, Grecia.
3 Dipartmento di Dermatologia e Venereologia, Facoltà di Medicina, Attikon Hospital, Università di Atene, Atene, Grecia.

Sintesi

Premessa
Il plasma ricco di piastrine (PRP) è definito come una concentrazione di plasma autologo con una maggiore presenza di piastrine rispetto a quella del sangue intero. La sua azione dipende dai fattori di crescita rilasciati dalle piastrine. È stato studiato e utilizzato in numerosi settori della medicina. Recentemente, il PRP ha ricevuto una crescente attenzione come un potenziale strumento terapeutico contro la perdita dei capelli.

Obiettivi
Valutare l’efficacia e la sicurezza delle iniezioni di PRP nel cuoio capelluto di pazienti con alopecia androgenetica.

Impostazione e progettazione
Studio prospettico su coorte.

Materiali e metodi
20 pazienti, 18 maschi e 2 femmine, con alopecia androgenetica sono stati reclutati per questo studio. il PRP è stato preparato con un unico metodo di centrifugazione (Regenlab SA). Dopo l’attivazione, è stato iniettato nelle zone dello scalpo sensibili agli androgeni . Sono state eseguite tre sedute di trattamento con un intervallo di 21 giorni e una seduta di richiamo a 6 mesi dopo l’inizio della terapia.

Un trattamento anti-calvizie con iniezioni di PRP, Plasma Ricco di Piastrine
Il “prima e dopo” di due pazienti dello studio in questione.  Quello sinistra 29 anni, quello a destra 26.

Analisi statistica
L’analisi statistica dei dati è stata effettuata utilizzando il pacchetto statistico per le Scienze Sociali (SPSS), versione 19.0 (IBM, NY, USA).

Risultati
La perdita dei capelli è risultata ridotta e a 3 mesi ha raggiunto livelli normali. La densità dei capelli ha raggiunto un picco a 3 mesi (170,70 ± 37,81, p <0.001). A 6 mesi e dopo un anno, è risultata significativamente aumentata – 156,25 ± 37,75 (P <0.001) e 153,70 ± 39,92 (P <0.001) rispettivamente – nel confronto coi dati di partenza. I pazienti si sono detti soddisfatti con un punteggio medio di 7,1 su una scala da 1 a 10. Non sono stati osservati effetti collaterali notevoli.

Conclusioni
I nostri dati suggeriscono che le iniezioni di PRP possono avere un effetto terapeutico positivo sulla calvizie maschile e femminile senza evidenti effetti collaterali importanti. Ulteriori studi sono necessari per confermarne l’efficacia.

Rispondi

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui