Cell Therapy

0
Data di revisione
190

tutti i diritti riservati riproduzione consentita purchè sia citata la fonte "www.calvizie.net"

[Numero Voti: 0 Media: 0]

tutti i diritti riservati
riproduzione consentita purchè sia citata la fonte "www.calvizie.net"

Il Dr. Unger sta conducendo uno studio col Dr. D.N. Sauders sulla cultura di cellule staminali di capelli per produrre illimitati capelli da trapiantare.
Sta cercando di scoprire di che cosa c’è bisogno per coltivare e reimpiantare le cellule staminali dei capelli ed ha recentemente iniziato la sperimentazione su pazienti umani dopo le sperimentazioni con esito positivo sulle cavie.
Alcuni studi sono stati condotti nel corso del 2001: negli avambracci dei 10 pazienti sono state iniettate le loro cellule della radice dei capelli senza alcun effetto collaterale segnalato.
Non vi è stata ricrescita di capelli nel luogo dell’iniezione ma non vi era questa aspettativa in quanto lo scopo era solo quello di verificare che non vi fossero effetti collaterali in una area più facilmente osservabile.

Dott. Walter Unger

Il Dr Walter Unger è un dermatologo di Toronto specializzato in trapianto di capelli.
E’ anche professore alla “University of Toronto Medical School” dove sta attualmente conducendo le ricerche sulla clonazione di capelli.

Negli studi condotti su cavie da laboratorio, i peli cresciuti erano di fatto peli derivati da peli miniaturizzati simili ai capelli alopecici osservati sullo scalpo dei pazienti affetti da calvizie androgenetica.
Quesi peli incorporavano componenti delle cellule che una volta iniettati hanno invertito il loro processo di miniaturizzazione dando luogo a peli completamente sani che sono durati per tutta la vita virtuale delle cavie.
Dal momento che non vi erano capelli miniaturizzati nella zona degli avambracci dove sono stati iniettati, non ci si aspettava alcuna inversione del processo di miniaturizzzione.
“Riteniamo che risultati posititvi si possano verificare solo laddove vi siano i capelli miniaturizzati e questo è esattamente ciò che speriamo di ottenere sul cuoio capelluto dei pazienti.
Questi stessi 10 pazienti stanno ora per cominciare iniezioni di loro stesse cellule sullo scalpo; saranno trattati per un periodo di alcuni mesi e si potranno valutare i risultati solo dopo parecchi mesi.
Quindi nulla potrà essere detto prima di almeno 6 mesi a partire da ora a meno che dovessimo essere veramnte fortunati”.

Sebbene fossero previsti aggiornamenti nel corso del 2002, nulla di nuovo si conosce sulle sperimentazioni condotte sull’uomo.

source: hairlosshelp

Rispondi

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui