Il the alla menta ha effetti antiandrogeni.

0
1945

tutti i diritti riservati riproduzione consentita purchè sia citata la fonte "www.calvizie.net"

[Numero Voti: 0 Media: 0]

tutti i diritti riservati
riproduzione consentita purchè sia citata la fonte "www.calvizie.net"

Il the alla menta ha effetti antiandrogeni nella sindrome dell’ovaio policistico; uno studio controllato e randomizzato.

Grant P.
Dipartmento di Diabete ed Endocrinologia, Eastbourne District General Hospital, Kings Drive, Eastbourne, East Sussex BN21 2UD, UK.

L’irsutismo nella sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) in conseguenza agli elevati livelli di androgeni porta a significativi problemi estetici e psicologici. Recenti ricerche in Turchia hanno mostrato che il the alla menta ha proprietà antiandrogene nelle donne affette da irsutismo.

Nessuna ricerca è stata ancora intrapresa per stabilire se una riduzione del livello di androgeni con il the alla menta, si traduca in un miglioramento clinico del grado di irsutismo. Questo studio è stato svolto da due centri  per 30 gg con test controllato e randomizzato. 42 volontarie di un campione randomizzato hanno preso the alla menta due volte al giorno per un mese o un infuso come placebo. A 0, 15 e 30 giorni dello studio sono stati controllati i valori serici degli ormoni androgeni e delle gonadotropine, il grado di irsutismo è stato classificato clinicamente usando la classificazione Ferriman-Galwey ed è stato utilizzato un questionario (il Dermatology Quality of Life Index modificato) per stabilire il livelli di irsutismo con autovalutazione. Tutte le 42 pazienti hanno completato lo studio.

I livelli di testosterone sia libero che totale si sono ridotti significativamente con il periodo di 30 gg nel gruppo del the alla menta (p < 0.05). L’LH e l’FSH sono aumentati. I livelli di irsutismo classificati tramite i pareri soggettivi dei pazienti col questionario DQLI sono risultati significativamente ridotti nel gruppo del the alla menta (p < 0.05). Comunque col metodo oggettivo di valutazione Ferriman-Galwey non si è registrata una significativa riduzione tra i due gruppi durante il periodo della prova (p = 0.12). C?è stata però una chiara e significativa alterazione dei principali livelli ormonali.

Questo è associato clinicamente con una riduzione nel test di autovalutazione del grado di irsutismo, ma sfortunatamente non con il test di valutazione oggettivo. E’ stato dimostrato e confermato che la menta ha proprietà antiandrogene, il semplice fatto che questo non si traduca chiaramente in pratica clinica è dovuto alla relazione tra gli ormoni androgeni, la crescita follicolare dei peli e il tempo di ricambio cellulare.

In poche parole il tempo dello studio non è stato sufficiente. Lo studio originale tenutosi in Turchia è stato peraltro di soli 5 giorni. Il tempo che ci vuole per guarire dall’irsutismo è significativamente più lungo e si propongono futuri studi dal momento che queste ricerche preliminari incoraggiano a pensare che la menta è potenzialmente un utile rimedio naturale per l’irsutismo nella PCOS.

Approfondimenti


 

» Lo studio originale sul the alla menta (in inglese)
» La relazione tra PCOS e calvizie androgenetica
» La sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) e l’alopecia androgenetica femminile

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.