Ragazzi è straordinario! Non ci credo!!!

Laster●

Utente
11 Aprile 2020
8
1
5
Italy
La conformazione ossea facciale e cranica fa molto.
Ma in realta, non è la lingua ne tantomeno la postura che influenza in maniera importante la capigliatura.
Semplicemente il tipo di pelle che possediamo che a volte predispone a seborrea o tende ad essere povera di capillari e quindi spessa e dura.
 

Motyp9

Utente
23 Maggio 2020
5
4
5
Bari
Non ho ben capito sta posizione della lingua come deve essere. Comunque vi dico la mia, da tutto quello che ho letto e provato (io stesso ho provato la gf senza risultati effettivi), sono convinto che la scienza abbia ragione, e che è la genetica quella che ci frega; si magari anche la galea attaccata a chi più chi meno influisce un po’, ma è la predisposizione genetica ad essere sensibili al dht che fa la differenza tra un pelato e un capelluto. La domanda che mi sono posto io è stata questa : può mai qualche esercizio essere più potente di finasteride ? Farmaco talmente potente da poter avere effetti collaterali? La risposta, almeno per me, è no. Se uno è predisposto ragazzi, mi duole dirlo, ma con questi metodi non si risolve più di tanto(mi contraddica chi ha recuperato la capigliatura senza l’utilizzo di farmaci).. tant’è vero che a 29 anni ho optato per il trapianto di capelli, in Turchia, se no in Italia dovevo vendere prima i reni (integratori, gf, non mi hanno mai dato i risultati sperati, la gf un po’ mi ha deluso perché pensavo fosse la giusta strada). E non mi pare di aver letto che nessuno mai abbia avuto risultati tangibili con la gf. Un’altra strada di cui si parla bene è il prp, ne ho fatto 1 ed andrò avanti finché le tasche me lo permetteranno(quindi ancora per poco). Secondo me nel momento in cui c’è aga si può attutire solo con le maniere forti (finasteride, trapianti di capelli, minoxidil). Alimentazione, gf, integratori sono metodi blandi per combattere sta brutta belva. Almeno il trapianto vi da comunque la soddisfazione di recuperare alla meglio la vostra capigliatura(no comunque non ho i soldoni, faccio il cameriere e ci ho messo 2 anni per apparare sti soldi). Questa è la mia testimonianza oggettiva dei fatti, preferisco che la gente viva di soluzioni reali e non di false speranze che, psicologicamente, mi hanno solo fatto del male quando ero più piccolo. Ad ogni modo per “favorire” la circolazione sto appunto facendo qualche prp (dicono sia il futuro) e poi faccio, giusto per, qualche massaggio sulla cute mattina e sera.
In conclusione, se la calvizie vi fa star male affidatevi ad un esperto (se sa indicarvi la strada giusta), perché solo con le maniere forti si può combatterla. Informatevi se non ne avete sentito ancora parlare sul prp, che pare sia lo spiraglio per il futuro
 
  • Mi Piace
Reazioni: marlin and Ramarro

Motyp9

Utente
23 Maggio 2020
5
4
5
Bari
@Ramarro Ci sono passato, e ci passo tutt’ora perché comunque al vertex ancora non ho risolto, il trapianto l’ho cominciato a fare nella zona da metà in avanti. Non sono calvo ma l’andazzo è quello, si vede chiaramente la zona delineata da aga..Mi dispiace pure essere pessimista a riguardo ma quelli che dicono che risolvono con metodi blandi sono persone che fondamentalmente non soffrono di aga.
Io sono realista, perché le mezze misure non mi hanno mai aiutato.. spero di potervi essere utile fornendovi info se volete su trapianto e prp che ormai sono ferrato 😂
Ovviamente siete liberi di tentare metodi naturali o low cost (io mi faccio ancora il massaggio allo scalpo per la circolazione nonostante non credo serva a molto figurati).
Ah avevo letto di qualcuno che aveva scritto che durante il trapianto ti iniettano un liquido tra lo scalpo e le ossa craniche, è vero è una soluzione salina ma non serve a staccare i muscoli, serve solo a far si che possano lavorare meglio a bulbi “aperti”, stiamo parlando di incisioni dell ordine di 0,4 millimetri , quindi la metà di un millimetro
 
  • Mi Piace
Reazioni: joehope and marlin

joehope

Utente
10 Luglio 2019
403
156
265
canosa di puglia
sono d'accordo con Motyp laddove dice che la gf (postura, deglutizione, esercizi ecc.) possano avere una valenza quando non si hanno gradi elevati di nw o non si abbia un'aga aggressiva.
Sono quelle situazioni dove con alcune accortezze e un miglioramento delle abitudini, unito ad esercizi sulla galea, possono alla lunga riportare a condizioni ottimali per la salute del cuoio capelluto, e quindi anche recuperare se le zone sono solo diradate.
in casi avanzati credo sia d'obbligo ricorrere ad altro.
 
10 Gennaio 2017
23
2
15
Ho letto poche pagine, qualcuno può dirmi in breve se l'utente che ha aperto il topic ha effettivamente proposto qualcosa di efficace?

Ad ogni modo, ammiro la completezza dei suoi primi post. :D
 
  • Mi Piace
Reazioni: joehope

joehope

Utente
10 Luglio 2019
403
156
265
canosa di puglia
guarda, non lo sappiamo. però posso dirti che le sue teorie io personalmente le sto mettendo in atto da circa un annetto e male non fanno a circolazione e scalpo. sono buone norme di corretta deglutizione, postura corretta e gf, che fatte diventare una regola riportano a condizioni ottimali il cuoio capelluto, anche in funzione di eventuali cure. per i risultati, invece, si è sempre parlato di graduali e a lungo termine, cioè cosi come l'aga nella maggior parte dei casi agisce molto gradualmente e lentamente, allo stesso modo il ripristino richiederà tempi lunghi (sempre che la situazione sia ancora recuperabile).
 
  • Mi Piace
Reazioni: non mi arrendo