Quali sono i migliori anti-dht naturali per la parte frontale?

proxy

Amministratore
Staff
12 Febbraio 2003
29,860
2,038
2,015
Mi fa effetto dirlo, ma sono più sui 60 che sui 50 essendo del Novembre '62...sto aspettando che mi prescrivano fina sistemica a 5 mg per la prostata:LOL:

La sfida è partita a 40 anni suonati, o meglio è ri-partita, ma forse solo ora sto riguadagnando copertura muovendomi con vari attivi in sinergia. Per me quello che manca è il minox che non vorrei prendere perché ho avuto degli episodi di tachicardia. Adesso ci sto dando dentro seriamente sul fronte "ormonale" poi per il prossimo anno sto facendo un pensierino al latanoprost ad "alto dosaggio", sopratutto se cala ancora di prezzo.

Il mio dubbio è che il "fronte ormonale" sia più che altro conservativo e servano gli attivanti (estrogeni esclusi) per avere una ricrescita significativa. Sono più di tre mesi su questa strada e di certo arrivo sino a fine anno e lì farò il punto della situazione.

Ciao

MA - r l i n
Ma prima dei 40 come stavi messo?
Aga a decorso leento?
Vertice? Non si capisce dalle foto,ma sembra diradato
 

marlin

Amministratore
Staff
9 Maggio 2004
29,402
882
2,015
Milano
Prima dei 40 c'è una vita...ho iniziato a stempiarmi dopo i 20 anni, inizio buchetto sul vertex sui 28 anni, vertex che si amplia sino ai 40 e poi sostanziale stabilizzazione dietro con qualche ulteriore perdita sul frontale. Ma comunque ci siamo visti tre anni fa e sono più o meno ancora così.

Ciao

MA - r l i n
 

proxy

Amministratore
Staff
12 Febbraio 2003
29,860
2,038
2,015
Prima dei 40 c'è una vita...ho iniziato a stempiarmi dopo i 20 anni, inizio buchetto sul vertex sui 28 anni, vertex che si amplia sino ai 40 e poi sostanziale stabilizzazione dietro con qualche ulteriore perdita sul frontale. Ma comunque ci siamo visti tre anni fa e sono più o meno ancora così.

Ciao

MA - r l i n
Quindi tutto si e' stabilizzato dai 40 in poi,come di norma succede
 
Ultima modifica:

simwe9one

Utente
10 Settembre 2018
7,446
2,583
1,415
41
COMO
Quindi quando avevi 28 anni ovviamente la finasteride non potevi visto che non c'era ancora, parliamo del 89 piu o meno.
Ma se ci fosse stata, l'avresti presa all'epoca?
 

marlin

Amministratore
Staff
9 Maggio 2004
29,402
882
2,015
Milano
Ero molto attento alle novità per la cura dei capelli, anni prima ero stato uno dei primi a usare il minox che allora era solo galenico (parlo dell''85). A fine anni ottanta sapevo che stavano provando la finasteride contro la calvizie, ma sapevo anche che interferiva con gli androgeni e la sessualità. Avendo abbastanza capelli per i miei gusti, avevo scelto di non rischiare la sessualità per i capelli anche se una scelta del genere era del tutto ipotetica allora.

Ricordo che dicevo "o i capelli, o il sesso", il sesso inteso anche come identità maschile, non tanto come pratica sessuale. Visto che la situazione non precipitava ho quindi staccato l'attenzione dalle nuove cure, minox, nel lontano '85, non aveva fatto il miracolo e quindi non l'avrei ripreso. Poi, non so quando ,verso la fine degli anni '90, non ricordo bene, mia moglie mi ha guardato e mi ha detto "potresti fare un trapiantino". Lì ho capito che la mia piazzetta era ormai ben visibile.

Quello che mi ha fatto decidere di interessarmi alle nuove cure è stata però una foto presa da dietro in piscina a inizio dello scorso decennio, mi sono detto che era passato abbastanza tempo e che magari ora si sapeva di più di come curare la calvizie. Quindi con internet a disposizione ho approfondito, ma avendo già 40 anni suonati mi sono detto di non fare il fanatico, ma di sperimentare piacevoli alternative per curare la calvizie che per me non era più una questione di vita o di morte, ma solo di migliore estetica, di cura del proprio copro e di amore per se stessi che poi è un punto di partenza per amare anche gli altri.

Ciao

MA - r l i n
 

Lam

Utente
30 Luglio 2020
104
23
165
Qualche settimana fa provai a mettere sulle tempie, per un po’ di giorni di fila, il residuo del mega caffettone che a volte mi faccio: metto acqua bollente nel bicchierone tipo birra con chiodi di garofano, un po’ di coriandolo essiccato in foglie, e a volte cannella. Poi ci aggiungo caffè. Sono cosciente che è un discutibile minestrone ed è la festa dell’amaro, ma a me piace, specialmente col cioccolato fondente. Bene questo per dire che dopo qualche giorno che mettevo il residuo di questo intruglio sulle tempie, in mezzo alla tempia destra un capello/pelo aveva iniziato a crescere e anche ad allungarsi fino a tipo 2 cm. Ho poi interrotto il caffè perché sono molto sensibile alla caffeina e ho iniziato a usare lo spectral sulle tempie. Beh dopo averlo tagliato sembrava non essere più ricresciuto. Tutto questo per chiedere se qualcuno ha mai provato l’olio essenziale di chiodi di garofano. Se non erro sono uno dei cibi con il valore ORAC più alto, magari l’oe di chiodi può essere utile alla nostra causa
 

marlin

Amministratore
Staff
9 Maggio 2004
29,402
882
2,015
Milano
L'ho provato (ovviamente), comunque gli olii essenziali sono tutti validi difficile sbagliarsi, anche se ce ne sono di più mirati all'aga. Alla fine Bioscalin sta puntando molto sul seguito del sandalore che è appunto un attivo di un olio essenziale.

Ciao

MA - r l i n
 
  • Mi Piace
Reazioni: lorisedo

oscar74

Utente
2 Gennaio 2006
217
58
165
45
Caserta
Aggiornamento su stabilità della mia lozione dopo aver aggiunto acqua:emulsione più stabile, ma comunque si fa trasparente sotto con un "disco" sopra dopo una giorno. Con un paio di pipettate rimiscela molto rapidamente. Direi che per adesso non la cambio, perché l'emulsione è fine e l'omogeneità è garantita da mix minimo prima dell'uso. Della diluita in acqua ne ho fatti circa 20 ml usando un'aliquota della "stock" più alcolica.
Ho fatto una considerazione sulla "fisica " delle componenti. Tutti gli attivi hanno densità >1; Acqua ha densità 1, etanolo 0.8. Acqua ed alcol al 43% che sicuramente miscelano, danno densità di 0.9 circa; il ps 80 ha densità 1.1ed è poco in massa, presumo vada prevalentemente"sotto" ed alza un pizzico la densità. L'unico che ha densità più bassa di 0.9 è l'isopropil miristato che a questo punto direi che è lui che prevalentemente galleggia sopra. Andando dalla fisica alla "fantascienza", se gli oli essenziali formano gas, potrebbero essere loro a far galleggiare su qualcosa.
Pensando all'aristoflex che abbiamo "scoperto " nel nuovo prodotto Giuliani, un modificatore di viscosità "gel" e da utilizzare in presenza di emulsionanti (come il ps80) anche a bassissima concentrazione, potrebbe rallentare o bloccare del tutto la separazione per differenze di densità. Altra cosa che si potrebbe fare è utilizzare un disperdente più lipofilo del PS o semplicemente eliminare l'isopropil miristato. Certamente come ho scritto di la smanettero un po con il lipoico.
 

Lam

Utente
30 Luglio 2020
104
23
165
Se volessi provare il sandalore, che da quanto ho capito é un sintetico che simula il sandalo, il nome esatto da cercare é “sandalore” ?
Dovrei già fare un ordine da quosentis e lo sto cercando li, ma non lo trova. Se avete suggerimenti su Nuovi oli da provare sono benvenuti
 

marlin

Amministratore
Staff
9 Maggio 2004
29,402
882
2,015
Milano
Ci sono utenti che l'hanno acquistato il sandalore e usato per diverso tempo forse lo stanno usando ancora. Aspettiamo loro indicazioni.

Ciao

MA - r l i n
 

proxy

Amministratore
Staff
12 Febbraio 2003
29,860
2,038
2,015
Ci sono utenti che l'hanno acquistato il sandalore e usato per diverso tempo forse lo stanno usando ancora. Aspettiamo loro indicazioni.

Ciao

MA - r l i n
Senza nessun risultato a quanto pare..visto che ne parlavamo già due tre anni fa'
 

marlin

Amministratore
Staff
9 Maggio 2004
29,402
882
2,015
Milano
Mi pare che uno continui ad usarlo quindi qualcosa l'avrà soddisfatto, fosse solo il profumo.

Ciao

MA - r l i n