Coronavirus

marlin

Amministratore
Staff
9 Maggio 2004
30,393
1,402
2,015
Milano
Civiltà, inciviltà dipende molto dai punti di vista, oggi in generale c'è una maggiore sensibilità verso categorie un tempo più discriminate e anche verso gli animali. In compenso una volta c'era più educazione e gentilezza, ma anche più rispetto delle norme, meno trasgressioni e anche più controllo sociale e ordine, ma molte di queste forme oggi sarebbero viste come repressione.

Ciao

MA - r l i n
 
  • Mi Piace
Reazioni: artiglio5825

enjoy

Utente
15 Settembre 2008
1,314
46
415
[Continuo a non capire perché viene ignorata la vitamina D (ma anche la C) come rafforzamento e prevenzione da eventuali attacchi di virus (covid 19 compreso)...]

Una vitamina 'spegne' il Covid. "Ma il ministero non ci ascolta" L'Accademia di Medicina di Torino ha istituito un gruppo di lavoro coordinato dal Prof.

Giancarlo Isaia, Specialista in Endocrinologia, Medicina Interna e Medicina Nucleare del Dipartimento di Scienze Mediche dell'Università di Torino e da Antonio D’Avolio, Professore di Farmacologia all'Università di Torino che hanno elaborato un documento, inviato alle autorità sanitarie nazionali e regionali, che riporta le "più recenti e convincenti evidenze scientifiche sugli effetti positivi della vitamina D, sia nella prevenzione che nelle complicanze del coronavirus". Il documento ha già ricevuto le firme di 65 medici di ogni parte d'Italia.

Cosa dicono gli studi
Ad oggi, sono più di 340 i lavori sviluppati in tutto il mondo durante il 2020 e pubblicati su PubMed che hanno confermato la presenza di ipovitaminosi D (carenza di vitamina D) nella maggioranza dei pazienti affetti da Covid-19, soprattutto se in forma severa e di una più elevata mortalità ad essa associata. In uno studio osservazionale di 6 settimane su 154 pazienti, la prevalenza di soggetti ipovitaminosici D è risultata del 31,86% negli asintomatici e del 96,82% in quelli che sono stati poi ricoverati in terapia intensiva, un dato incredibile. In pratica, quasi tutti i "carenti" hanno avuto complicazioni severe della malattia. Un altro studio americano retrospettivo condotto su ben 190mila pazienti ha evidenziato la presenza di una significativa correlazione fra la bassa percentuale dei soggetti positivi alla malattia e più elevati livelli circolanti di '25OHD' (che è la vitamina). "Gli studi suggeriscono un'associazione tra carenza di vitamina D e rischio di infezioni virali del tratto respiratorio superiore e mortalità per malattia da coronavirus-2019. Questa relazione è anticipata, dato che la vitamina D ha numerose azioni che influenzano il sistema immunitario innato e adattativo", scrivono gli autori di questa ricerca. Per citare anche un terzo studio, in una sperimentazione clinica su 40 pazienti asintomatici o paucisintomatici è stata osservata la negativizzazione della malattia nel 62,5% (10/16) dei pazienti trattati con alte dosi di colecalciferolo (60.000 UI/die per 7 giorni), contro il 20,8% (5/24) dei pazienti del gruppo di controllo. Il colecalciferolo è una delle vitamine del gruppo D...[continua]
https://m.ilgiornale.it/news/cronache/nuovi-studi-confermano-vitamina-d-alleata-contro-covid-1909781.html
 
Ultima modifica:

marlin

Amministratore
Staff
9 Maggio 2004
30,393
1,402
2,015
Milano
Il prof. Isaia è si è pronunciato subito per la vit.D contro il Covid, non è molto ascoltato perché è da sempre un sostenitore di questa vitamina e perché probabilmente i suoi lavori sono stati utilizzati dai produttori per spingere questa vitamina. Magari un giorno verrà fuori che la vit.D avrebbe ridotto alquanto l'emergenza Covid e quindi i danni di questa pandemia e si dirà che le autorità sanitarie e molti esperti sono stati poco lucidi o forse troppo pieni di sé. Purtroppo la medicina moderna è piuttosto scettica verso gli attivi naturali e le integrazioni, negli ultimi anni alcuni studi hanno proprio puntato il dito contro questo tipo di integrazione arrivando ad affermare in alcuni casi che fosse addirittura nociva e che dietro ci fossero degli interessi commerciali. Peccato che questa accusa potrebbe essere benissimo ribaltata ricordando che le molecole naturali e le vitamine non possono essere brevettate, essendo appunto disponibili in natura e non opera dell'ingegno, quindi gli interessi commerciali più forti sono quelli di chi può assicurarsi i proventi dell'esclusiva di molecole sintetiche o comunque modificate da quelle naturali, che con i loro derivati rappresentano pur sempre la maggioranza anche nella farmacopea europea.

Ciao

MA - r l i n
 

mattew23

Utente
21 Febbraio 2015
1,532
237
615
Su una cosa joe aveva ragione: siamo guidati da una manica di dementi che un giorno dice una cosa e il giorno dopo dice l’opposto. Assurda la situazione che stanno creando attorno al periodo delle festività. Fino alla settimana scorsa si parlava di ulteriori aperture nei famosi giorni 25, 26 e 1, ora a chiudere tutto. Ancora più imbarazzante il fatto che ci si stupisca se con il passaggio in zona gialla la gente esca. E non sto supportando gli assembramenti nei vari centri, penso ci andrebbe buon senso, ma che messaggio passa con questo atteggiamento ridicolo del governo? Quando i numeri della pandemia calano è merito delle misure messe in atto, se non calano abbastanza è colpa dei cittadini e degli assembramenti, bel giochino questo.
Nel frattempo continuano a non arrivare risposte sul perché siamo il paese con più morti in Europa pur avendo chiuso un sacco (ma chiuso tardi), su dove siano finiti i 300 mila tamponi al giorno promessi da Conte entro la fine della prima/seconda settimana di novembre (in calo da parecchio tempo a questa parte). Mi rifaccio di nuovo al caso della Spagna in cui sono stato a settembre e in cui ha vissuto la mia ragazza da settembre, partita malissimo con la seconda ondata ma rimasta molto più in piedi di noi con un coprifuoco a mezzanotte, restrizioni molto più limitate per gli esercizi commerciali. Ora dovremmo avere tra i 15 e i 20 mila morti in più mal contati. Mi sembra che con la seconda ondata non si sia salvata nè la saluta nè l’economia.
Ma per la sanità è stato stanziato un importo ridicolo.
Trovo frustrante questa continua privazione della libertà senza un briciolo di chiarezza
 

marlin

Amministratore
Staff
9 Maggio 2004
30,393
1,402
2,015
Milano
A criticare i governi in situazioni così inedite sono buoni tutti, poi comunque la differenza la fanno le controproposte e quelle di joe andavano tutte nella direziona sbagliata e poggiavano su degli assurdi logici (tipo la lamentela per il debito pubblico eccessivo che era fine a se stessa, perché non si capiva con la sua proposta quanto meno sarebbe salito).

Ieri c'era un'analisi molto precisa sul Corriere in cui si dimostrava che a livello di contenimento la zona gialla non è servita a nulla, quindi il problema non è se la colpa sia dei cittadini o del governo, i cittadini perlopiù fanno quello che il governo nazionale o regionale concede di fare e per abbassare la curva dovrebbe stringere e non allargare come dimostra il caso del Veneto e di Germania, Uk e altri grandi stati.

Quanto alla Spagna non è davvero il caso di prenderla ad esempio:



Ciao

MA - r l i n
 
  • Mi Piace
Reazioni: proxy

mattew23

Utente
21 Febbraio 2015
1,532
237
615
Fino a ora non ho detto molto infatti, ora mi sembra che abbiano perso proprio la logica nelle scelte (se mai ce l'hanno avuta). Le proposte di joe non le ho mai approvate e i dati parlano chiaro adesso. Però comunque credo non sia difendibile la mancata prevenzione nei mesi di settembre e inizio ottobre quando era ben chiaro che la batosta sarebbe arrivata anche qui dato che mezza europa era nel caos. Così come trovo indifendibile l'aver promesso 300 mila tamponi da una certa data in avanti per poi passare al farne sempre meno.

Sulla Spagna, se quanto detto negli articoli verrà confermato, le cose cambiano nel paragone con l'Italia. Ci sarebbe una differenza a loro favore di circa 10.000, da capire quanto imputabile alla prima ondata (dall'articolo pare la maggior parte) e quando alla seconda. Solo in questo modo si può dare un giudizio su quanto la loo gestione della seconda ondata sia stata migliore o peggiore della nostra.
 
  • Mi Piace
Reazioni: kakaroth86

kiske 202

Utente
18 Ottobre 2011
531
210
265
Arcuri "a fine dicembre via simbolico alle vaccinazioni" :-() ...io ancora devo capire da dove salta fuori sto individuo xd
 

marlin

Amministratore
Staff
9 Maggio 2004
30,393
1,402
2,015
Milano
Forse il fratello dell'Arcuri attrice? :)

Fino a ora non ho detto molto infatti, ora mi sembra che abbiano perso proprio la logica nelle scelte (se mai ce l'hanno avuta). Le proposte di joe non le ho mai approvate e i dati parlano chiaro adesso. Però comunque credo non sia difendibile la mancata prevenzione nei mesi di settembre e inizio ottobre quando era ben chiaro che la batosta sarebbe arrivata anche qui dato che mezza europa era nel caos. Così come trovo indifendibile l'aver promesso 300 mila tamponi da una certa data in avanti per poi passare al farne sempre meno.

Sulla Spagna, se quanto detto negli articoli verrà confermato, le cose cambiano nel paragone con l'Italia. Ci sarebbe una differenza a loro favore di circa 10.000, da capire quanto imputabile alla prima ondata (dall'articolo pare la maggior parte) e quando alla seconda. Solo in questo modo si può dare un giudizio su quanto la loo gestione della seconda ondata sia stata migliore o peggiore della nostra.
La mancata prevenzione nei mesi di Settembre e Ottobre, così come la confusione attuale, sono in gran parte attribuibili all'influenza esercitata dagli aperturisti vari sull'opinione pubblica, era giusta la posizione del CTS che però di recente si è pure in parte piegata al rischio di impopolarità e alle decisioni della politica che sono le più sensibili al consenso a discapito della salute pubblica del futuro immediato che ovviamente intacca parimenti l'economia anche se nel periodo successivo.

Sulla Spagna quei dati sono confermati, non iniziamo il giochetto contabile sui morti tanto caro a joe che però pensava che la partita fosse chiusa dopo i primi minuti del primo tempo (peraltro Spagna 47 ml di abitanti, non 60 mln come noi...). Anche la Germania la cui gestione della prima ondata è stata la migliore tra i grandi paesi, sta ora avendo risultati molto preoccupanti. La partita contro il Covid non è finita, ma una cosa è chiara, ossia che vari fattori influiscono sugli esiti locali della pandemia e solo alcuni fattori sono controllabili dai governi, tra questi appunto le restrizioni che devono essere tanto maggiori quanto le cose vanno peggio, in altre parole se si seguono gli aperturisti che si appoggiano una volta a quella nazione e una volta a un'altra nel tentativo di dimostrare che si possa fare meglio, si finisce appunto per fare peggio.



Ciao

MA - r l i n
 

mattew23

Utente
21 Febbraio 2015
1,532
237
615
Marlin, sono mesi che mi schiero contro gli aperturisti. Sto dicendo un'altra cosa. Mi pare evidente ora più che mai che ci siano grossi problemi di capacità gestione, implementazione e coordinamento delle misure. Trovo sbrigativo attribuire i problemi di settembre e ottobre all'influenza degli aperturisti. Direi più miopia di chi era in regia e si imbrodava parlando di "modello Italia", incurante di ciò che sarebbe successo.
In più non faccio nessun gioco sul conteggio dei morti. Mi chiedo soltanto quanti dei morti spagnoli siano attribuibili alla seconda ondata e quanti alla prima rispetto a quelli italiani per fare un confronto tra misure e risultati.
Il mio problema non è stare non andare al ristorante o a fare aperitivo o in discoteca o a passeggiare in centro; la cosa che a oggi mi scoccia di più è che venga limitata la libertà di movimento a prescindere. Io arrampico su roccia, non so se tu te ne intenda un minimo. Io non posso raggiungere le pareti da più di un mese quando è un'attività all'aperto che si fa singolarmente dove non ci sono assembramenti.
 

marlin

Amministratore
Staff
9 Maggio 2004
30,393
1,402
2,015
Milano
Ma lascia stare gli imbrodamenti e le lodi quelle fanno parte del discorso politico, ossia della propaganda. Per il resto non mi pare che ci siano governi di altri paesi che abbiano fatto molto meglio il Covid è una sorpresa per tutti, piuttosto ci sono apparati statali più organizzati, ma questi non si creano in pochi mesi e non c'è governo che possa fare miracoli sulla pubblica amministrazione. Per la Spagna sono venuti fuori i dati statistici reali che ritardano di alcuni mesi, quindi se i criteri sono rimasti invariati tra qualche mese sapremo anche gli effetti reali della seconda ondata.

Quanto alle libertà di fare qualche attività all'aperto ne so qualcosa, ma se la regola che funziona è quella di non spostarsi dal proprio comune, quella si deve applicare, perché altrimenti tutti possono aggirarla per fare come meglio credono.

Ciao

MA - r l i n
 

marlin

Amministratore
Staff
9 Maggio 2004
30,393
1,402
2,015
Milano

Quando si dice la "mossa giusta al momento giusto" :(

Ciao

MA - r l i n
 

simwe9one

Utente
10 Settembre 2018
8,433
3,202
1,415
42
COMO
Ottimo, facciamo sempre il contrario di ciò che sarebbe giusto, io continuo sempre con 5000 Io al giorno e i miei con 2500 fino ad aprile maggio
 

Lam

Utente
30 Luglio 2020
222
57
165
Io ho iniziato da un 10 giorni circa con la D3 2000 ui , trovata al Lidl
Beh mi sembra abbia un effetto notevole anche sullo spessore dei capelli oltre che a far bene per il sistema immunitario
 

simwe9one

Utente
10 Settembre 2018
8,433
3,202
1,415
42
COMO
Io la faccio da ottobre ad aprile compresi, poi prendendo spesso il sole l' integrazione diventa meno importante
 

marlin

Amministratore
Staff
9 Maggio 2004
30,393
1,402
2,015
Milano
Io non prendo tanto sole per cui la integro sempre, anche se con dosi settimanali o ogni dieci giorni. Poi comunque dipenderebbe dai livelli che si hanno, ma ad ogni modo il 70% delle persone ha carenza, quindi io parto sempre dal concetto che normalmente si è carenti con la vita del giorno d'oggi che ci espone poco alla luce solare e molto alla luce artificiale e ai luoghi chiusi. Se costassero poco le analisi del sangue le si potrebbe fare più spesso, ma costano e quindi se non si sta male bisogna immaginare che con la D non si rischia facilmente di averne troppa.

Ciao

MA - r l i n
 

kiske 202

Utente
18 Ottobre 2011
531
210
265
Nemmeno io e la mia ragazza prendiamo sole quest'anno poi nemmeno il minimo come +/- tutti del resto....sta di fatto che ieri dato che dovevo comunque andare in farmacia a fare rifornimento di vit c e mascherine ho tentato di buttarci dentro un dbase (so che serve ricetta ma tant'è)...ne è venuta fuori una diatriba tra me e la farmacista la quale sosteneva che (ovviamente ci vuole dosaggio e ricetta x dbase) è difficilissimo avere carenze di vit d,prendere il sole alla nostra latitudine è ridicolo xchè bisogna spostarsi a suo dire minimo in africa per far sì che l'esposizione possa dare incremento di vit D....alla fine ho mollato il colpo x non innervosirmi e mi sono arreso anche xchè quando ho detto che c & d aiutano contro I virus mi ha riso in faccia (e ho una pazienza labile...)
Comunque tornando a noi la vedo male ..praticamente ora chi si è vaccinato se non ha la seconda dose lo ha fatto per nulla ....e si stanno pure sottraendo opportunità alle persone più a rischio ..che dire di sicuro tutta questa faccenda credo stia dando una lezione di vita su come realmente girano le cose a sto mondo (da una parte è un bene xchè I meno fortunati diverranno più responsabili nel regalare tempo prezioso della loro esistenza a terzi senza adeguato riconoscimento)