Un consiglio sulla laser terapia, per piacere?

Giulietta

Utente
3 Febbraio 2020
53
1
65
Italia
Di niente figurati! No non credo, penso che sicuramente a luglio in qualche modo riuscirai a fare!
In bocca al lupo💪🏻
Ho parlato con la Dottoressa Vincenzi, la visita costa 480 euro, ahimé, anche se la Dottoressa Tosti è a Miami e fa il consulto a distanza. Più il viaggio Trento-Bologna andata e ritorno. Sto valutando l'idea di fare il consulto a distanza acquistando il microscopio, perché spenderei la metà e perché mi hanno detto che anche se vado lì mi farebbero pressapoco gli stessi esami che posso farmi io a casa. Quasi quasi provo così :rolleyes:
 

Winter

Utente
24 Agosto 2019
1,091
468
415
Bologna
😞
Si potresti fare così, tanto secondo me farà facilmente diagnosi vedendo le immagini. Poi per i controlli successivi il prezzo è praticamente la metà quindi forse è la cosa migliore
 

Giulietta

Utente
3 Febbraio 2020
53
1
65
Italia
😞
Si potresti fare così, tanto secondo me farà facilmente diagnosi vedendo le immagini. Poi per i controlli successivi il prezzo è praticamente la metà quindi forse è la cosa migliore
Secondo me anche. Poi avendo il microscopio uno magari può auto-monitorarsi i progressi.. Tu l'hai mai fatto il consulto così a distanza?
 

Winter

Utente
24 Agosto 2019
1,091
468
415
Bologna
No, ho preso il microscopio e le ho mandato le foto ultimamente ma per il resto sono sempre andata di persona, anche perché l’ultima visita l’ho fatta a metà febbraio quindi appena prima della chiusura
 

Giulietta

Utente
3 Febbraio 2020
53
1
65
Italia
No, ho preso il microscopio e le ho mandato le foto ultimamente ma per il resto sono sempre andata di persona, anche perché l’ultima visita l’ho fatta a metà febbraio quindi appena prima della chiusura
Però non è difficile, dai.. col microscopio, intendo.. ed è vero che se vai lì ti fanno più o meno gli stessi esami?
 

Winter

Utente
24 Agosto 2019
1,091
468
415
Bologna
No infatti puoi farlo benissimo, anche perché ti darà indicazioni su come fare le foto sia macroscopiche che microscopiche.
Li probabilmente ti avrebbero fatto anche il folliscope e avrebbero registrato le immagini in modo che siano perfettamente confrontabili ai controlli successivi, e nei casi in cui fosse necessaria una biopsia la fanno direttamente in studio.
Ma direi che già così dovresti riuscire ad avere una diagnosi e la terapia
 

Giulietta

Utente
3 Febbraio 2020
53
1
65
Italia
No infatti puoi farlo benissimo, anche perché ti darà indicazioni su come fare le foto sia macroscopiche che microscopiche.
Li probabilmente ti avrebbero fatto anche il folliscope e avrebbero registrato le immagini in modo che siano perfettamente confrontabili ai controlli successivi, e nei casi in cui fosse necessaria una biopsia la fanno direttamente in studio.
Ma direi che già così dovresti riuscire ad avere una diagnosi e la terapia
Grazie mille, sai. Poi ti faccio sapere!! :)🙏❤
 

Giulietta

Utente
3 Febbraio 2020
53
1
65
Italia
Di niente figurati! Si aspetto notizie!🙂
Ciao!! Volevo per piacere chiederti una cosa. Ho acquistato il microscopio e ho mandato le foto alla Dottoressa. Mi ha scritto "le foto vanno abbastanza bene, può però farne altre, soprattutto dell’attaccatura frontale, tenendo i capelli abbassati in modo da vedere meglio il cuoio capelluto?".
Tu sai dirmi in che senso devo tenere i capelli abbassati? Intende tirati indietro? Magari tu che hai già fatto le foto hai un'idea..
Vuole le foto della riga centrale, delle tempie e dell'attaccatura frontale.
Ti ringrazio in anticipo.
 

Winter

Utente
24 Agosto 2019
1,091
468
415
Bologna
Ciao! Per la riga centrale fai una riga più regolare possibile con il pettine, poi posiziona il microscopio sulla riga tenendo i capelli ben premuti sul cuoio capelluto nelle due direzioni opposte alla riga, in modo insomma di avere la visuale migliore del cuoio capelluto così i capelli avranno una direzione consensuale sui due lati e non “un po’ di qua un po’ di là” altrimenti si sovrappongono troppo e non si capisce niente. Stessa cosa per le tempie, semplicemente fai la riga sulla zona temporale e poi dividi bene i capelli sui due lati e tieni bene i capelli “pressati” ai due lati. Devi in pratica concentrarti a schiacciare bene la microcamera sulla pelle che così risulta scoperta.
Per l’attaccatura tira indietro i capelli e fai le foto esattamente a cavallo tra hairline e cute scoperta, proprio al confine. Cerca di farne a più livelli dell’attaccatura, un po’ tutto il perimetro. Segnati di che zone sono così poi gliele mandi divise col riferimento topografico
 

Giulietta

Utente
3 Febbraio 2020
53
1
65
Italia
Ciao! Per la riga centrale fai una riga più regolare possibile con il pettine, poi posiziona il microscopio sulla riga tenendo i capelli ben premuti sul cuoio capelluto nelle due direzioni opposte alla riga, in modo insomma di avere la visuale migliore del cuoio capelluto così i capelli avranno una direzione consensuale sui due lati e non “un po’ di qua un po’ di là” altrimenti si sovrappongono troppo e non si capisce niente. Stessa cosa per le tempie, semplicemente fai la riga sulla zona temporale e poi dividi bene i capelli sui due lati e tieni bene i capelli “pressati” ai due lati. Devi in pratica concentrarti a schiacciare bene la microcamera sulla pelle che così risulta scoperta.
Per l’attaccatura tira indietro i capelli e fai le foto esattamente a cavallo tra hairline e cute scoperta, proprio al confine. Cerca di farne a più livelli dell’attaccatura, un po’ tutto il perimetro. Segnati di che zone sono così poi gliele mandi divise col riferimento topografico
Grazie mille.. in pratica, lei è più interessata a vedere la cute che i capelli, mi pare di capire..
Ma le tempie, pettino verso l'alto e tengo premuti i capelli, o devo proprio dividerli in due lati?
 
Ultima modifica:

Winter

Utente
24 Agosto 2019
1,091
468
415
Bologna
Beh, si vedono sia cute che capelli in realtà, la cosa importante dei capelli che interessa al tricologo è la loro emergenza dal follicolo. I problemi nascono dalla cute e quello che succede “sotto”, non sulle lunghezze.
per le tempie entrambe le cose, devi farne sia dividendoli e fotografando a livello della riga che si crea, sia tirandoli indietro e facendo la foto “a confine” con la cute glabra. Mettiti davanti a uno specchio, è più facile. Cerca di regolare la messa a fuoco e la luminosità in modo ottimale.
Io farei: riga centrale, una subito dietro l’attaccatura, una un po’ più indietro.
Riga laterale destra e sinistra: sempre subito dietro l’attaccatura e un’altra un po’ più indietro
Poi, a capelli tirati indietro, un po’ lungo tutta l’attaccatura
Almeno così, poi più ne fai meglio è.
 

Giulietta

Utente
3 Febbraio 2020
53
1
65
Italia
Beh, si vedono sia cute che capelli in realtà, la cosa importante dei capelli che interessa al tricologo è la loro emergenza dal follicolo. I problemi nascono dalla cute e quello che succede “sotto”, non sulle lunghezze.
per le tempie entrambe le cose, devi farne sia dividendoli e fotografando a livello della riga che si crea, sia tirandoli indietro e facendo la foto “a confine” con la cute glabra. Mettiti davanti a uno specchio, è più facile. Cerca di regolare la messa a fuoco e la luminosità in modo ottimale.
Io farei: riga centrale, una subito dietro l’attaccatura, una un po’ più indietro.
Riga laterale destra e sinistra: sempre subito dietro l’attaccatura e un’altra un po’ più indietro
Poi, a capelli tirati indietro, un po’ lungo tutta l’attaccatura
Almeno così, poi più ne fai meglio è.
Grazie mille 😘
 

Winter

Utente
24 Agosto 2019
1,091
468
415
Bologna
Poi nelle varie righe procedi dal frontale verso la parte posteriore, non so se ha già visto dalle foto che le hai già mandato ma parti dal frontale e procedi verso il vertex