Un consiglio sulla laser terapia, per piacere?

Giulietta

Utente
3 Febbraio 2020
60
5
65
Italia
Buongiorno a tutti,
chiedo gentilmente se qualcuno può darmi un consiglio.
Sono una donna di 41 anni e negli ultimi 3-4 anni ho avuto diversi problemi di capelli, probabilmente dovuti a una dieta molto lunga, a qualche squilibrio ormonale (poco progesterone/estrogeni/testosterone), a carenze alimentari, allo stress e probabilmente anche un po' all'utilizzo della piastra. Probabilmente quella dieta molto lunga ha sfasato il mio organismo, che da allora non si è più pienamente ripreso. Sono seguita da diversi specialisti, sono in cura ormonale e sto cercando di sistemare piano piano le cose.

Il mio problema è questo: dopo la dieta e dopo aver smesso la pillola ho perso una marea di capelli, e quelli che sono rimasti si sono assottigliati tantissimo.
Non ho aree senza capelli, però avrò un quarto del volume che avevo prima, sono sottilissimi e a periodi riprendono anche a cadere.
Qualche anno fa sono andata da una dermatologa che mi ha detto che non c'erano problemi di alopecia o altro, ma voleva comunque prescrivermi il minoxidil o il finasteride, non ricordo quale dei due. Ma io ho scelto di non prenderlo, mi sembrava esagerato per il tipo di problema che avevo e non volevo diventarne dipendente (a meno che non fosse necessario).

A distanza di qualche anno, non sono messa malissimo, ma i capelli sono rimasti comunque sottilissimi e quindi sembrano veramente pochi. E a periodi tornano a cadere numerosi.

Ecco, volevo solo chiedere se pensate che il casco laser possa andare bene nel mio caso, per poter fermare eventuali cadute temporanee e cercare di ispessire i capelli divenuti così sottili. Non vorrei che fosse troppo per il mio caso, o che ci fosse qualche alternativa migliore.
Chiedo anche se potrebbe andare bene un casco come il Capillus82, o se i diodi sono comunque pochi anche per chi non ha problemi di alopecia o simili.

Vi ringrazio tantissimo per i consigli che vorrete darmi,
so che non sono messa malissimo, ma per me che lo vivo è comunque un problema serio..
Grazie di cuore ❤
 

simwe9one

Utente
10 Settembre 2018
6,645
2,187
1,415
41
COMO
Ciao e benvenuta, leggo che non hai mai fatto una visita da in tricologo esperto, ti consiglio una visita del genere, che nulla a che vedere con una visita da un normale dermatologo.
 

Giulietta

Utente
3 Febbraio 2020
60
5
65
Italia
Ciao e benvenuta, leggo che non hai mai fatto una visita da in tricologo esperto, ti consiglio una visita del genere, che nulla a che vedere con una visita da un normale dermatologo.
Ti ringrazio per il consiglio.
Però non credo di essere un caso grave, vorrei solo migliorare un po' lo stato dei miei capelli, ma non voglio che mi propongano cure farmacologiche o simili, e in genere è quello che fanno. Di certo andrei, se avessi problemi più grossi. Vorrei solo capire se con un casco laser posso migliorare un po' a situazione assottigliamento/cadute periodiche, tutto qui.
 

proxy

Amministratore
Staff
12 Febbraio 2003
29,128
1,763
2,015
Quoto SIM se non si conosce la reale situazione,la problematica dei tuoi capelli,non ha senso fare terapie a caso

Hai colmato tutte le carenze?
Fai questi esami,se non li hai fatti di recente e poi posta i risultati qui
fe+vit D
cu
zn
mg
acido folico
vit b12
ferritina
tsh ft4 ft3

Se hai voglia,rispondi alle domande che trovi qui e posta foto della tua situazione(altrimenti e' impossibile darti consigli)
 

Giulietta

Utente
3 Febbraio 2020
60
5
65
Italia
Fate benissimo a chiedere, avete ragione.
Allora, esami del sangue/saliva/urine ne ho fatti una caterva negli ultimi anni per via dei problemi che ho avuto, i più recenti tra settembre e novembre 2019.
Ecco i valori che mi chiedete:

Fe 95 (40-170)
vit D 46 (20-60)
Folati 5,7 (3,8-20)
vit b12 431 (197-860)
ferritina 53 (8-140)
tsh 3,73 (0,20-4,50)
ft4 15 (12-22)
ft3 4,6 (3,2-6,8)


mi mancano recenti solo quelli di
cu
zn
mg


Prendo comunque degli integratori, tra cui anche lo zinco e il magnesio (e la c, la d, e il gruppo b)
Da tutti gli esami fatti (del sangue, salivari, urina) sono gli ormoni che risultano carenti, mentre il resto sembra essere a posto, compresi fegato, reni, colesterolo, glicemia, trigliceridi, ecc.
Esame delle feci: risultata calprotectina alta, in cura con probiotici.
Sono anche in cura da un endocrinologo che mi ha tolto il lattosio (a cui in effetti sono intollerante) per vedere come rispondo.

Gli unici sintomi rimasti dopo la dieta sono stanchezza, sbalzi di umore, poca energia, cose che sto cercando di risolvere con le cure ormonali e seguita da più medici.

Non credo che una foto possa rendere l'idea, perché dalla foto non si riesce a percepire la sottigliezza dei capelli, e soprattutto non ho il confronto rispetto a com'ero prima.

P.S. Non ho il disturbo di dimorfismo, so di cosa si tratta. Ho solo perso molti capelli in questi ultimi anni, e peggiorato notevolmente lo stato di quelli che ho. Mi rendo conto di non avere problemi di calvizie o altro (l'ho specificato da subito), ma vi chiedo solo un consiglio su come migliorare la mia situazione, che, pur essendo sicuramente meno grave di altre, per me è comunque degna di nota, perché ho un quarto dei capelli che avevo anni fa, e per di più quelli rimasti sono sottili come fili di seta. Lo chiedo a voi perché ho seguito diverse discussioni sul forum, e sicuramente siete più esperti di me in merito alla terapia con il laser, tutto qui, senza voler sminuire le problematiche di chi scrive sul forum.
Grazie
 
Ultima modifica:

Winter

Utente
24 Agosto 2019
1,151
491
415
Bologna
Sono d’accordo con i pareri precedenti, senza sapere esattamente quale sia la situazione inutile fare cure a caso. Ma dalla storia clinica che descrivi trovo invece molto probabile che i capelli ne abbiano risentito.
Ad es un effluvio post sospensione pillola può essere fisiologico ma, se si tratta solo di effluvio di solito si recupera la densità precedente o quasi, invece la situazione per come la descrivi sembra molto più compatibile con una alopecia androgenetica slatentizzata, compresa la situazione ormonale descritta. Non sempre devono manifestarsi situazioni disastrose per rientrare in una patologia, tanto più che l’alopecia androgenetica è quasi fisiologica, praticamente tutte le donne prima, dopo, in misura diversa la manifestano in qualche modo. (anche una dieta drastica può slatentizzarla, anche la perimenopausa ecc)
Non andare da un normale dermatologo ma da un tricologo specializzato come ti è già stato consigliato. vedrai che non ti prescriveranno mai farmaci se non necessario, anzi succede più spesso il contrario cioè che si aspetti a darli a volte più del dovuto.
Ho letto che fai una terapia ormonale, di che farmaci si tratta? Giusto per darti una indicazione se può centrare, ti stupiresti di sapere quanti farmaci influiscano in un modo o nell’altro sui capelli.
Il Capillus mi hanno detto comunque in generale che va bene , anche quello con 82 diodi, di sicuro non è troppo in nessuna situazione, anzi i laser c’è chi li usa anche solo a scopo cosmetico, anche perché non fanno miracoli.
 
  • Mi Piace
Reazioni: joehope

Giulietta

Utente
3 Febbraio 2020
60
5
65
Italia
Prendo ormoni bioidentici: progesterone ed estriolo + testosterone omeopatico
A periodi ho preso anche il Dhea, la corteccia surrenale e la tiroide secca.
Farmaci non ne prendo, solo integratori: B,C,D, zinco, omega 3, ecc

La caduta grossa l'ho avuta subito dopo la dieta, lì veramente ne ho persi tanti (forse ho avuto qualche carenza nel periodo, oppure perché ho smesso la pillola), addirittura in alcuni punti si vedeva la doppia ricrescita (del tipo, una mini-frangia che ricresceva sotto la frangia).

Negli ultimi anni la situazione è abbastanza stabile, a volte ho periodi con più caduta, ma mai come quella di qualche anno fa. Quella caduta massiccia è stata un episodio isolato.
Però anche i capelli che sono rimasti, non sono tornati più quelli di prima, sembrano peli da tanto sono sottili.
Mi rendo conto di non avere problemi paragonabili a quelli di tanti che scrivono su questo forum, ma davvero non sapevo a chi chiedere consiglio per quanto riguarda l'utilizzo del casco laser :(
 

Giulietta

Utente
3 Febbraio 2020
60
5
65
Italia
Una piccola aggiunta: io non so se ho recuperato la densità precedente e sembrano tanti meno sono perché sono molto più sottili, potrebbe anche essere. Magari sono ricresciuti tutti, ma essendo così fini sembrano davvero pochi rispetto a prima, può darsi
 
Ultima modifica:

proxy

Amministratore
Staff
12 Febbraio 2003
29,128
1,763
2,015
Quindi sembra piu' tutto un problema legato al brutto periodo che hai avuto
Allora fai cosi,lascia perdere il laser per ora
Se attualmente hai la fobia del dermatologo fai cosi:

Un ciclo di 3-4 mesi di procianidine di mela annurca,che aumentano i diametri dei fusti e stimolano la crescita
Puoi leggere info,leggere feedback,vedere foto qui:


Se non hai altre patologie,in questo periodo dovresti solo migliorare
Nel caso contrario,ti invito caldamente a farti visitare da uno specilista in ambito tricologico
 
  • Mi Piace
Reazioni: joehope

Winter

Utente
24 Agosto 2019
1,151
491
415
Bologna
Le cure intervengono proprio su questo assottigliamento che descrivi. Comunque hai assunto e stai assumendo anche ormoni androgenizzanti quindi ci sta benissimo una androgenetica, probabilmente anche la tiroide ha avuto un ruolo.
Comunque credo proprio che invece sia una situazione che merita una visita e una tricoscopia, nel caso porta tutto quello che assumi in particolare terapia ormonale compresi dosaggi, e analisi relative recenti.
 

Giulietta

Utente
3 Febbraio 2020
60
5
65
Italia
Vi ringrazio tanto per le risposte :)
Proverò a prendere l'integratore che mi consiglia proxy, e magari nel frattempo mi informo per una visita presso un centro tricologico, ho visto che a Trento ce n'è uno, spero sia valido (questo qui). Ma posso chiedervi: cosa viene fatto durante la visita tricologica? Esaminano il capello per vedere eventualmente se manca di qualche sostanza? Quali parametri vengono analizzati?
 

Winter

Utente
24 Agosto 2019
1,151
491
415
Bologna
Lascia perdere i centri, vai da un dermatologo specializzato in tricologia.
L’esame centrale è la tricoscopia (ti esaminano il cuoio capelluto con una microcamera)
Se qualcuno ti ha proposto esami del capello, mineralogramma e simili lascia perdere, non c’è niente di scientifico.
Nel caso ti verranno richiesti esami del sangue specifici.
 
  • Mi Piace
Reazioni: joehope

Giulietta

Utente
3 Febbraio 2020
60
5
65
Italia
Ok, grazie per avermelo detto.
Per caso conoscete un bravo dermatologo/tricologo a Trento o dintorni?
Non saprei proprio da chi andare..
 

proxy

Amministratore
Staff
12 Febbraio 2003
29,128
1,763
2,015
Quoto dai un'occhiata qui:

rivolgiti solo a dermatologi specializzati
 

Giulietta

Utente
3 Febbraio 2020
60
5
65
Italia
Ho sentito parlare bene di questo Dott. Gigli, vedo che riceve anche a Verona.
Io basta che specifico il motivo per cui faccio la visita, cioè che non ho problemi di calvizie ma solo un peggioramento/assottigliamento dei capelli e che voglio verificare il loro stato?
 

Giulietta

Utente
3 Febbraio 2020
60
5
65
Italia
Un'ultima domanda: ho visto che per adesso ho i capelli tendenzialmente grassi sulla cute e secchi sulle punte, conoscete un buon shampoo antisebo che potrei provare ad utilizzare? Magari sempre sul sito che vende l'integratore Applemets?
E vicino all'integratore, posso usare anche annurmets hair lozione?
Nel frattempo che aspetto per la visita tricologica, almeno provo a vedere come va con l'integratore ed eventuali shampi/lozioni validi 🤷‍♀️
 
Ultima modifica:

proxy

Amministratore
Staff
12 Febbraio 2003
29,128
1,763
2,015
Per la cute grassa,prendi biotina 10 mg al gg per 30-60 gg e vedi come va.
Come shampoo ottimo è questo
Per le procianidine, se vuoi prova la nostra linea, più estratto,ad un prezzo inferiore
Base
Versione Plus
 
  • Mi Piace
Reazioni: joehope

Giulietta

Utente
3 Febbraio 2020
60
5
65
Italia
Grazie mille per i consigli.
Per la visita con il Dott. Gigli purtroppo i tempi sono infiniti, a Verona al momento è tutto pieno, anche nei prossimi mesi (era l'unico studio abbastanza vicino per me), e non sanno quando ci sarà disponibilità.
Per quanto riguarda i prodotti, ho letto e guardato tutto, e la mela annurca mi sembra un tentativo valido nella mia situazione.
Posso chiedere se c'è differenza nel prendere un prodotto come questo, che mi costerebbe un po' meno e ha già dentro anche biotina, zinco e rame?
L'estratto di mela annurca che contiene è equivalente a quello degli altri integratori sopra indicati, o è di qualità/efficacia inferiore?