Caduta e forte diradamento

Bex

Utente
8 Novembre 2019
1
0
5
Milano
Ciao a tutti,
vi racconto la mia situazione, a 28 anni.
Premetto che, purtroppo, mio padre e nonno paterno sono calvi quindi sono consapevole che un giorno lo diventerò anche io. Mio padre era già molto stempiato a 40 anni e praticamente calvo a 50, mio nonno paterno idem. Da parte di mia madre leggermente meglio ma sempre tutti colpiti da calvizie.

Ho cominciato a notare un leggero diradamento dopo i primi anni di università (2013) e ho fatto ad anni alterni ed in maniera blanda cure con minoxidil 5% giornaliero sulla parte che vedevo più diradata (vertex), esclusivamente durante i cambi stagionali.

Da ottobre 2017 (26 anni) ho notato un diradamento più aggressivo anche sul front per cui, più per prevenzione che altro, ho ripreso minoxidil 5% con integratori di zinco e biotina, sempre e solo durante i cambi stagionali (settembre - novembre e aprile - giugno). Puntualmente, non so se per naturale ricrescita o per effetto del minoxidil, nel periodo dicembre - marzo e giugno-settembre il problema non si poneva ssolutamente (e non mi preoccupavo nemmeno).

A maggio 2018 ho notato una escalation del diradamento causata da una più forte caduta stagionale. Stavo, come al solito, utilizzando il solito minoxidil 5% con integratori da 2 mesi ma visto il peggioramento ho deciso di correre ai ripari - probabilmente sbagliando - e di rivolgermi ad un istituto molto pubblicizzato su radio e giornali. Ad un prezzo sporpositato, ho comprato la cura che attualmente prevede 3 applicazioni settimanali di lozioni a base di serenoa repens, vitamine varie ecc con utilizzo di pre shampoo e shampoo specifico alla fine della giornata.

Da giugno, come gli anni precedenti, la caduta è terminata, i capelli sono ricresciuti e ad agosto-settmebre mantenevo una buona copertura. Non ero minimamente preoccupato a riguardo.
Purtroppo da settembre soffro di una caduta (effluvio o defluvio?) pesante (50/100 capelli al giorno) senza attuale soluzione di continuità che ha svuotato soprattutto la front. Io ero pronto alla classica caduta stagionale ma questa è stata senza dubbio la più pesante che abbia mai sofferto. Ad oggi, anche portando i capelli e la frangia, mi si vede distintamente la cute... non mi era mai capitato.
La dottoressa dell' istituto continua a classificare la caduta come stagionale più stress. A detta sua tutto nella norma, lo svuotamento verrà colmato da nuovi e più forti capelli entro i prossimi 1-2 mesi grazie alle lozioni che mi sta fornendo. Tuttavia la caduta rimane importante e soprattutto...non vedo capelli "nuovi" mentre il mio portafoglio continua ad alleggerirsi mese dopo mese.

Penso di cessare le "cure" attuali per rivolgermi direttamente ad un tricologo specializzato. Purtroppo i più quotati sono off limits per liste d'attesa troppo lunghe, pertanto mi sono rivolto per un consulto ad una dottoressa registrata al SiTri (per cui confido nella professionalità). Ho la visita il 20, al netto della quale la mia idea, se mai finirà questa maledetta caduta, era di ricominciare con minoxidil insieme eventualmente ad anti DHT naturali ed integratori. Per la finasteride aspetterei... fino a 3 mesi fa non avevo particolari problemi, giusto un diradamento nel vertex... mi facevo l'onda e non si vedeva la cute, ora invece....
Per quanto riguarda lo stile di vita, seguo una dieta sana, faccio molto movimento, fumo e bevo nel weekend. faccio un lavoro abbastanza stressante in termini di orari, ma più che altro ora sono preoccupato per i capelli. Le ultimi analisi del sangue hanno sottolineato una leggera anemia.
Secondo voi la caduta è reversibile o meno?
Riprendereste minoxidil e integrereste con cosa?
E' normale non vedere capelli nuovi dal momento che ho caduta cominciata a settembre e ancora in corso?
Non ho l'obiettivo di curarmi e avere i capelli fino a 50 anni, considerando la mia eredità genetica. Però diventare calvo a 30 (ora ne ho 28) no dai... Considerando che mio padre non si è mai curato, speravo di arrivare ai 35 con una copertura abb fitta anche se stempiata. Ciò che mi urta di più non è la possibile stempiatura ma l'alopecia areata che mi costringerebbe a radermi.

Di seguito qualche foto ad oggi:

front

front dx

mid

front

front sx

vertex

per il prima vi basti pensare che ad agosto ero tranquillissimo a riguardo

Grazie a chi risponderà...

B