Alimenti e calvizie

giuseppe 17

Utente
17 Luglio 2018
17
0
5
A chi di voi un medico, un dermatologo ha chiesto delucidazioni sulla vostra alimentazione? O vi ha dato consigli alimentari per i vostri problemi?
A me nessuno.
Forse sono stato sfortunato a non trovare medici che mettono in correlazione l'alimentazione con il nostro stato di salute. O forse perché in generale le università non li ha formati in tal senso.
Personalmente credo molto a questa seconda ipotesi.
E allora mi sono chiesto: perché le università non fa ricerca sulla correlazione malattie - alimentazione, perché non forma i medici su ciò?
Io mi sono fatto una mia idea.
Poi ho scoperto che non sono l'unico a pensarla così e che anche alcuni bravi medici, tra cui il dottor Mozzi, si danno delle risposte e nella cura dei propri pazienti mettono in primo piano l'alimentazione.
Inserisco sotto questo video che mi sembra essere, su questo argomento, abbastanza illuminante

 

simwe9one

Utente
10 Settembre 2018
3,002
587
915
40
COMO
Sono tutti accorgimenti di contorno magari per l'estetica dei capelli, ma chi ha aga se non si cura con minoxidil + anti dht come finasteride o naturali non va da nessuna parte solo con l'alimentazione, infatti pure mozzi mi sembra calvo e anche tanto
 
  • Like
Reazioni: proxy
16 Marzo 2003
29,155
113
2,015
Vanno verificate carenze con gli esami del sangue inla dieta deve essere equilibrata,in caso di seborrea , limitare latticini, e cibi lievitati.
Salit8
 

giuseppe 17

Utente
17 Luglio 2018
17
0
5
Trovo molto brutto, per non dire altro, dare giudizi sulla persone....
Si può non essere d'accordo con una teoria piuttosto che con un'altra, del resto questo è un forum di discussione. Sempre che ci sia spazio per la discussione in un momento storico nel quale per i più esiste solo una verità. Ma dare giudizi sulle persone...
Comunque ognuno...
 

giuseppe 17

Utente
17 Luglio 2018
17
0
5
Io non entro in merito in questa disquisizione perché non sono competente in materia. Tu che sei medico chirurgo hai più voce in capitolo. Io posso solo dire che seguendo i consigli di questo medico ho avuto risultati, mentre con la medicina ortodossa e i farmaci che i medici specialisti mi hanno prescritto no.
Inoltre con questi consigli alimentari ho risolto altri problemi senza fare le terapie farmacologiche che in questi casi vengono per protocollo prescritte. Persone che conosco hanno risolto o migliorato problemi di salute anche seri. In particolare hanno evitato di assumere a vita farmaci per problemi considerati cronici.
Credo anche che la spiegazione data sui geni sia semplicistica e sbrigativa.
Detto questo io la chiudo qui perché si andrebbe solo avanti con una lunga discussione basata su posizioni opposte e non costruttiva. La classica discussione sterile e poco intelligente stile talk show in auge nella nostra società.
Io dico solo questo: chi vuole ha solo da provare. Per un periodo elimina o introduce alcuni alimenti, valuta e tra le conclusione. Dobbiamo essere anche un po' medici di noi stessi. E con questo non dico che i consigli dei medici vadano cestinati. Cerchiamo di capirci e non ragioniamo troppo per contrapposizioni, in bianco e nero.
Per chi per partito preso considera (faccio alcuni nomi: Dottor Mozzi Piero, Dottor Polisano Dario, oncologa Di Fazio Maria Rosa, Dott.ssa Villarini Anna -Airc- per ciò che dice ad esempio sul latte e sul glutine e altri che non cito per non rendere l'elenco troppo lungo....) tutto ciò bufalate...., va bene così.
Io sono per la libertà di cura, che purtroppo in occidente viene calpestata.
 

marlin

Amministratore
Staff
9 Maggio 2004
27,781
146
2,015
Milano
Io sono per la libertà di cura, che purtroppo in occidente viene calpestata.
Invece in oriente è rispettatissima
:)

Il mio percorso è invece il contrario del tuo e mi pare che per la maggior parte delle persone funzioni così, comunque se per te funziona questo approccio tanto meglio, il mondo è bello perché è vario.

Ciao

MA - r l i n
 

oscar74

Utente
2 Gennaio 2006
13
1
5
44
Caserta
La storia della colite non mi sembra particolarmente convincente.

Piuttosto qui un link interessante: latte come possibile sorgente di precursori del DHT, differenti rispetto al T.


Non ho ancora trovato riferimenti di concentrazione media nel latte del 5alpha-pregnanedione, per avere un ordine di grandezza delle quantità.