Stempiatura 22 anni

michael

Utente
31 Agosto 2008
1,155
334
415
Avete ragione. Il prossimo mese farò una visita tricologica e vedrò cosa dirà il dottore.
Prenditi un anti DHT, se hai paura rassegnati e vai avanti con il processo di miniaturizzazione, se hai miniaturizzazione. Dottore o non dottore.
 

__robb__

Utente
17 Gennaio 2021
22
1
15
Ho notato che lungo l'attaccatura della fronte e delle tempie ci sono parecchi capelli che stanno crescendo. Lo spessore mi sembra identico a quello degli altri capelli.
È una buona cosa?
 

michael

Utente
31 Agosto 2008
1,155
334
415
Ho notato che lungo l'attaccatura della fronte e delle tempie ci sono parecchi capelli che stanno crescendo. Lo spessore mi sembra identico a quello degli altri capelli.
È una buona cosa?
Senza dermoscopia è impossibile dirlo. Con anti DHT come finasteride e dutasteride la miniaturizzazione è parecchio rallentata e servono un paio di annii per rendersi conto della miniaturizzazione che avanza. Ci sono tantissimi gradi di miniaturizzazione e unaga iniziale è difficile da individuare ad occhio nudo, soprattutto i primi stadi di miniaturizzazione.
 

__robb__

Utente
17 Gennaio 2021
22
1
15
Scusate se riapro nuovamente il thread, ma mi è venuto in mente un dettaglio: come ho già riportato nel post di un altro utente, nell'estate del 2019 mi avvalsi della consulenza gratuita di un centro tricologico, poiché preoccupato dalla caduta dei capelli, a quei tempi eccessiva, e da uno schiarimento nelle tempie.
Mi fu detto che la mia situazione era molto grave, che se non avessi iniziato subito le cure avrei perso i capelli in poco tempo (e invece, per fortuna, li ho praticamente ancora tutti); lasciai perdere per il costo esorbitante proposto. Mi fu però anche detto che il mio problema non era di carattere genetico, dunque non si trattava di alopecia (per conferma glielo chiesi ben due volte), bensì di un'eccessiva produzione di sebo che ostruisce i follicoli, atrofizzandoli.

La mia domanda è: sorvolando sulle fiale per la cura, posso comunque considerare attendibile la dichiarazione circa la produzione di sebo? Dunque l'esclusione di AGA?

Grazie mille.
 

elduderino

Utente
27 Novembre 2018
733
251
265
Scusate se riapro nuovamente il thread, ma mi è venuto in mente un dettaglio: come ho già riportato nel post di un altro utente, nell'estate del 2019 mi avvalsi della consulenza gratuita di un centro tricologico, poiché preoccupato dalla caduta dei capelli, a quei tempi eccessiva, e da uno schiarimento nelle tempie.
Mi fu detto che la mia situazione era molto grave, che se non avessi iniziato subito le cure avrei perso i capelli in poco tempo (e invece, per fortuna, li ho praticamente ancora tutti); lasciai perdere per il costo esorbitante proposto. Mi fu però anche detto che il mio problema non era di carattere genetico, dunque non si trattava di alopecia (per conferma glielo chiesi ben due volte), bensì di un'eccessiva produzione di sebo che ostruisce i follicoli, atrofizzandoli.

La mia domanda è: sorvolando sulle fiale per la cura, posso comunque considerare attendibile la dichiarazione circa la produzione di sebo? Dunque l'esclusione di AGA?

Grazie mille.
No, sono le solite cazzate che ti propinano per metterti paura e pagare
 
  • Mi Piace
Reazioni: proxy