Quello che funziona davvero

tmdocclusion

Utente
17 Maggio 2018
91
0
65
judoboy ha scritto:
...per tmdOcclusion...posto che i problemi posturali e lo scarso sviluppo craniofacciale siano le cause dell Aga, secondo il tuo parere, come mai le donne ne soffrono molto meno degli uomini , e l avanzamento , vedi le varie scale Hamilton, è nettamente diverso?


Ciao judoboy,
la tua domanda mi è già stata posta in passato, ma veniva però affermato che le donne non soffrono totalmente di AGA. Son contento invece che tu abbia detto che le donne ne soffrono meno rispetto agli uomini ma che comunque ne soffrono. La verità è che attualmente la caduta dei capelli è diventato un grosso problema anche per le donne! Non diventano completamene calve come gli uomini, ma il problema esiste.

judoboy ha scritto:
Per esempio le donne non perdono i capelli nel vertex, o si stempiano come gli uomoni...non pensi che biologicamente gli ormoni siano le cause/elenti fondamentali?
Ti chiedo perché mi incuriosisce la tua ipotesi dello scarso sviluppo craniofacciali e delle tensioni che derivano...


Secondo il mio parere la differenza risiede nella diversa struttura cranica e nella diversa postura. In particolare la diversa struttura cranica spiegherebbe i pattern diversi tra uomo (Norwood Hamilton) e donna (Ludwig). Sempre a mio parere, gli ormoni giocano un ruolo abbastanza marginale nella caduta dei capelli e se lo fanno è perchè son implicati in processi inerenti a ossa e muscoli (penso sia ben noto il ruolo che ad esempio gli androgeni giocano in bone mineral density, muscle mass and strength).

judoboy ha scritto:
Secondo il tuo ragionamento allentando tali tensioni muscolari è possibile una ricrescita dei capelli? Hai sperimentato ciò concretamente su di te o altri casi?
Non ti chiedo un campione rappresentativo... ma almeno un paio di casi ...
Ti chiedo senza polemica rispondi se ti va di argomentare ulteriormente


Allentando le tensioni muscolari che portano a una compressione della galea penso si possa avere ricrescita dei capelli. Bisogna considerare che:
1) Non è immediato allentare queste tensioni (in particolare se non si capiscono bene i concetti inerenti a sviluppo caniofacciale, postura e fasce muscolari di cui parlo nel mio sito).
2) Se la galea è compressa da molto tempo, la presenza di fibrosi e calcificazioni rendono il processo di recupero ancora più difficile.

Se son venuto a determinate conclusioni è perchè ho vissuto in prima persona questi fatti. Non son ancora uscito del tutto dai miei problemi poichè la mia situazione è complicata, data la mia distorsione cranica abbastanza grave. Ho ancora tensioni cervicali che si propagano al cranio, ma ogni giorno è un piccolo miglioramento. Come le tensioni cervicali migliorano, noto la mia galea più mobile (senza bisogno di alcuna gf) e i miei capelli che migliorano di conseguenza. Nel mio caso un forte indicatore della salute dei miei capelli è anche la forfora (maggiore in presenza di galea più compressa)
 

judoboy

Utente
7 Luglio 2012
103
0
165
Grazie per avermi risposto....a mio avviso compressione galea ed scarso microcircolo, sono elementi, non so se vere cause o effetti, di ogni Aga almeno maschile...si innescano circoli viziosi biologici/chimici magari la soluzione potrebbe essere nel curare gli effetti...chi lo sa