Non ho un Xxxxxxxxx da fare...

24 Novembre 2016
17
1
5
E meno male che doveva essere una "patologia rara", comunque a me l'hanno diagnosticata a 4/5anni, a te l'hanno diagnosticata a che età? Sei stato seguito da uno psichiatra?
Nonostante tutto ciò per me non è un problema, negli anni come dici anche tu ci si abitua a interpretare il ruolo di "attori" ed io per esempio sono stato molto apprezzato dai miei compagni di classe; nonostante tutto ciò è ormai da tanto che vivo isolato da tutti (a parte la mia famiglia) perchè tutto quel teatrino fatto di pettegolezzi, prese in giro, esibizionismo, prestazioni mi aveva davvero seccato, ora vivo da solo e mi sento benone; pensa che persino mia mamma ricorda che da bambino preferivo rimanere nel passeggino invece che andare a giocare con gli altri bambini.
 

proxy

Amministratore
Staff
12 Febbraio 2003
25,576
773
2,015
Quindi,se mi permetti,ci si crea una sorte di vita parallela giusto?
Anche per quanto riguarda l'aspetto fisico secondo te?Nel senso, ci può essere di base una distorsione o visione errata di se stessi?
Comunque grazie,non conoscevo questo modo di essere,magari altri su possono riconoscere
 
Last edited:

Utente1988

Utente
12 Febbraio 2019
1,135
80
415
Dipende
E meno male che doveva essere una "patologia rara", comunque a me l'hanno diagnosticata a 4/5anni, a te l'hanno diagnosticata a che età? Sei stato seguito da uno psichiatra?
Nonostante tutto ciò per me non è un problema, negli anni come dici anche tu ci si abitua a interpretare il ruolo di "attori" ed io per esempio sono stato molto apprezzato dai miei compagni di classe; nonostante tutto ciò è ormai da tanto che vivo isolato da tutti (a parte la mia famiglia) perchè tutto quel teatrino fatto di pettegolezzi, prese in giro, esibizionismo, prestazioni mi aveva davvero seccato, ora vivo da solo e mi sento benone; pensa che persino mia mamma ricorda che da bambino preferivo rimanere nel passeggino invece che andare a giocare con gli altri bambini.
Si, era evidente che c’erano problemi già a scuola. I miei insegnanti (elementari) non capivano un tubo e dicevano che probabilmente ero scemo e che era meglio se evitavo la scuola. Mia madre mi ha mandato allora da uno psichiatra infantile (che poi è diventato un mio carissimo amico) che ha ipotizzato questa forma di autismo. Col suo sostegno sono diventato uno studente mediocre alle medie, e al liceo un bravo studente, e all’università era quasi sempre 30L per ogni esame ^_^. Purtroppo la gente si sente rassicurata dalle etichette, e ha fretta di attribuirtene una. Se tu non sei come questo mondo ti vuole, questo mondo ti sputa addosso, questa è la verità...
Sono problemi che inevitabilmente minano la vita sotto tutti gli aspetti: amici, lavoro, sesso, denaro... rispetto ai miei coetanei direi che sulla tabella di marcia delle cose da fare sono indietro di almeno 5 anni
 

phen

Utente
8 Maggio 2018
185
24
165
Questa patologia come ti fa comportare? Come sai di esserne affetto? Mi ritrovo in qualche vostra frase. Diciamo che sono sempre stato un tipo timido/introverso. Ho avuto e ho tutt'ora amici, nel relazionarmi non ho problemi ma sono molto riservato e non mi è mai piaciuto dare "fiducia" alle persone. Quando ho un obbiettivo in mente voglio realizzarlo qualunque sia la difficoltà/importanza.
 

Utente1988

Utente
12 Febbraio 2019
1,135
80
415
Dipende
Falla... adesso va di moda dire che non serve e che è solo un pezzo di carta, intanto un mio amico che l'aveva in conservazione beni culturali dopo 2-3 anni che faceva lavoretti del cavolo ha passato concorso del Muir e ora ha posto fisso e a fine carriera prenderà 2500 euro.
La laurea non è spendibile nell'immediato, ma a distanza di 10 anni praticamente il 90% dei laureati ha posto fisso stando alle statistiche recenti e non.
Poi non è sta gran difficoltà... è però moooolto faticoso, specie la triennale che ha una marea di esami che non finiscono più. La magistrale al contrario vola via facilmente, e secondo me presto toglieranno il 3+2 e rimetteranno il ciclo unico, e così la triennale non sarà più sufficiente per i concorsi.
Poi col diritto allo studio se hai difficoltà finanziarie puoi praticamente farla tutta senza spendere soldi, grazie a riduzioni, borse di studio, premi di merito ecc.
E' ancora un'investimento