Frutti di bosco congelati

st_jimmy

Utente
31 Maggio 2013
48
0
15
Salve a tutti! Ho iniziato alcuni mesi fa un dieta ricca di antiossidanti costituita in particolare da frutti di bosco, uva nera, prugne, fragole,ecc... inserita ovviamente in un'alimentazione comunque variegata. All'inizio prendevo i frutti di bosco in vaschette al reparto frutta poi, considerando il prezzo elevato (2,50 - 2,75€ al pezzo 125g. = 20€ al kilo!) ho deciso di acquistare la confezione surgelata di un mix di mirtilli, lamponi, more e ribes da 485g. a poco più di 3€ per risparmiare. Ora, ho letto diversi articoli in cui si dice che è il Ministero della Salute ha lanciato un'allarme riguardo proprio i frutti di bosco surgelati da una ditta del nord Italia nei quali è stato isolato il virus dell'epatite A.

http://news.supermoney.eu/salute/2013/06/frutti-di-bosco-surgelati-epatite-a-in-alcune-confezioni-a-bolzano-0018172.html

Posso stare tranquillo o è meglio evitare questi surgelati? In ogni caso mi dite quali accorgimenti da adottare?
Grazie.
 

romero

Utente
10 Maggio 2010
709
0
265
L'anno scorso ho consumato anch'io 2 o 3 di quelle buste. Poi ho smesso quando degustando una porzione, mi son trovato in bocca un capello di almeno 20 cm. Di regola sto alla larga da prodotti che costano troppo poco. Ho voluto fare per una volta eccezione. Ben mi sta..
 

marlin

Amministratore
Staff
9 Maggio 2004
32,323
2,452
2,015
Milano
Meglio evitare al momento. Quando le cose saranno di nuovo sicure potrai riprendere a mangiare questo tipo di frutti di bosco.

Ciao

MA - r l i n
 

romero

Utente
10 Maggio 2010
709
0
265
Secondo me i frutti di bosco non sono adatti ad essere congelati per il loro preponderante contenuto di acqua. Li scongeli e diventano una mezza poltiglia. Non li puoi lavare perchè nello scarico si perderebbe un effluvio interminabile di succhi. Ovviamente non li cuoci e quindi ti devi fidare completamente delle condizioni igeniche con cui sono stati trattati (generalmente da ditte dell'est per tenere bassi i prezzi di una frutta comunque costosa) e ingurgitare la pappina così com'è. Per carità, può anche andarti bene [:D]
 

pierre83

Utente
15 Gennaio 2012
2,312
1
615
basta comprarli da aziende italiane, e poi quando li scongelo sono solidi altro che pappina, non so tu in quale universo vivi.
 

crack

Utente
26 Ottobre 2004
1,362
0
415
Premetto che io per adessoo nel c.d. est, il problema sta nella qualita' nel prodotto e non nella provenienza.
Io per adesso ho comprato fragole e ciliegie fresche all'equivalente di un euro e cinquanta, qualita' ottima.
Nel caso di specie parliamo di una ditta senza scrupoli se c'e' la possibilita' di contrarre addirittura l'epatite A.
Ho smesso da tempo di credere che solo le ditte italiane, spesso carissime, facciano buoni prodotti.
In ultimo: noto il solito tono cortese di Pierre.
Postasse la meta' delle cose utili di Romero...
Saluti a tutti.
 

pierre83

Utente
15 Gennaio 2012
2,312
1
615
vabbè crack i tuoi interventi come al solito sono di una strordinarietà straordinaria. certo che se fate questo tipo di discorso qualunquista sui frutti di bosco surgelati figurati quando mangiate per esempio i frutti di mare.. o il pesce surgelato, o le verdure surgelate... o per meglio dire, non dovreste mangiare più un ca**o, come anche la frutta e la verdura fresca impestata di veleni... crack, potessi tu postare solo la metà di quello che posti sarebbe fantastico.
 

romero

Utente
10 Maggio 2010
709
0
265
Pierre83 ha scritto:
basta comprarli da aziende italiane, e poi quando li scongelo sono solidi altro che pappina, non so tu in quale universo vivi.

Sono solidi quando son congelati.. Scongelati,fanno un mucchio di colatura che ti ritrovi in fondo alla zuppiera. E' tutta frutta che, a parte i mirtilli, fai fatica persino a lavarla sotto il rubinetto quando è fresca. Pensa solo ai lamponi.
Aziende italiane? Basta che di italiano non abbiano solo il marchio...
 

romero

Utente
10 Maggio 2010
709
0
265
crack ha scritto:
Premetto che io per adessoo nel c.d. est, il problema sta nella qualita' nel prodotto e non nella provenienza.
Io per adesso ho comprato fragole e ciliegie fresche all'equivalente di un euro e cinquanta, qualita' ottima.
Nel caso di specie parliamo di una ditta senza scrupoli se c'e' la possibilita' di contrarre addirittura l'epatite A.
Ho smesso da tempo di credere che solo le ditte italiane, spesso carissime, facciano buoni prodotti.




Crack, se è roba fresca non faccio lo schizzinoso e anche il prezzo basso mi sta benone. Prima di tutto vedo bene il prodotto, in secondo luogo all'igiene ci penso io. Sono le cose processate quelle di cui non mi fido. Sicuramente, per quanto attiene queste ultime, preferisco ci sia la dicitura prodotto e confezionato in Italia, piuttosto che Bulgaria o Romania pur consapevole naturalmente che i delinquenti esistono anche qui. Ad esempio acquisto aglio marinato prodotto e confezionato in Val di Taro. A fianco ci sono i vasetti di altra marca italiana, più grossi e nello stesso tempo più economici ma con confezionamento in Bulgaria. Questi non hanno nemmeno il sigillo tra tappo e vetro e molti hanno sbrodolature d'olio sull'etichetta. Ebbene io non ho dubbi su quale prodotto scegliere...
 

marlin

Amministratore
Staff
9 Maggio 2004
32,323
2,452
2,015
Milano
Allora funziona l'aglio marinato....[:)] (io al momento prendo al mercato quello sfuso, chissà da dove viene[:)], però il migliore che ho trovato era..spagnolo)

Non litigate anche sui frutti di bosco surgelati...

...anche a me è capitato di vederli o assaggiarli e di solito non si presentano benissimo, come dice romero, però sono anche sicuro che spesso fuori casa ti rifilino quelli e alcuni ristoratori devono aver sviluppato delle tecniche per presentarli al meglio (o semplicemente scelgono la marca meno peggio).

Ciao

MA - r l i n
 

juliensorel

Utente
21 Marzo 2005
6,219
9
1,415
alla coop trovo quelli valle degli orti, mi sembrano validissimi e italiani, da Picard c'é la variante Bio ma si tratta di prodotti francesi.