Consigli per iniziare con microfibre (K-Max)

7 Maggio 2017
34
4
15
Ciao a tutti,


come da titolo vorrei cominciare (ahimè per la mia situazione, sono un Norwood 4 :cry:) a provare ad utilizzare le microfibre.
Sarei indirizzato (come rapporto qualità/prezzo) a comprare i prodotti K-Max.
Di seguito un paio di dubbi:

- colore delle fibre: sono un castano decisamente molto scuro, quasi nero. Vedendo le tipologie di colori disponibili sullo shop non avrei nessun dubbio ad acquistare la tonalità "castano scuro". Confermate oppure c'è una regola di scegliere una tonalità più chiara o più scura?!

- dispositivi di applicazione: sono veramente fondamentali, oppure per le prime volte è possibile farne a meno? Mi riferisco al 'K-max Concealing Applicator' che costa "ben" 15€!


Vi ringrazio, un saluto ;)
 

Vayne

Utente
19 Marzo 2020
239
57
165
Milano
Ma perché non iniziare una terapia e dopo un anno e mezzo due fare un trapianto per farti sentire meglio? Con situazione stabile ovviamente
 
7 Maggio 2017
34
4
15
Ma perché non iniziare una terapia e dopo un anno e mezzo due fare un trapianto per farti sentire meglio? Con situazione stabile ovviamente
Sono in terapia da 5 anni (partito circa Norwood 2 /2,5). (ho aperto una cartella qua sul Forum qualche mese fa)
Dopo un iniziale ottimo miglioramento (stop caduta + buon infoltimento) - dovuto principalmente all'assunzione di Finasteride sistemica, poi interrotta per sides, c'è stato un declino costante, inizialmente molto rapido (dovuto al brusco stop di finasteride), e poi molto lento ma inesorabile.
Da ormai diversi mesi la mia terapia è questa: integratori serenoa repens + mela annurca, lozione galenica con progesterone 1%, estrone 0,05%, idrocortisone 0,05%, minoxidil industriale 5%, lozione galenica con nano-minoxidil 4%, finasteride 0,1% e kecotonazolo, più lozione K-Max stimulating hair growth therapy spray.
Attualmente sono appunto un Norwood 4 pieno, forse qualcosina di più.

Tolta finasteride sistemica (che comunque assumo topicamente), credo sia una delle terapie più forti e complete attualmente disponibili.
Prendo in seria considerazione l'idea dell'autotrapianto, ma al momento vorrei "tamponare" con le microfibre.
 

proxy

Amministratore
Staff
12 Febbraio 2003
30,496
2,237
2,015
Sono in terapia da 5 anni (partito circa Norwood 2 /2,5). (ho aperto una cartella qua sul Forum qualche mese fa)
Dopo un iniziale ottimo miglioramento (stop caduta + buon infoltimento) - dovuto principalmente all'assunzione di Finasteride sistemica, poi interrotta per sides, c'è stato un declino costante, inizialmente molto rapido (dovuto al brusco stop di finasteride), e poi molto lento ma inesorabile.
Da ormai diversi mesi la mia terapia è questa: integratori serenoa repens + mela annurca, lozione galenica con progesterone 1%, estrone 0,05%, idrocortisone 0,05%, minoxidil industriale 5%, lozione galenica con nano-minoxidil 4%, finasteride 0,1% e kecotonazolo, più lozione K-Max stimulating hair growth therapy spray.
Attualmente sono appunto un Norwood 4 pieno, forse qualcosina di più.

Tolta finasteride sistemica (che comunque assumo topicamente), credo sia una delle terapie più forti e complete attualmente disponibili.
Prendo in seria considerazione l'idea dell'autotrapianto, ma al momento vorrei "tamponare" con le microfibre.
Posta una foto attuale giusto per capire, perché un nw 4 con le microfibre fai poco secondo me
 

Fra9999

Utente
10 Marzo 2020
499
100
265
Caserta
Per capire, quanto tempo hai aspettato per iniziare la nuova terapia dopo aver tolto fina?
Per me quando la calvizia è aggressiva non c’è niente da fare,rallenti solo un po’,poi ricordo che i capelli non sono un problema di salute,tutti dovrebbero imparare ad accettare i propri difetti,uno prova a curarsi se peggiora ci ha provato
 

Daxter00

Utente
4 Aprile 2020
259
90
265
Italy
Sono in terapia da 5 anni (partito circa Norwood 2 /2,5). (ho aperto una cartella qua sul Forum qualche mese fa)
Dopo un iniziale ottimo miglioramento (stop caduta + buon infoltimento) - dovuto principalmente all'assunzione di Finasteride sistemica, poi interrotta per sides, c'è stato un declino costante, inizialmente molto rapido (dovuto al brusco stop di finasteride), e poi molto lento ma inesorabile.
Da ormai diversi mesi la mia terapia è questa: integratori serenoa repens + mela annurca, lozione galenica con progesterone 1%, estrone 0,05%, idrocortisone 0,05%, minoxidil industriale 5%, lozione galenica con nano-minoxidil 4%, finasteride 0,1% e kecotonazolo, più lozione K-Max stimulating hair growth therapy spray.
Attualmente sono appunto un Norwood 4 pieno, forse qualcosina di più.

Tolta finasteride sistemica (che comunque assumo topicamente), credo sia una delle terapie più forti e complete attualmente disponibili.
Prendo in seria considerazione l'idea dell'autotrapianto, ma al momento vorrei "tamponare" con le microfibre.
Secondo me troppa roba, basterebbe fina sistemica a dosaggio un po' più basso magari...
 
7 Maggio 2017
34
4
15
Posta una foto attuale giusto per capire, perché un nw 4 con le microfibre fai poco secondo me
Sei peggio dei servizi segreti eh :LOL:
Comunque le foto sono all'interno del thread che hai linkato: sono leggermente peggiorato sul vertex, comunque grossomodo la situazione è quella


Per capire, quanto tempo hai aspettato per iniziare la nuova terapia dopo aver tolto fina?
Circa un'anno... :rolleyes:

Secondo me troppa roba, basterebbe fina sistemica a dosaggio un po' più basso magari...
Fina sistemica mi ha già dato sides abbastanza pesanti...non me la sento di riprenderla