@Sara

Moderatore
Staff
6 Marzo 2020
114
40
165
Lo studio USA
Il mese scorso abbiamo parlato su queste pagine del test svolto su alcune persone affette da calvizie da parte di due ricercatori USA usando CBD, il cannabidiolo della canapa. I risultati di questo test sono stati notevoli con ricrescite di capelli terminali, ossia spessi, vicini in media al 100%. Questo significa quasi un raddoppio dei capelli esistenti.
Critiche allo studio USA
Dalla vasta comunità mondiale che si interessa di rimedi contro la calvizie si sono però levate alcune critiche verso questo studio USA. In primo luogo, perché mancava il gruppo di controllo. Mancava, quindi, un gruppo altrettanto nutrito di persone a cui non sarebbe stato somministrato l’attivo contro la calvizie, il CBD, ma solo i veicolanti di questo attivo. Gli stessi...
Continua a leggere...


 

marlin

Amministratore
Staff
9 Maggio 2004
31,290
1,882
2,015
Milano
Puoi trovare la risposta in una recente pubblicazione intitolata "Boh!" :)

A parte gli scherzi, se uniamo questi due studi recenti e indipendenti l'uno dall'altro, possiamo concludere che ha una certa utilità, ma dovrebbe essere utilizzato anche con altri attivi, da solo è un rimedio utile, ma non dovrebbe essere decisivo (ma questo vale un po' per tutti i trattamenti, quando c'è molto da recuperare).

Ciao

MA - r l i n
 

marlin

Amministratore
Staff
9 Maggio 2004
31,290
1,882
2,015
Milano
L'ho sottoposto all'attenzione del ns. Dep, vediamo se gli prende bene di fare qualcosa con sto CBD :)

Ciao

MA - r l i n
 
  • Mi Piace
Reazioni: ilovethesun

marlin

Amministratore
Staff
9 Maggio 2004
31,290
1,882
2,015
Milano
Va detto che sono restii a fare molte lozioni, poi bisognerebbe anche vedere come va lo Spectral con CBD sopratutto se ne dovesse contenere una quantità adeguata.

Ciao

MA - r l i n
 

marlin

Amministratore
Staff
9 Maggio 2004
31,290
1,882
2,015
Milano
Comunque in soldoni il CBD potrebbe essere il sostituto del compianto Neosh101 che non vide mai la luce (e non so se è mai stato usato con i laboratori off shore...). Nello studio infatti si è testato il T, ma anche il forbolo che non segue i percorsi ormonali pur inducendo ugualmente il catagen. Quindi l'azione del CBD non dovrebbe essere anti-dht o antiandrogena, ma di altro tipo, in pratica impedendo la degradazione della beta-catenina si ritiene sia un inibitore del proteasoma. Pertanto va accompagnato agli altri tipi di attivi se si vuol fare il colpo grosso, anche perché non fa proliferare le cellule della papilla dermica. Lo studio coreano che ha indicato tutte queste cose l'ho trovato uno studio molto utile, oltre che umile perché non attribuisce alla sostanza studiata proprietà eccezionali, ma solo quelle riscontrate, il tutto poi spiegato con parole abbastanza semplici e in poche pagine.

Ciao

MA - r l i n
 

0577henry

Utente
23 Agosto 2016
5
1
5
Forse sono troppo pragmatico, ma se quei risultati visti nello studio americano sono veritieri e riproducibili, a noi poco dovrebbe importare se sono dovuti al solo CBD o al mix di CBD + altri attivi. La distinzione può essere rilevante in ambito accademico, ma l'importante è che a livello clinico ci sia qualcosa che funzioni.
 
  • Mi Piace
Reazioni: Lucio83

marlin

Amministratore
Staff
9 Maggio 2004
31,290
1,882
2,015
Milano
Si ma era importante anche capire quanto possa valere il solo CBD e sopratutto che tipo di azione potrebbe avere. Lo studio USA ha degli incrementi medi notevoli, ma purtroppo ancora insufficienti a fare la differenza di tipo estetico. Sono incrementi veritieri? Probabilmente sì, ma forse hanno scelto le zone migliori e fornito i dati solo su queste. Anche se guardando bene la loro tabella c'è anche un tizio che è rimasto a crescita zero.

Ciao

MA - r l i n
 
Ultima modifica:

0577henry

Utente
23 Agosto 2016
5
1
5
Si ma era importante anche capire quanto possa valere il solo CBD e sopratutto che tipo di azione potrebbe avere. Lo studio USA ha degli incrementi medi notevoli, ma purtroppo ancora insufficienti a fare la differenza di tipo estetico. Sono incrementi veritieri? Probabilmente sì, ma forse hanno scelto le zone migliori è fornito i dati solo su queste. Anche se guardando bene la loro tabella c'è anche un tizio che è rimasto a crescita zero.

Ciao

MA - r l i n
Sarebbe interessante provarla, comunque. Secondo te marlin come si potrebbe fare per provare questa lozione?
 

marlin

Amministratore
Staff
9 Maggio 2004
31,290
1,882
2,015
Milano
Io ho iniziato a mettere un po' di lanolina nella lozione fatta in casa con sulforafano, potrei poi pensare a inserire il CBD mentre per emu oil lascerei stare, ricordo che alla fine è essenzialmente acido oleico quello dell'olio di oliva che è un anti-dht, ma non dei più potenti (altrimenti nei paesi mediterranei come il nostro dove si fa un abbondante uso dell'olio di oliva, la calvizie sarebbe perlomeno ridotta, ma purtroppo non è così).

Ciao

MA - r l i n
 

0577henry

Utente
23 Agosto 2016
5
1
5
Io ho iniziato a mettere un po' di lanolina nella lozione fatta in casa con sulforafano, potrei poi pensare a inserire il CBD mentre per emu oil lascerei stare, ricordo che alla fine è essenzialmente acido oleico quello dell'olio di oliva che è un anti-dht, ma non dei più potenti (altrimenti nei paesi mediterranei come il nostro dove si fa un abbondante uso dell'olio di oliva, la calvizie sarebbe perlomeno ridotta, ma purtroppo non è così).

Ciao

MA - r l i n
Quindi la si può fare solo artigianalmente? Preferirei comprarla già fatta, si parlava del sito americano che l'aveva già messa in vendita? O sbaglio?
 

marlin

Amministratore
Staff
9 Maggio 2004
31,290
1,882
2,015
Milano
Sì, ma non è ancora in vendita il sito è di prova, infatti tutti i prodotti hanno lo stesso prezzo.

Ciao

MA - r l i n