Alopecia areata incognita

mina.z

Utente
26 Marzo 2020
36
1
15
Calabria
Salve a tutti, è possibile avere una areata incognita dopo 8 mesi di caduta SENZA diradamento? Noto anche una perdita delle sopracciglia ma per quanto riguarda i capelli non noto nessun diradamento...non ho problemi alla tiroide, mi è risultata carenza solo di vit d che sto integrando da quasi un mese
 

Winter

Utente
24 Agosto 2019
1,767
831
615
Bologna
Si è così è vero ma poi “in teoria” è difficile dare risposte assolute, non è in base al “livello di diradamento “ che si fa una diagnosi del genere , magari, sarebbe tutto più semplice.
Purtroppo per confermare una areata incognita (che comunque il tricologo sospetta in base alla presentazione clinica) serve una biopsia e istologico relativo.
diciamo che la mia risposta era più che altro “provocatoria”, nel senso che non c’è modo di fare valutazioni su basi così generiche e non specifiche.
Ad es io ho un istologico compatibile (che è sempre un termine probabilistico,non assoluto) con areata incognita e a distanza di 2 anni non ho un diradamento evidente nonostante mi cadano manciate di capelli a ogni lavaggio, pensa te..
 

mina.z

Utente
26 Marzo 2020
36
1
15
Calabria
Si è così è vero ma poi “in teoria” è difficile dare risposte assolute, non è in base al “livello di diradamento “ che si fa una diagnosi del genere , magari, sarebbe tutto più semplice.
Purtroppo per confermare una areata incognita (che comunque il tricologo sospetta in base alla presentazione clinica) serve una biopsia e istologico relativo.
diciamo che la mia risposta era più che altro “provocatoria”, nel senso che non c’è modo di fare valutazioni su basi così generiche e non specifiche.
Ad es io ho un istologico compatibile (che è sempre un termine probabilistico,non assoluto) con areata incognita e a distanza di 2 anni non ho un diradamento evidente nonostante mi cadano manciate di capelli a ogni lavaggio, pensa te..
Ma quindi non c’è una cura? Posso chiederti quanti capelli perdi al lavaggio?
 

Winter

Utente
24 Agosto 2019
1,767
831
615
Bologna
Ho smesso di contarli per non impazzire comunque 300/400 ogni due giorni sicuro, probabilmente anche peggio nei momenti peggiori, meno in quelli migliori. Se divido la riga centrale (o a qualunque livello) ci sono tutti i capelli in ricrescita col risultato che man mano hai in testa tutte le lunghezze possibili dal mm al mezzo metro e oltre..
Di solito per placare l’effluvio si usano corticosteroidi topici potenti tipo clobetasolo o betametasone
 
  • Mi Piace
Reazioni: mina.z

mina.z

Utente
26 Marzo 2020
36
1
15
Calabria
A te il clobetasolo ha fatto effetto? Ci sono casi che sono guariti da questa patologia? Io ho un sacco di capelli in ricrescita, ma continuano a cadere, io al lavaggio ogni due giorni perso una 70ina di capelli, i primi mesi di effluvio ne perdevo tipo il triplo
 

Winter

Utente
24 Agosto 2019
1,767
831
615
Bologna
70 capelli in 2 giorni?? Ehh ragazza non hai visto niente allora🤣
Diciamo che il concetto di “guarigione “ è un po’ aleatorio. Può sicuramente andare in remissione ma può anche recidivare, è abb imprevedibile. Comunque può anche passare e non ripresentarsi, tutto può essere in questo tipo di patologie infiammatorie.
Il clobetasolo di solito è efficace sulla caduta ma devo dire la verità io l’ho usato per un po’ ma non per mesi consecutivi perché sinceramente ho paura degli effetti di cortisonici così potenti usati a lungo. Perciò forse non l’ho usato abb a lungo da stabilizzare la situazione. Pro e contro delle proprie scelte ahimè ma non mi pento di averlo sospeso
 
  • Mi Piace
Reazioni: joa and mina.z

mina.z

Utente
26 Marzo 2020
36
1
15
Calabria
70 capelli in 2 giorni?? Ehh ragazza non hai visto niente allora🤣
Diciamo che il concetto di “guarigione “ è un po’ aleatorio. Può sicuramente andare in remissione ma può anche recidivare, è abb imprevedibile. Comunque può anche passare e non ripresentarsi, tutto può essere in questo tipo di patologie infiammatorie.
Il clobetasolo di solito è efficace sulla caduta ma devo dire la verità io l’ho usato per un po’ ma non per mesi consecutivi perché sinceramente ho paura degli effetti di cortisonici così potenti usati a lungo. Perciò forse non l’ho usato abb a lungo da stabilizzare la situazione. Pro e contro delle proprie scelte ahimè ma non mi pento di averlo sospeso
Prima di avere questo problema giuro che al lavaggio perdevo tipo due capelli...continuo con l’integrazione della vit d, guardando su internet tanti hanno risolto l’effluvio, spero lo stesso sia anche per me..
 

Winter

Utente
24 Agosto 2019
1,767
831
615
Bologna
Si sì ti credo! Infatti secondo me la soglia dei 100 capelli è del tutto relativa, è normale che chi non notava un capello in doccia e poi improvvisamente ne trova 50/100 dice c’è qual cosa che non va.
Comunque sicuramente se eri carente la vit d la devi integrare, magari nel frattempo la cosa sta già rientrando se dici che già cadono molto meno
 
  • Mi Piace
Reazioni: mina.z

mina.z

Utente
26 Marzo 2020
36
1
15
Calabria
Si sì ti credo! Infatti secondo me la soglia dei 100 capelli è del tutto relativa, è normale che chi non notava un capello in doccia e poi improvvisamente ne trova 50/100 dice c’è qual cosa che non va.
Comunque sicuramente se eri carente la vit d la devi integrare, magari nel frattempo la cosa sta già rientrando se dici che già cadono molto meno
I miei capelli cadevano molto meno anche quando non facevo cure, i primi mesi sono andata da una dermatologa sbagliata che mi ha ordinato delle fiale inutili, ora ho un TE cronico (spero), anche perché so che nel te cronico i capelli cadano costanti ma un po’ meno, la vitamina d la sto integrando da nemmeno un mese, credo sia presto per vedere i risultati
 

joa

Utente
18 Aprile 2020
313
21
265
23
Milano, Campania
70 capelli in 2 giorni?? Ehh ragazza non hai visto niente allora🤣
Diciamo che il concetto di “guarigione “ è un po’ aleatorio. Può sicuramente andare in remissione ma può anche recidivare, è abb imprevedibile. Comunque può anche passare e non ripresentarsi, tutto può essere in questo tipo di patologie infiammatorie.
Il clobetasolo di solito è efficace sulla caduta ma devo dire la verità io l’ho usato per un po’ ma non per mesi consecutivi perché sinceramente ho paura degli effetti di cortisonici così potenti usati a lungo. Perciò forse non l’ho usato abb a lungo da stabilizzare la situazione. Pro e contro delle proprie scelte ahimè ma non mi pento di averlo sospeso
io ho scoperto di avere AA incognita dopo che me ne hanno diagnosticata di ogni.. mi sono fatto un pensiero sue mesi scorsi e senza accorgermene l'ho avuta e andata in remissione secondo me almeno 3 volte.. ma sta volta è pesante.. possibile che non me ne sia accorto ma solo ora? boh sarà che avevo i capelli foltissimi. Comunque c'è probabilità che vada in remissione ancora? diciamo che ora ho iniziato a curarla decentemente e smesso di avere esaurimenti nervosi vari che incidono sul sistema immunitario..
 

Winter

Utente
24 Agosto 2019
1,767
831
615
Bologna
io ho scoperto di avere AA incognita dopo che me ne hanno diagnosticata di ogni.. mi sono fatto un pensiero sue mesi scorsi e senza accorgermene l'ho avuta e andata in remissione secondo me almeno 3 volte.. ma sta volta è pesante.. possibile che non me ne sia accorto ma solo ora? boh sarà che avevo i capelli foltissimi. Comunque c'è probabilità che vada in remissione ancora? diciamo che ora ho iniziato a curarla decentemente e smesso di avere esaurimenti nervosi vari che incidono sul sistema immunitario..
Si, può sempre andare in remissione. Cosa stai usando, cortisonici?
 
  • Mi Piace
Reazioni: joa

marlin

Amministratore
Staff
9 Maggio 2004
30,040
1,202
2,015
Milano
marlin dice:
Ultimo off topic: ma non hai usato i FANS topici?

Ciao

MA - r l i n
No perché il mio obiettivo primario era bloccare la caduta prima che placare il dolore (anche se a tratti è insopportabile), poi all’inizio ho provato anche antidolorifici vari per bocca ma zero! Ho provato anche antistaminici per qualche mese, anche lì zero risultati. Poi sono andata da Donovan per discutere degli inibitori delle janus kinasi perché ne avevo parlato con la Tosti, lei mi aveva dato i contatti ma non me li consigliava, ma c’era un’ipotetica areata incognita di mezzo perciò volevo capire se potevano darmi beneficio.
Secondo donovan quando mi ha vista non era probabile ci fosse quella componente attiva, almeno non al momento della visita perciò anche lui non mi ha consigliato tofacitinib o altri jak inibitori.
l’unica cosa che mi ha dato un po’ di sollievo sul dolore è il Normast, e non gli davo una lira con tutto quello che ho provato, invece..
Il problema con i topici secondo me è che ho la cute già sensibilizzata perciò tutto peggiora la tricodinia, anche solo un banale conservante o un veicolo in teoria innocuo.
Per com’è stata la successione dei farmaci e relative conseguenze ho anche pensato che quella che apparentemente può sembrare una leggera psoriasi (dermatoscopicamente) possa essere invece una tinea incognita, cioè che abbia assunto questo aspetto in conseguenza all’utilizzo iniziale del clobetasolo, prescritto dal primo derma da cui ero stata per bloccare l’effluvio. L’unica cosa certa è che prima del clobetasolo avevo questa caduta insorta improvvisamente e dopo una settimana è iniziata la tricodinia ma la vasodilatazione e il pattern vascolare suggestivo di psoriasi si sono manifestati solo dopo.


Forse qui è meno "off topic"... interessante la questione e anche l'utilità del Normast che mi era stato segnalato tempo fa come utile anche contro la calvizie comune.

Ho capito che il problema sono i topici, ma in pratica i FANS topici non li hai provati. Qui qualche anno fa molti avevano provato diclofenac (voltaren) e simili, io sto usando da maggio il naprossene gel seguendo un altro , forse un tentativo lo puoi fare.

La tinea è comunque un fungo, strano che nessuno ti abbia suggerito di provare col ketoconazolo shampoo o anche lozione.

Ho un nitido ricordo delle mie prime cure della calvizie, quando consultavo un'enciclopedia medica e chiedevo ragguagli a mio fratello che lavorava negli USA. Gli chiesi se potevo usare i cortisonici, me li sconsigliò dicendo che se c'era una micosi o simile questa si sarebbe potuta aggravare. Lui è pneumologo, non dermatologo e allora era appena specializzato e alle prime armi, ma aveva visto subito il possibile problema.

Ciao

MA - r l i n
 

Winter

Utente
24 Agosto 2019
1,767
831
615
Bologna
No perché il mio obiettivo primario era bloccare la caduta prima che placare il dolore (anche se a tratti è insopportabile), poi all’inizio ho provato anche antidolorifici vari per bocca ma zero! Ho provato anche antistaminici per qualche mese, anche lì zero risultati. Poi sono andata da Donovan per discutere degli inibitori delle janus kinasi perché ne avevo parlato con la Tosti, lei mi aveva dato i contatti ma non me li consigliava, ma c’era un’ipotetica areata incognita di mezzo perciò volevo capire se potevano darmi beneficio.
Secondo donovan quando mi ha vista non era probabile ci fosse quella componente attiva, almeno non al momento della visita perciò anche lui non mi ha consigliato tofacitinib o altri jak inibitori.
l’unica cosa che mi ha dato un po’ di sollievo sul dolore è il Normast, e non gli davo una lira con tutto quello che ho provato, invece..
Il problema con i topici secondo me è che ho la cute già sensibilizzata perciò tutto peggiora la tricodinia, anche solo un banale conservante o un veicolo in teoria innocuo.
Per com’è stata la successione dei farmaci e relative conseguenze ho anche pensato che quella che apparentemente può sembrare una leggera psoriasi (dermatoscopicamente) possa essere invece una tinea incognita, cioè che abbia assunto questo aspetto in conseguenza all’utilizzo iniziale del clobetasolo, prescritto dal primo derma da cui ero stata per bloccare l’effluvio. L’unica cosa certa è che prima del clobetasolo avevo questa caduta insorta improvvisamente e dopo una settimana è iniziata la tricodinia ma la vasodilatazione e il pattern vascolare suggestivo di psoriasi si sono manifestati solo dopo.


Forse qui è meno "off topic"... interessante la questione e anche l'utilità del Normast che mi era stato segnalato tempo fa come utile anche contro la calvizie comune.

Ho capito che il problema sono i topici, ma in pratica i FANS topici non li hai provati. Qui qualche anno fa molti avevano provato diclofenac (voltaren) e simili, io sto usando da maggio il naprossene gel seguendo un altro , forse un tentativo lo puoi fare.

La tinea è comunque un fungo, strano che nessuno ti abbia suggerito di provare col ketoconazolo shampoo o anche lozione.

Ho un nitido ricordo delle mie prime cure della calvizie, quando consultavo un'enciclopedia medica e chiedevo ragguagli a mio fratello che lavorava negli USA. Gli chiesi se potevo usare i cortisonici, me li sconsigliò dicendo che se c'era una micosi o simile questa si sarebbe potuta aggravare. Lui è pneumologo, non dermatologo e allora era appena specializzato e alle prime armi, ma aveva visto subito il possibile problema.

Ciao

MA - r l i n
Si, la tinea incognita di basa su un meccanismo simile a quello che ti ha segnalato tuo fratello, cioè è una micosi non riconosciuta correttamente, magari scambiata per altro e quindi trattata con corticosteroidi, in particolare quelli più potenti come il clobetasolo, e di conseguenza la tinea dopo una fase di apparente miglioramento (che invece è solo dovuto alla parte infiammatoria tamponata momentaneamente) poi cambia aspetto diventando ancora più difficile da riconoscere, una delle condizioni che può mimare è proprio anche la psoriasi ma non so se a un certo punto, dopo tanto tempo che non uso più cortisonici sia verosimile che non abbia riassunto aspetti almeno dermatoscopici tipici della tinea, in teoria non credo ma ormai le penso tutte. Già tempo fa avevo chiesto alla Tosti se aveva senso che provassi con antimicotici per bocca ma non avevo ancora pensato alla tinea incognita ma al discorso generico su qualsiasi micosi che può peggiorare sotto cortisonici, ai tempi mi aveva detto che lei non me lo consigliava.

per quanto riguarda gli shampoo al keto li sto usando infatti proprio in quest’ottica, anche uno con ciclopiroxolamina, tempo fa ho alternato altri shampoo con vari attivi utili sia in caso di dermatite seborroica che psoriasi.
Per quanto riguarda i fans topici si potrei provare, se non altro non aggraverebbero una eventuale micosi, al contrario di rischiare di riutilizzare un cortisonico.. l’unico motivo che mi fa desistere è che la Tosti ultimamente mi ha detto di lasciar perdere..
 

marlin

Amministratore
Staff
9 Maggio 2004
30,040
1,202
2,015
Milano
Certo, se funziona il minox orale non c'è bisogno d'altro. Tuttavia sono convinto che i capelli con molti attivi fanno fatica a ricrescere perché la loro ricrescita che non è solo in lunghezza, ma a livello di follicolo anche in dimensioni è ostacolata fortemente dal sistema immunitario. Ora per abbassare solo localmente l'azione del sistema immunitario potrebbero essere utili gli antinfiammatori e se quelli steroidei danno problemi di micosi, restano giusto i FANS, o la ciclosporina che però non è acqua fresca e topicamente fa poco.

Ciao

MA - r l i n
 

Winter

Utente
24 Agosto 2019
1,767
831
615
Bologna
Certo, se funziona il minox orale non c'è bisogno d'altro. Tuttavia sono convinto che i capelli con molti attivi fanno fatica a ricrescere perché la loro ricrescita che non è solo in lunghezza, ma a livello di follicolo anche in dimensioni è ostacolata fortemente dal sistema immunitario. Ora per abbassare solo localmente l'azione del sistema immunitario potrebbero essere utili gli antinfiammatori e se quelli steroidei danno problemi di micosi, restano giusto i FANS, o la ciclosporina che però non è acqua fresca e topicamente fa poco.

Ciao

MA - r l i n
Infatti, guarda le ho pensate tutte, anche altri antinfiammatori per bocca, alla prima visita la Tosti aveva ipotizzato anche il metotrexate (nell’ipotesi psoriasica) ma poi all’istologico l’infiammazione non era così marcata da giustificare una terapia sistemica. E anche quando sono andata da donovan secondo lui l’infiammazione non era così grave da fare terapie sistemiche pesanti, poi almeno una parte della tricodinia sicuramente sarà anche dovuta all’effluvio stesso, è abbastanza tipico, ma comunque si vede anche la vasodilatazione alla dermato e il pattern secondo la Tosti è più da psoriasi che da dermatite seborroica però non è una cosa così netta e certa. Cioè stiamo parlando solo di un pattern vascolare, non vedi altro, neanche particolare desquamazione ecc Anche l’areata incognita era potenzialmente compatibile all’istologico ma dermatoscopicamente non si vede niente che confermi in modo sostanziale questa ipotesi, e secondo donovan non c’è. Insomma mille ipotesi e poche certezze. Io nel dubbio sto anche usando antiandrogeni perché a forza di cadere rischio si assottiglino anche velocemente. Diciamo che te l’ho anche semplificata perché a scriverti tutta la vicenda diventa infinita 😫