Vitaminity Phyllanthus niruri Extract NOVITA' 2019

proxy

Amministratore
Staff
12 Febbraio 2003
21,429
28
2,015
1 flacone da 120 capsule
Integratore alimentare a base di estratto secco di Fillanto (Phyllantus niruri) titolato al 15% in tannini ed estratti vegetali di Epilobio ed Equiseto
Fillanto (Phyllanthus niruri L., Folium) estratto secco titolato al 15% in tannini, Epilobio (Epilobium angustifolium L., Herba) estratto secco titolato al 2% in flavonoidi totali, Equiseto (Equisetum arvense L., Herba) estratto secco titolato al 7% in silice, maltodestrina. Involucro della capsula: gelatina alimentare


Fillanto e capelli:
Il fillanto emula finasteride



Vitaminity Pyillanthus niruri Extract è il nuovo integratore alimentare della linea Vitaminity a base di estratto secco di Fillanto (Phyllantus niruri) titolato al 15% in tannini.


Il fillanto appartiene alla famiglia Euphorbiaceae che comprende più di 600 specie. Tra le più note c’è il Phyllantus niruri, da tempo studiato per le sue proprietà fitochimiche e farmacologiche.


Secondo un recente studio giapponese pubblicato dal Biological Pharmaceutical Bulletin nel 2018, l’estratto di Fillanto è risultato particolarmente attivo nei test in vitro di inibizione della 5 alfa reduttasi, l’enzima che trasforma il testosterone in diidrotestosterone (DHT) il cui ruolo è centrale nello sviluppo della calvizie di origine androgenetica sia nell’ipertrofia prostatica benigna (IPB) pertanto appare razionale un utilizzo di questo principio attivo anche nel trattamento di queste patologie.


Appartiene alla cultura erboristica sudamericana e viene utilizzato da millenni: è indicato in caso di calcoli biliari e renali, perché aumenta la solubilità dei sali alcalini, accresce la secrezione degli acidi biliari e rilassa i muscoli lisci per favorire l’espulsione dei cristalli; svolge un’azione diuretica aumentando il volume delle urine e disinfetta l’intero tratto uro-genitale con particolare riguardo per la prostata.


Può essere utilizzato anche preventivamente da chi è soggetto alla formazione di aggregati di cristalli, da infezioni del tratto urinario per disinfettare e disinfiammare e per ridurre le condizioni di litiasi.


In caso di cistite, uretrite, prostatiti è un valido rimedio per combattere l’infiammazione, svolgendo una azione antibatterica e batteriostatica.


Completano la formulazione altri due estratti vegetali al fine di aumentarne l’efficacia sia urologica che tricologica


· Estratto secco di Epilobio titolato al 2% in flavonoidi


L'Epilobio
è principalmente utilizzato nel trattamento dei disturbi della prostata, tuttavia, grazie anche alle sue proprietà antinfiammatorie e antibatteriche, viene impiegato per combattere diverse altre patologie


Grazie alla sua azione antiflogistica, l'epilobio interviene nel trattamento delle iperplasie benigne della prostata e, in generale, migliora il sistema urinario. L'epilobio deve le sue proprietà antinfiammatorie grazie anche alla presenza di un numero elevato di flavonoidi nella sua composizione che inoltre inibiscono la liberazione di prostaglandine pro-infiammatorie


· Estratto secco di Equiseto titolato al 7% in silice


L’equiseto è naturalmente ricco in minerali quali silicio, calcio, magnesio e potassio ed in altro sostanza qual saponine, flavonoidi e tannini. Per la presenza di questi sali minerali, in una forma molecolare altamente disponibile per il nostro organismo, l’equiseto favorisce la rimineralizzazione di unghie e capelli, mantenendoli in salute.
 
  • Like
Reazioni: andrea_tucci

andrea_tucci

Utente
7 Febbraio 2007
3,987
1
915
Qual'è la sua azione? Inibisce entrambi i due enzimi 5 alfa-reduttasi? La sua azione è simile alla serenoa repens?
 

proxy

Amministratore
Staff
12 Febbraio 2003
21,429
28
2,015
Andrea ci sono due link nel primo post dove si spiega il.meccanismo
 
14 Gennaio 2019
94
13
65
Interessante ma se non ricordo male era la versione parviflorum quella degli studi sull'epilobio di cui si parlò anni fa e si utilizzo' se non ricordo male era quella piu' potente' ed adatta allo scopo
 

marlin

Amministratore
Staff
9 Maggio 2004
27,361
6
2,015
Milano
L'Epilobio a livello di quantità è marginale per agire da anti-dht, ruolo che invece ha il Fillanto a cui appunto è intitolato il prodotto. L'Epilobio angustifolium è invece più attivo come anti-aromatasi quindi abbiamo un anti-dht con un anti-sides incluso.

Ciao

MA - r l i n
 

simwe9one

Utente
10 Settembre 2018
687
12
265
40
COMO
Quindi sarebbe ottimale da prendere insieme alla finasteride sia come anti dht in piu sia come possibile anti sides?
tipo per chi come me ne prende metà dose, fare finasteride 0.50 al giorno + questo integratore a 2 compresse la sera?
 
14 Gennaio 2019
94
13
65
L'Epilobio a livello di quantità è marginale per agire da anti-dht, ruolo che invece ha il Fillanto a cui appunto è intitolato il prodotto. L'Epilobio angustifolium è invece più attivo come anti-aromatasi quindi abbiamo un anti-dht con un anti-sides incluso.

Ciao

MA - r l i n
Grazie per la precisazione allora così ha piu senso certo
 

marlin

Amministratore
Staff
9 Maggio 2004
27,361
6
2,015
Milano
Diciamo che ha un attivo secondario che è anche anti-sides, ma non è ovviamente un prodotto specifico anti-sides. Allora meglio puntare sul vero anti-sides:


Ciao

MA - r l i n