The secret life of hair follicles, revealed by Sta

goldrake

Utente
1 Gennaio 2004
1,084
0
415
http://scopeblog.stanford.edu/2013/04/19/the-secret-life-of-hair-follicles-revealed-by-stanford-researchers/
 

marlin

Amministratore
Staff
9 Maggio 2004
32,044
2,302
2,015
Milano
Ottimo goldrake, come sempre.

Comunque lo studio dovrebbe essere questo:

http://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S153458071300186X

...e forse questa discussione più che qui dovrebbe stare nella sezione ricerca.

Ciao

MA - r l i n
 

ilkraken

Utente
19 Settembre 2010
1,631
19
615
Faccio una domanda provocatoria, che ho da qualche tempo che ho in mente:
Tutti noi abbiamo il comune il fatto che vogliamo una soluzione definitiva alla calvizie. Qualche passo in avanti si sta facendo anche se la strada sembra ancora lontana. Ci sono essenzialmente 2 filoni di ricerca: il filone chirurgico che punta alla rigenerazione del follicolo danneggiato o ,più spesso, di crearne uno ex novo(Hair multiplication,cloning, Aderans, Tsuji Lab...); e il filone farmacologico che prevede la messa a punto di sostanze che risveglino i follicoli dormienti, stimolino anagen, aumentino lo spessore ecc, con lo scopo ultimo di portare il follicolo vellus a terminale(e qui si lavora sulle PG, sugli antiandrogeni, inibitori del CRTH2, GPR44 ecc ecc).
Ma secondo voi, e invito chiunque a rispondere come meglio crede e ad argomentare, quale dei 2 approcci sembra piu vicino alla soluzione del problema calvizie???? E, altra domanda, quale delle due strade ci porterà nel piu breve tempo ad una cura che sia, non dico risuolutiva, ma migliore delle cure che abbiamo oggi?????
 

goldrake

Utente
1 Gennaio 2004
1,084
0
415
Marlin ha scritto:
Ottimo goldrake, come sempre.

Comunque lo studio dovrebbe essere questo:

http://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S153458071300186X

...e forse questa discussione più che qui dovrebbe stare nella sezione ricerca.

Ciao

MA - r l i n

Sì, lo so che andava postato qui. Il fatto è che più si scende nelle sezioni e minore è la probabilità che gli utenti leggano il post. Secondo il mio modesto parere le sezioni andrebbero sistemate in un diverso ordine. Per esempio la sezione Revivogen etc andrebbe messa più in basso, mentre la sezione Ricerca, molto più interessante, sarebbe da promuovere più in alto e leggibile anche senza fare log in. Comunque hai fatto bene a spostare.
 

marlin

Amministratore
Staff
9 Maggio 2004
32,044
2,302
2,015
Milano
Devo dire, goldrake, che questa sezione anche se in basso è frequentata da chi vuole leggere queste cose, ci sono utenti qui che non vanno mai in alto se ne stanno sempre su questa sezione perché è quella che riporta le cose che a loro interessano. In alto ci sono invece molti nuovi utenti che devono essere accolti rispondendo a domande che abbiamo sentito formulare infinite volte. Quindi per me la disposizione delle sezioni non è fondamentale e va bene così.

Ilkraken: non lo sappiamo, io tifo sempre per la soluzione farmacologica perché solo questa potrebbe diventare di facile disponibilità per tutti, anzi ti dirò, che sono quasi contento che la soluzione che tu chiami chirurgica non sia una passeggiata, perché magari viene superata in extremis da quella farmacologica.

Nello studio in questione usano per attivare Brg1 la doxiciclina, questo antibiotico pare avere azione epigenetica attivando e disattivando l'espressione genica (anche a livello di androgeni) e compare sempre più di frequente negli studi di questo tipo, ha anche una favorevole testimonianza in rete:

https://en.wikipedia.org/wiki/Doxycycline

http://www.hairlosshelp.com/forums/messageview.cfm?catid=10&threadid=80266

Ciao

MA - r l i n



 

nonlosoaaa

Utente
20 Ottobre 2012
654
0
265
Ma non so se aderans si possa definire metodo chirurgico, alla fine ti farebbero solo delle iniezioni
apparte questo trovo molto interessantw quest cosa dell'attivatore epogenetico però gli antibiotici, almeno a livello sistemico presentano vari problemi tra cui il fatto di non poterli utilizzare per più di qualche settimana perchè altrimenti i batteri diventano insensibili alla sostanza e poi quando ne hai di nuovo bisogna risulta inutile e inoltre l'esposizione al sole è sconsigliata per via di eritemi che si potrebbero presentare
secondo voi è possibile un impiego sistemico continuatovo a bassi dosaggi o uno topico?
 

marlin

Amministratore
Staff
9 Maggio 2004
32,044
2,302
2,015
Milano
Sì ma nel caso dell'aga non ci sarebbe nessun batterio da combattere, sarebbe un altro tipo di azione delle tante che ha la doxiciclina e simili (ad esempio la tricostatina A), si tenga conto che sono composti paragonabili al già utilizzato ketoconazolo (antifungino).

Ciao

MA - r l i n