Risciacquo freddo: serve torturarsi?!

vetmamu

Utente
26 Settembre 2003
125
0
165
Anke con questi freddi inverni sono solito torturarmi, in fase di shampoo, dopo il condizionatore, facendo un ultimo risciacquo di acqua fredda/gelida con l'intento di kiudere le squame del capello e stimolare la circolazione a livello di cute.
E' una valita autoflagellazione, oppure una urban legend?![:D]
E poi, miskiarci dell'aceto o del succo di limone, sempre all'ultimo risciacquo, toglie effettivamente la patina opaca dovuta all'acqua calcarea?!
Tnx to everybody!
Max.
 

vetmamu

Utente
26 Settembre 2003
125
0
165
Anke con questi freddi inverni sono solito torturarmi, in fase di shampoo, dopo il condizionatore, facendo un ultimo risciacquo di acqua fredda/gelida con l'intento di kiudere le squame del capello e stimolare la circolazione a livello di cute.
E' una valita autoflagellazione, oppure una urban legend?![:D]
E poi, miskiarci dell'aceto o del succo di limone, sempre all'ultimo risciacquo, toglie effettivamente la patina opaca dovuta all'acqua calcarea?!
Tnx to everybody!
Max.
 

vetmamu

Utente
26 Settembre 2003
125
0
165
Anke con questi freddi inverni sono solito torturarmi, in fase di shampoo, dopo il condizionatore, facendo un ultimo risciacquo di acqua fredda/gelida con l'intento di kiudere le squame del capello e stimolare la circolazione a livello di cute.
E' una valita autoflagellazione, oppure una urban legend?![:D]
E poi, miskiarci dell'aceto o del succo di limone, sempre all'ultimo risciacquo, toglie effettivamente la patina opaca dovuta all'acqua calcarea?!
Tnx to everybody!
Max.
 

giampaolo

Utente
15 Ottobre 2003
802
0
265
raffreddori, sinusiti, artrosi cervicali a parte[:D], l'ultimo risciacqo freddo e leggermente acidulato aiuta a lisciare e a migliorare la condizione estetica dei capelli...concordo...solo estetica, pero'...
 

hal6969c

Utente
31 Gennaio 2003
364
0
265
Sì il risultato è solo in un capello + lucido, cmq non bisogna esagerare mai con le temperature troppo basse o troppo elevate.
 

Dep

Moderatore Chimico
Staff
12 Febbraio 2003
2,316
122
615
Modena
Esatto..
Come regola generale sarebbe bene non utilizzare mai acqua molto calda per lavare i capelli....l'ultimo risciacquo invece puoi farlo con con l'acqua leggermente piu' fresca (fredda gelida è esagerato.....)

Con i tensioattivi di nuova generazione il risciacquo acidulo ha perso buona parte del significato cosmetico che in passato aveva: le origini di questa usanza risalgono al tempo in cui i capelli erano lavati con il sapone. La presenza, nell’acqua di rete, di ioni calcio e magnesio determinava la formazione di saponi insolubili che si depositavano fra i capelli rendendoli opachi e mal pettinabili.
Si ricorreva allora al risciacquo con aceto o succo di limone: acido acetico e acido citrico sono in grado di sciogliere i saponi bivalenti e di ridare quindi lucentezza e pettinabilità ai capelli.
Con l’avvento dei tensioattivi non saponosi il problema del risciacquo acidulo ha finito di essere tale in quanto gli alchilsolfati di calcio e di magnesio sono solubili. Tuttavia è rimasta l’usanza di tenere a pH acido(3-5) l’ambiente del balsamo così come spesso si è mantenuto l’utilizzo di acido citrico.(leggetevi l'articolo completo qui http://www.calvizie.net/documento.asp?args=26.1.765

Al giorno d'oggi credo che la miglior scelta per prendersi cura dei capelli dopo lo shampoo sia utilizzare un buon balsamo di qualità: ne esistono in commercio di molto validi e che hanno al loro interno molti principi attivi ad azione districante, lucidante, tonificante, volumizzante, protettiva, filmogena e chi piu' ne ha piu' ne metta[;)].....
-Dep-
 

ieson

Amministratore
Staff
31 Gennaio 2003
1,922
81
615
45
Bergamo
www.calvizie.net
A livello di lunghezze l'acqua fresca (piuttosto che fredda gelata) ha gli effeti sopradescritti.
A livello di circolazione sanguigna nel bulbo invece, inutile dire che il freddo ha azione vaso-restringente quindi non porta un beneficio in termini di nutrimento da irrorazione sanguigna.
 

vetmamu

Utente
26 Settembre 2003
125
0
165
Ok allora, niente + sinusiti inutili![:D]
Grazie a tutti, in particolare a Dep x la risposta professionale...
Max.
PS:quindi x la circolazione è dubbia la cosa?
 

giampaolo

Utente
15 Ottobre 2003
802
0
265
si, il freddo causa vasocostrizione, con conseguente ipoafflusso di sangue al distretto cutaneo...se pero' il freddo è molto intenso e prolungato, all'iniziale vasocostrizione puo' seguire una vasodilatazione superficiale...