Posologia minoxidil

18 Giugno 2003
27
0
15
Sono stufo delle applicazioni giornaliere di minox.Vorrei sapere se diluire le applicazini di minoxidil 5% a 2ml ogni due giorni potrebbe risultare deleterio ai fini del trattamento.Comunque è da quando avevo 23 anni che mi curo (adesso ne ho 29) prima con fina per 3 anni, poi con minoxidil e saltuariamente cicli di locoidon(x t.e.).Secondo me possiamo solo rallentare il processo di a.a. , nonostante la costanza nelle applicazioni sono comunque peggiorato e alla lunga credo che il cuoio capelluto vada incontro ad un processo di cicatrizzazione dovuto al continuo strofinarsi di lozioni e shampoo troppo frequenti.Il Dr.Gigli ha detto una volta una grossa verità, bastano 3 applicazioni di lozione a settimana in modo da non creare irritazioni e lasciare il tempo al cuoio capelluto di riposare.
 
18 Giugno 2003
27
0
15
Sono stufo delle applicazioni giornaliere di minox.Vorrei sapere se diluire le applicazini di minoxidil 5% a 2ml ogni due giorni potrebbe risultare deleterio ai fini del trattamento.Comunque è da quando avevo 23 anni che mi curo (adesso ne ho 29) prima con fina per 3 anni, poi con minoxidil e saltuariamente cicli di locoidon(x t.e.).Secondo me possiamo solo rallentare il processo di a.a. , nonostante la costanza nelle applicazioni sono comunque peggiorato e alla lunga credo che il cuoio capelluto vada incontro ad un processo di cicatrizzazione dovuto al continuo strofinarsi di lozioni e shampoo troppo frequenti.Il Dr.Gigli ha detto una volta una grossa verità, bastano 3 applicazioni di lozione a settimana in modo da non creare irritazioni e lasciare il tempo al cuoio capelluto di riposare.
 
18 Giugno 2003
27
0
15
Sono stufo delle applicazioni giornaliere di minox.Vorrei sapere se diluire le applicazini di minoxidil 5% a 2ml ogni due giorni potrebbe risultare deleterio ai fini del trattamento.Comunque è da quando avevo 23 anni che mi curo (adesso ne ho 29) prima con fina per 3 anni, poi con minoxidil e saltuariamente cicli di locoidon(x t.e.).Secondo me possiamo solo rallentare il processo di a.a. , nonostante la costanza nelle applicazioni sono comunque peggiorato e alla lunga credo che il cuoio capelluto vada incontro ad un processo di cicatrizzazione dovuto al continuo strofinarsi di lozioni e shampoo troppo frequenti.Il Dr.Gigli ha detto una volta una grossa verità, bastano 3 applicazioni di lozione a settimana in modo da non creare irritazioni e lasciare il tempo al cuoio capelluto di riposare.
 
6 Marzo 2003
867
0
265
Chimicamente il minoxidil è una 2,4 diamino-6-piperidino-pirimidina-3-ossido con peso molecolare di 209,25. Attualmente è l'unica sostanza registrata come farmaco anticalvizie.
Si tratta di un vasodilatatore periferico diretto, attivo per via orale, senza interessamento dei recettori beta adrenergici che non vengono bloccati. E'un farmaco ad elevata attività, con emivita media di 4,2 ore, la cui indicazione era, in origine, il trattamento della ipertensione refrattaria alle comuni terapie.
La sua avventura come anticalvizie inizia nel 1979, quando Burton e Marhall descrissero una ipertricosi interessante la fronte, i padiglioni auricolari, le tempie, le sopracciglia e gli avambracci di un uomo di 50 anni, iperteso, che assumeva minoxidil al dosaggio di 15 mg/die ed ipotizzarono che una formulazione topica del farmaco potesse stimolare la crescita locale dei capelli nelle forme iniziali di calvizie.
Zappacosta, nel 1980, descrisse un caso di inversione di defluvio androgenetico in un paziente in cura con il minoxidil.
Nel 1984, Uno descrive su modello animale, macaca speciosa, l'effetto anticalvizie di una soluzione di minoxidil al 5%.
La stessa casa produttrice del farmaco, dopo un momento di relativo shock, iniziò quindi una serie di accertamenti sull'efficacia del minoxidil come anticalvizie, accertamenti che culminarono poi nel riconoscimento da parte della F.D.A. e nell'immissione sul mercato di una soluzione al 2% in alcol, acqua e glicole propilenico.
L'assorbimento del farmaco per uso topico pare essere molto basso, intorno all'1,4% della dose applicata (con oscillazioni da 0,3 a 4,5 %), vale a dire 0,28 mg/die, attenendosi alla posologia consigliata di 2 ml di soluzione al 2% al giorno e in circa 4 giorni il 95% viene escreto (nella quasi totalità) attraverso le urine.
L'efficacia del minoxidil come anticalvizie è ormai accettata. Il farmaco sembra in grado di fermare e talvolta invertire il progressivo miniaturizzarsi del capello, cioè l'involuzione del pelo terminale a pelo vellus tipica del defluvio androgenetico.
Sotto quest'ottica è chiaro che il farmaco può agire solo dove esiste un centro germinativo, non potrà quindi mai far crescere peli sui polpastrelli o su una zona di alopecia cicatriziale.
La valutazione dei risultati ottenuti con il minoxidil ha sofferto di soggettività e per questo le varie casistiche parlano di risultati positivi dal 10 al 70%. L'effetto terapeutico comincia a manifestarsi dopo una latenza di 4-6 m
 

boschetto

Utente
12 Maggio 2003
590
0
265
Dottore, scusi tanto, ma mi sa che l'articolo è vecchiotto:

Attualmente è l'unica sostanza registrata come farmaco anticalvizie.
Ormai è più di qualche anno che c'è pure la finasteride...

L'emivita del farmaco applicato sulla cute è mediamente di 22 ore e ciò giustifica anche la prescrizione di una sola applicazione giornaliera.
Ma non era stato proprio lei ad affermare che l'emivita è di circa 3 giorni???

L'impiego di concentrazioni più elevate, fino al 5%, come riferito da alcuni studiosi americani, non ci trova d'accordo in quanto aumenta il rischio di effetti collaterali (...)
Mi corregga se sbaglio, ma ormai il minoxidil 5% viene considerato più efficace del 2% e anche ben tollerato, tanto da essere prescritto nella stragrande maggioranza dei casi (anche da lei).

 

boschetto

Utente
12 Maggio 2003
590
0
265
Scusate, ma non sono d'accordo. Il fatto che adesso venga comunemente usato al 5% non è cosa di poco conto, come pure è importante il discorso sull'emivita (del quale la posologia è diretta conseguenza). Guardate cosa scriveva il dott. Marliani poco più di un paio di mesi fa:

La emivita cutanea del mivoxidil è vicina a tre giorni per cui due applicazioni , più abbondanti di quanto le ditte farmaceutiche normalmente indicano, alla settimana sono sufficienti e non dovrebbero dare risultati dissimili da due applicazioni al giorno.
http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=3645

Personalmente credo che il discorso delle 22 ore sia valido per il minoxidil 2%, mentre per il minoxidil 5% l'emivita dovrebbe essere più lungo. Però non sono sicuro e mi piacerebbe che si facesse chiarezza...