Perdita di capelli improvvisa

Bob74

Utente
29 Settembre 2020
15
0
5
Salve a tutti,
Da un paio di mesi, dopo il lockdown per intenderci, ho preso atto del fatto che sto perdendo i capelli.
La perdita (o per meglio dire la progressiva miniaturizzazione degli stessi) mi pare copiosa non tanto per la perdita di capelli in doccia quanto per il fatto che noto il certice sempre più compromesso. Intanto per rispondere al decalogo della buona presentazione:
1 46 anni
2 in questo momento Adefluvina al mattino, cistedil il pomeriggio a giorni alterni
3 si. Dermatologo tricologo e, purtroppo, nello smarrimento post-traumatico, anche centro Xxxxxx
4 credo un tipo 3 vertex
5 non particolarmente
6 si, li ho notato da 2 mesi circa
7 si, fratelli. Mio padre fino alla sua morte,dopo i 70, li aveva tutti
8 decisamente si
9 no
10 uso molti farmaci (sono cardiopatico)
11 si, ma non quelli specifici per Aga
12 si, al CHS mi hanno deto che ho abbondante dermatite
13 ho la fronte alta praticamente da 30 anni
4332
 

Bob74

Utente
29 Settembre 2020
15
0
5
Devo aggiungere, per completezza di informazioni, che il tricologo che mi segue mi ha prescritto una prima terapia con onikrin tutte le mattine e cistedil alternato ad oligolito tricos i pomeriggi, salvo poi rinunciare a quest'ultimo che a dire delle farmacie della mia zona non è più in commercio. Una volta terminata la scatola di onikrin l'ho sostituito con l'adefluvina.
Una volta alla settimana eseguo presso il suo studio un trattamento a base di prodotti completamente naturali che lui dapprima mi applica manualmente sul cuoio capelluto poi favorisce la penetrazione con un apparecchio, quindi con altra apparecchiatura esegue delle leggere scosse finalizzate a riattivare o favorire la microcircolazione a livello dei bulbi.
Il Centro a cui mi ero rivolto dopo aver subito vagliato la possibilità di FUE, dopo parere negativo del loro chiururgo mi ha ricontattato dicendomi che la Fue, più che per le mie condizioni di salute per via della particolare terapia farmacologica, non era sicura.
 

Bob74

Utente
29 Settembre 2020
15
0
5
Non ho fatto esami del sangue specifici né dermoscopia. La dermatite mi è stata "diagnosticata" dalla biotecnologa del Centro, che ad onor del vero sembra aver fatto una visita molta accurata (magari è solo molto scenografica).
 

kiske 202

Utente
18 Ottobre 2011
281
103
265
Purtroppo devi lasciar perdere centri e attuale derma...ad oggi le cure canoniche una volta diagnosticata aga tramite dermoscopia rimangono anti dht (naturale o di sintesi che sia a seconda della condizione di partenza che può essere anche valutato in quanto topico) e minoxidil ,magari arricchito con antiandrogeni/estrogeni....il resto è fuffa o al max può andare a coadiuvare la terapia di base
 

kiske 202

Utente
18 Ottobre 2011
281
103
265
X la ds devi fare in primis,un bel ciclo di biotina (diathinyl) ,ripulire la dieta da dolci ,fritture ,latte/derivati,farine bianche/derivati prediligendo prodotti integrali,sono I benventi thè verde come infuso (meglio ancora se in cps),lievito di birra e germe di grano come integratori.X la detersione devi optare x uno shampoo extradelicato ad uso quotidiano (un olioshampoo tipo restivoil blu antiforfora o marrone classico da alternarsi un paio di volte a settimana ad uno shampoo trattante tipo nizoral o ducray kelual ds )
 

Apollo2000

Utente
17 Luglio 2020
37
2
15
Scusami siccome ho fatto un trattamento simile intendo quello in studio magari era anche lo stesso tricologo come ti sei trovato?
 
Ultima modifica:

Bob74

Utente
29 Settembre 2020
15
0
5
Purtroppo devi lasciar perdere centri e attuale derma...ad oggi le cure canoniche una volta diagnosticata aga tramite dermoscopia rimangono anti dht (naturale o di sintesi che sia a seconda della condizione di partenza che può essere anche valutato in quanto topico) e minoxidil ,magari arricchito con antiandrogeni/estrogeni....il resto è fuffa o al max può andare a coadiuvare la terapia di base
Sto facendo i trattamenti. Sono a 5 di 8. A questo punto completo il ciclo e valuto i risultati.
Sono onesto, neanche a me ispira tantissimo l'attuale tricologo, ma al momento sono pure confuso sull'eventuale percorso da intraprendere.
Per le mie esperienze di vita (purtroppo relative a problemi cardiovascolari seri) ho imparato che essere seguiti da un medico è sempre meglio che essere seguiti da biotecnologi et similiaria. Magari mi sbaglio. Certo ho anche imparato che non è sufficiente essere medico per essere "vangelo".
Non saprei. A tutti piace ottenere risultati veloci ed evidenti. Io al momento dopo oltre 1 mese non vedo niente di buono anzi...
La dermoscopia è essenziale per la diagnosi di aga. È possibile che sia sufficiente un esame obiettivo. E le analisi? Sono essenziali?
Faccio una terapia farmacologica abbastanza complessa. È possibile che il minoxidil e/o gli antiandrogeni possano in qualche modo interferire?
 

Apollo2000

Utente
17 Luglio 2020
37
2
15
Come si chiama questo tricologo perché ad essere sincero quello che mi ha fatto un trattamento simile mi è sembrato molto competente
 
  • Mi Piace
Reazioni: Bob74

Bob74

Utente
29 Settembre 2020
15
0
5
Purtroppo devi lasciar perdere centri e attuale derma...ad oggi le cure canoniche una volta diagnosticata aga tramite dermoscopia rimangono anti dht (naturale o di sintesi che sia a seconda della condizione di partenza che può essere anche valutato in quanto topico) e minoxidil ,magari arricchito con antiandrogeni/estrogeni....il resto è fuffa o al max può andare a coadiuvare la terapia di base
Ma il minoxidil è un farmaco, non è che mi interferisce con qualcuno tra gli altri 9 farmaci che assumo per la pressione, la frequenza cardiaca, il colesterolo, anticoagulanti, omega 3, acido folico, risparmiatori di potassio etc?
Dht che significa?
L'aga si diagnostica esclusivamente con dermoscopia? Esattamente in cosa consiste?
Comunque il tricologo mi ha parlato della possibilità di introdurre più avanti nella terapia la finesteride. E mi ha riferito, screditandoli, che i tricologi ospedalieri di default prescrivono, a suo dire, un inutile cura col minoxidil
 

Utente1988

Utente
12 Febbraio 2019
3,553
600
915
Dipende
L'aga é un pattern di peli genetico ed ereditario che si presenta con l'involuzione dei capelli, un po come quando raggiunta l'adolescenza metti i peli sul pube, solo il contrario, quindi col microscopio puoi vedere se questa involuzione é in atto
 

Bob74

Utente
29 Settembre 2020
15
0
5
L'aga é un pattern di peli genetico ed ereditario che si presenta con l'involuzione dei capelli, un po come quando raggiunta l'adolescenza metti i peli sul pube, solo il contrario, quindi col microscopio puoi vedere se questa involuzione é in atto
In effetti il dermatologo mi ha controllato con una lente. Non so se possa essere considerata dermoscopia.
Potrebbe sembrare che non ho fiducia dell'attuale dermatogo. Forse è così. Al momento però procedo per valutare le evoluzioni. Per 2 motivi: 1) carenza di valide alternative di dermaogii esperti di tricologia nella mia città (eccettuando i centri); 2) i costi dei trattamenti e cure con prodotti completamente naturali sono tutto sommato contenuti (qualche paio di centinaio di euro)
Dite che mi sbaglio? Sto correndo il rischio di perdere del tempo vitale per i miei capelli?
 

Utente1988

Utente
12 Febbraio 2019
3,553
600
915
Dipende
La diagnosi di aga é banale e la fa chiunque, piuttosto se hai altre cose tipo cadute strane o dermatiti croniche dolore ai capelli ecc vai da un tricologo, almeno la vedo così...
 

kiske 202

Utente
18 Ottobre 2011
281
103
265
Volendo dirla tutta la lente va bene e va bene pure a occhio nudo se uno ci vede bene e sa di cosa si va a discutere...pattern che nel maschio e nella femmina in caso di aga differiscono (nel maschio aga classica tempie/vertex - psicogena da front a vertex con mid sofferente ma solitamente hairline resiste -femmina airline intatta diradamento diffuso fino al vertice )...però ci possono essere sotto patologie che possono trarre in inganno anche occhi esperti tipo un effluvio cronico protratto che potrebbe passare x aga (x questo è inportante che il medico indaghi sulla situazione famigliare e stile di vita del paziente)'...tramite la dermoscopia vedi sì la miniaturizzazione dei capelli che come sopra puoi vedere anche ad occhio nudo ,ma cio che fa la differenza è che ti permette di vedere al meglio la % di questi ultimi (che se non erro deve passare il 30% e spero di non dire una castroneria incaso di aga) e escludere eventuali altre cause quali infiammazioni follicolari ,funghi sul cuoio capelluto etc che ad occhio nudo non vedresti
 

elduderino

Utente
27 Novembre 2018
304
72
265
In effetti il dermatologo mi ha controllato con una lente. Non so se possa essere considerata dermoscopia.
Potrebbe sembrare che non ho fiducia dell'attuale dermatogo. Forse è così. Al momento però procedo per valutare le evoluzioni. Per 2 motivi: 1) carenza di valide alternative di dermaogii esperti di tricologia nella mia città (eccettuando i centri); 2) i costi dei trattamenti e cure con prodotti completamente naturali sono tutto sommato contenuti (qualche paio di centinaio di euro)
Dite che mi sbaglio? Sto correndo il rischio di perdere del tempo vitale per i miei capelli?
Dalle foto pare quasi sicuro che sia aga, il minox anche se topico lo eviterei se dici di avere problemi cardiaci. In ogni caso ti serve un anti dht.
 

Bob74

Utente
29 Settembre 2020
15
0
5
Salve a tutti, vi aggiorno sulle evoluzioni.
Sono al 7° degli 8 trattamenti previsti. Al momento lo stesso dermatologo dice di non vedere effetti significativi ma non esclude che questa alimentazione dei bulbi e stimolazione del microcircolo posso lasciare intravedere qualcosa più avanti.
Nel frattempo mi ha indicato l'uso di finesteride per uso topico, quella per uso sistemico a suo dire, sebbene con dosaggi minimi (1 mg), preferisce evitarla a causa delle eventuali interazioni con la terapia farmacologica. Ovviamente il tutto dopo parere preventivo del cardiologo.
Nel frattempo dovendomi fare delle analisi per me ormai da qualche tempo di routine, ho pensato di inserire quelle consigliate su questo forum (il mio dermatologo non me le ha prescritte...non so se giudicare negativamente lacosa...)
Ecco i risultati
Screenshot_20201017_233746.jpg
 

Bob74

Utente
29 Settembre 2020
15
0
5
Continuo a dire di non essere tanto convinto del percorso che sto seguendo ma d'altra parte non lo considero più nocivo di non far nulla.
Confido molto sulla finesteride (delle cose dettemi dallo specialista è quella che più mi persuade) ma prima di tutto devo verificare l'assenza di interazioni con la mia terapia. Speriamo bene.
Che ne pensate?

Ps. Abbiamo parlato del minoxidil, lui sostiene che gran parte dei colleghi, soprattutto gli ospedalieri, lo prescrivono come base di ogni terapia anticaduta ma secondo lui sovrastimandone l'efficacia.
 

Bob74

Utente
29 Settembre 2020
15
0
5
Buongiorno a tutti, ho finalmente ultimato i cicli di 8 inutili trattamenti dal tricologo.
E ora si volta pagina.
La situazione è rapidamente peggiorata,anche rispetto alla foto dell'inizio discussione.
Solo durante l'ultima visita mi ha prescritto finasteride per uso topico al 2,5% da prendere solo dopo aver parlato col cardiologo con cui mi vedrò giovedì prossimo.
Alla luce della prossima visita cardiologica c'è qualcosa di altro che posso chiedere al cardiologo a parte l'eventuale compatibilità di finasteride col mio stato di salute e terapia farmacologica?
Avete da consigliare, magari in privato, bravi tricologi?
Ps. Avevo fissato col dott. Gigli ma purtroppo ha disdetto gli appuntamenti causa covid
 

proxy

Amministratore
Staff
12 Febbraio 2003
30,496
2,237
2,015
2,5%???
Fai prima a prendere 5 pasticche di sistemica 😅
  • alto dosaggio di finasteride rispetto ad altre formulazioni. Difatti trattandosi di gel al 2,5% significa che ogni 100ml di prodotto sono presenti ben 2500mg di principio attivo pari a 2500 compresse di Propecia. Questo considerando che il gel abbia un peso specifico pari a quello dell’acqua (ossia 100 ml = 100 gr). Però, pur non avendo il dato, è facile immaginare che il gel pesi più dell’acqua su possono trarre le proprie conclusioni. Ovvio che nessun utilizzatore si spalmerà mai in testa un barattolo da 100 ml di gel, ma considerato che ne occorre 1 ml al giorno, questo significa mettersi in testa 25 mg di Propecia ad ogni applicazione che non è certamente poca.
 

Bob74

Utente
29 Settembre 2020
15
0
5
Ciao,
Per essere più precisi sulla ricetta è scritto Finasteride in gel liposomiale al 2,5%
C'è un errore?