Inquietante sparizione dal commercio di integratori ai probiotici specifici contro la forfora e infiammazioni cute

mariodg1

Utente
19 Luglio 2019
81
8
65
Messina
Strano e inquietante che la "Bioscalin" che produceva il "tricolat" con Lactobacillus Rhamnosus (1 mld) + altre vitamine chiave l'abbia tolto dal mercato...
e anche la Inneov che produceva gli integratori "Inneov DS forfora" della quale un altro studio scientifico confermava che il Lactobacillus Paracasei ST11 riduceva la forfora del 70%, non ne fa più...
Strano e inquietante che nessuno produca alcunché di simile in questo momento.

Curioso perché io ricordo in passato di avere preso quelli della Bioscalin, i "tricolat", e la forfora mi era sparita del tutto e con lei anche i problemi di prurito e caduta che mi accompagnavano da 15 anni... sono tornati molti anni dopo, guardacaso cascando a pero con il fatto che avevo dovuto prendere degli antibiotici per un'infiammazione al dente del giudizio, mortali appunto per i lactobacillus... i lactobacillus fagocitano funghi e batteri dannosi per la pelle (la forfora secondo alcuni è prodotta dal lievito malessenzia furfur, chissà spinto da cosa) peraltro servono all'assorbimento intestinale di vitamine chiavi antossidanti come la B12 (un malassorbimento in generale indebolisce i capelli, oltre che in quel momento non respirano a causa della forfora).


Non è che si sono fatti i conti e hanno notato che vendevano meno shampoo e lozioni visto il business che gira dietro la forfora e la relativa caduta?

Avete notato che fin troppi calvi hanno dermatite seborroica, e guarda caso nei punti dove gli cadono i capelli?


P.S. Per caso qualcuno sa quale ceppo di Lactobacillus Rhamnosus fosse quello della bioscalin???
 
Last edited: