Il mio tricologo ne sa? (la mia storia)

GhettoBlaster

Utente
22 Luglio 2021
3
0
5
Salve a tutti, mi sono appena registrato ma è da mesi/anni che leggo discussioni su questo ed altri forum.
Vi racconto la mia storia.

[Famiglia]
Mio padre li ha ma è stempiato, mio nonno paterno non ne ha ma sembra che li abbia persi relativamente tardi mentre mio nonno materno è sempre stato calvo che io ricordi, così come anche uno dei miei zii materni che si dice li abbia persi sui 30 nonostante vari tentativi e soffrono di AGA anche gli altri miei zii materni ma leggermente meno (anche se a 50 anni comunque la parte superiore è quasi praticamente andata).

[Storia]
Ho (quasi) 25 anni, ho sempre avuto dei bei capelli, folti, sono sempre stati importantissimi per me e la mia estetica.
Circa 2 anni fa nell'agosto 2019 di punto in bianco inizia a pizzicarmi la cute in un modo spaventoso (soprattutto la parte superiore) e quasi assieme al prurito inizia una caduta impressionante di capelli (penso che ho superato le centinaia al giorno) oltre al prurito la mia testa era diventata ipersensibile a qualsiasi cosa, ad esempio l'aria del condizionatore mi spostava leggermente i capelli e questo mi generava prurito dolore e fastidio. Come se non bastasse i miei capelli avevano iniziato a sporcarsi molto più facilmente.
Decido di rivolgermi a qualcuno e vedo (causa mia madre) un medico omeopatico che mi prescrive shampoo al tea tree oil (che per quel poco che ho fatto la sua cura riduceva anche un po il prurito) ed una dermatologa che mi ha diagnosticato l'AGA (leggera e in fasi iniziali, è stato il giorno più brutto della mia vita) e una leggera seborrea (nonostante a me sembrasse tutt'altro che leggera), mi ha detto che la caduta era causata da un Telogen Effulvium e mi ha prescritto uno shampoo (il Nicotidamine DS) e degli esami del sangue per capire quanto integratore darmi. Lo shampoo si è rivelato inutile, il prurito restava tutto e gli esami mai più fatti per varie cause, una su tutte il lockdown di marzo. Siccome lo shampoo non funzionava e non penso che un integratore avrebbe risolto i miei problemi ad aprile 2020 decido di rivolgermi a qualcuno di più skillato, così trovo questo giovane tricologo con degli articoli scientifici pubblicati nel campo della dermatite seborroica (secondo i miei calcoli doveva essere lei la causa) e dopo esserci incontrati tramite skype lui mi assicura che anche senza controlli si tratta di DS. Mi prescrive MellisMed (seboriequilibrante) e Tersum (neutro) da alternare lavando i capelli tutti i giorni e infine mi ha prescritto Minoxidill Biorga 2% da mettere la sera, 14 spruzzi (credo siano 2mg). Questa volta il prurito si attenua ma non la caduta, lo vedo così in studio da lui, mi fotografa con un dermoscopio digitale e mi prescrive un integratore per l'estate e il Locoidon confermando gli shampoo e il minox la sera. La seconda volta che lo vedo (6 mesi dopo) lamento dei peggioramenti ma lui mi stronca mostrandomi invece un miglioramento (stesso numero ma meno fini grazie al minox) con il dermoscopio e non fa altro che tranquillizzarmi a parole e riconfermare la terapia sostituendo il Tersum con il Clinnix (shampoo neutro con balsamo).

[Terapia attuale]
MellisMed shampoo e Clinnix shampoo alternati
Minoxidill Biorga 2% tutte le sere 14 spruzzi
Locoidon ogni tanto dove mi pizzica

[Situazione attuale]
Faccio sempre più fatica a non percepire la massa di capelli inferiore rispetto al passato (anche recente) e quando alzo i capelli mi pizzica la cute, così come anche se metto cappelli o cuffie. Noto il diradamento anche se la situazione non è ancora gravissima ma la differenza è netta, sono un pelo più stempiato rispetto a prima del problema e diradato nella parte superiore e nel vertex. Il prurito c'è ogni tanto più forte ogni tanto non lo sento (non so da cosa dipenda) e la caduta c'è sempre ed è una costante, non li conto ma siamo forse sulle 100 al giorno e non si è mai arrestata o fermata.
I miei capelli mi sembrano sempre più rovinati (un anno fa non erano affatto così), vanno ognuno per i fatti propri ed assumono forme strane, sono come se fossero vagamente ricci/ondulati e con alla fine una sfumatura che li fa assottigliare fino alla fine del capello, altri invece assumono forme meno ondulate e più nette e altri ancora sono dritti e finissimi. Me li ritrovo ovunque: tra le dita sulle magliette, sulla faccia quando mi muovo, nella doccia, sul cuscino. Ho provato alcune volte a tirare e vedere che succede.. beh.. se ne staccano una grandissima quantità ed ho sempre la sensazione che se volessi potrei strapparmi tutti i capelli che loro se ne verrebbero tranquillamente. Li sento precari.
Il mio tricologo mi continua a dire "tranquillo, va bene che cadano che con il minox ricrescono più forti", però boh, sento che la situazione è tutt'altro che sotto controllo.
Adesso devo vederlo il 28 e non so se sta andando per la strada giusta, come mi devo comportare secondo voi? Cosa ne pensate?
Grazie a tutti anticipatamente.
 
Ultima modifica:

proxy

Amministratore
Staff
12 Febbraio 2003
35,760
3,727
2,015
Salve a tutti, mi sono appena registrato ma è da mesi/anni che leggo discussioni su questo ed altri forum.
Vi racconto la mia storia.

[Famiglia]
Mio padre li ha ma è stempiato, mio nonno paterno non ne ha ma sembra che li abbia persi relativamente tardi mentre mio nonno materno è sempre stato calvo che io ricordi, così come anche uno dei miei zii materni che si dice li abbia persi sui 30 nonostante vari tentativi e soffrono di AGA anche gli altri miei zii materni ma leggermente meno (anche se a 50 anni comunque la parte superiore è quasi praticamente andata).

[Storia]
Ho (quasi) 25 anni, ho sempre avuto dei bei capelli, folti, sono sempre stati importantissimi per me e la mia estetica.
Circa 2 anni fa nell'agosto 2019 di punto in bianco inizia a pizzicarmi la cute in un modo spaventoso (soprattutto la parte superiore) e quasi assieme al prurito inizia una caduta impressionante di capelli (penso che ho superato le centinaia al giorno) oltre al prurito la mia testa era diventata ipersensibile a qualsiasi cosa, ad esempio l'aria del condizionatore mi spostava leggermente i capelli e questo mi generava prurito dolore e fastidio. Come se non bastasse i miei capelli avevano iniziato a sporcarsi molto più facilmente.
Decido di rivolgermi a qualcuno e vedo (causa mia madre) un medico omeopatico che mi prescrive shampoo al tea tree oil (che per quel poco che ho fatto la sua cura riduceva anche un po il prurito) ed una dermatologa che mi ha diagnosticato l'AGA (leggera e in fasi iniziali, è stato il giorno più brutto della mia vita) e una leggera seborrea (nonostante a me sembrasse tutt'altro che leggera), mi ha detto che la caduta era causata da un Telogen Effulvium e mi ha prescritto uno shampoo (il Nicotidamine DS) e degli esami del sangue per capire quanto integratore darmi. Lo shampoo si è rivelato inutile, il prurito restava tutto e gli esami mai più fatti per varie cause, una su tutte il lockdown di marzo. Siccome lo shampoo non funzionava e non penso che un integratore avrebbe risolto i miei problemi ad aprile 2020 decido di rivolgermi a qualcuno di più skillato, così trovo questo giovane tricologo con degli articoli scientifici pubblicati nel campo della dermatite seborroica (secondo i miei calcoli doveva essere lei la causa) e dopo esserci incontrati tramite skype lui mi assicura che anche senza controlli si tratta di DS. Mi prescrive MellisMed (seboriequilibrante) e Tersum (neutro) da alternare lavando i capelli tutti i giorni e infine mi ha prescritto Minoxidill Biorga 2% da mettere la sera, 14 spruzzi (credo siano 2mg). Questa volta il prurito si attenua ma non la caduta, lo vedo così in studio da lui, mi fotografa con un dermoscopio digitale e mi prescrive un integratore per l'estate e il Locoidon confermando gli shampoo e il minox la sera. La seconda volta che lo vedo (6 mesi dopo) lamento dei peggioramenti ma lui mi stronca mostrandomi invece un miglioramento (stesso numero ma meno fini grazie al minox) con il dermoscopio e non fa altro che tranquillizzarmi a parole e riconfermare la terapia sostituendo il Tersum con il Clinnix (shampoo neutro con balsamo).

[Terapia attuale]
MellisMed shampoo e Clinnix shampoo alternati
Minoxidill Biorga 2% tutte le sere 14 spruzzi
Locoidon ogni tanto dove mi pizzica

[Situazione attuale]
Faccio sempre più fatica a non percepire la massa di capelli inferiore rispetto al passato (anche recente) e quando alzo i capelli mi pizzica la cute, così come anche se metto cappelli o cuffie. Noto il diradamento anche se la situazione non è ancora gravissima ma la differenza è netta, sono un pelo più stempiato rispetto a prima del problema e diradato nella parte superiore e nel vertex. Il prurito c'è ogni tanto più forte ogni tanto non lo sento (non so da cosa dipenda) e la caduta c'è sempre ed è una costante, non li conto ma siamo forse sulle 100 al giorno e non si è mai arrestata o fermata.
I miei capelli mi sembrano sempre più rovinati (un anno fa non erano affatto così), vanno ognuno per i fatti propri ed assumono forme strane, sono come se fossero vagamente ricci/ondulati e con alla fine una sfumatura che li fa assottigliare fino alla fine del capello, altri invece assumono forme meno ondulate e più nette e altri ancora sono dritti e finissimi. Me li ritrovo ovunque: tra le dita sulle magliette, sulla faccia quando mi muovo, nella doccia, sul cuscino. Ho provato alcune volte a tirare e vedere che succede.. beh.. se ne staccano una grandissima quantità ed ho sempre la sensazione che se volessi potrei strapparmi tutti i capelli che loro se ne verrebbero tranquillamente. Li sento precari.
Il mio tricologo mi continua a dire "tranquillo, va bene che cadano che con il minox ricrescono più forti", però boh, sento che la situazione è tutt'altro che sotto controllo.
Adesso devo vederlo il 28 e non so se sta andando per la strada giusta, come mi devo comportare secondo voi? Cosa ne pensate?
Grazie a tutti anticipatamente.
Ciao le anaki tutto ok?
Se non le hai fatte queste sono quelle utili a noi

fe+vit D
cu
zn
mg
acido folico
vit b12
ferritina
tsh ft4 ft3


Carica foto del frontale e del vertice

7-Hai casi di androgenetica un famiglia?
8-Vivi o hai vissuto un periodo di particolare stress?
9-Hai (o hai avuto)problemi di tipo psicologico(ansia-depressione)usi farmaci?
 

GhettoBlaster

Utente
22 Luglio 2021
3
0
5
Ciao le anaki tutto ok?
Se non le hai fatte queste sono quelle utili a noi

fe+vit D
cu
zn
mg
acido folico
vit b12
ferritina
tsh ft4 ft3


Carica foto del frontale e del vertice

7-Hai casi di androgenetica un famiglia?
8-Vivi o hai vissuto un periodo di particolare stress?
9-Hai (o hai avuto)problemi di tipo psicologico(ansia-depressione)usi farmaci?
Analisi le ho chieste al mio tricologo se ci sono da fare e ha detto che sono inutili per il nostro scopo, "al massimo lo Zinco" disse.
Prenderò in considerazione gli esami nel recente futuro, secondo me è giusto che siano un punto di partenza ma a quanto pare non per il mio tricologo..

7) Si l'ho scritto, da parte di mamma 3/4 dei miei zii hanno una brutta situazione in testa e uno di questi li ha persi tutti a 30 anni, penso che lui ha preso da mio nonno che non li ha mai avuti che io ricordi. Lato papà mio nonno li ha persi penso sui 50/60 anni e papà è piuttosto stempiato ma i capelli li ha nonostante siano fini e non siano tantissimi ma come dire, non si nota. Mio fratello piu piccolo ne ha tanti nonostante siano crespi e ne perda tanti (ma forse perché li ha lunghi)

8) Nulla di particolarmente stressante, la mia vita è piuttosto tranquilla e cerco di mangiare bene e fare attività fisica. Solo luglio 2019 mi sono laureato e quello magari è stato un periodo stressante e motivo per il quale la prima dermatologa mi diagnosticò il Telogen Effluvium (che a detta sua i capelli sarebbero ricresciuti ma non lo hanno mai fatto)

9) Nessun problema psicologico e 0 farmaci.

[Foto]
Spero si capisca

 

proxy

Amministratore
Staff
12 Febbraio 2003
35,760
3,727
2,015
L'ultima foto non si capisce molto riesci a rifarla simile?
Ovviamente capelli puliti
Le altre nulla di particolare da segnalare