Dermatite o calvizie? Aiuto

Marti23

Utente
8 Maggio 2020
6
1
5
Salerno
Salve a tutti ! Sono una ragazza di 25 anni e da tre anni i miei capelli hanno subito un cambiamento radicale da una chioma folta e con capelli molto spessi, ad una capigliatura con capelli sempre più sottili.. l' assottigliamento non riguarda solo i capelli, ma anche tutti i peli del corpo (che risultano sottilissimi e di numero ridotto).
In passato i capelli cadevano solo "dalla radice " mentre ora mi cadono capelli molto piccoli oltre che sottilissimi..
Parto dicendo che da quando sono nata ho la dermatite seborroica ma non mi ha mai portato problemi se non per un po' di forfora, e i miei capelli erano perfetti..
Ora non so se questo assottigliamento (che devo dire ha anche un cambiamento altalenante, con periodi di miglioramento e periodi di drastico peggioramento) sia dovuto da qualche stato carenziale, dal forte stress, dalla dermatite o dagli ormoni (e quindi la temuta alopecia androgenetica).
Ho prenotato la visita da un dottore esperto in tricologica (che risponde spesso qui sul forum) ma mi ha spostato l'appuntamento ad ottobre causa covid.. sto in ansia per la paura di avere alopecia androgenetica e di non intervenire per tempo..
Mi dite che esami posso iniziare a fare?
Premetto che la vitamina D la tenevo bassa e assumo "vit.d di base" da diverso tempo (quindi non credo sia quello), lo stesso la ferritina era bassa ma assumo integratori, mentre ho la prolattina alta per lo stress e un microprolattinoma ipofisario di 3mm (ma è da molto che non faccio il dosaggio della prolattina).
Ho avuto diversi episodi di tricodinia, e di dolore al cuoio capelluto, e ho notato anche un vuoto tra i capelli che prima non avevo, vi allego le foto.. 20200508_153234_compress74.jpg20200508_150601_compress52.jpg
 

Winter

Utente
24 Agosto 2019
1,150
490
415
Bologna
Ciao! Devi sicuramente ripetere i dosaggi di ferritina, prolattina e vit d e regolare l’integrazione di conseguenza. E fare una visita con dermatoscopia appena possibile.
per il prolattinoma sei seguita da un endocrinologo? Ti ha fatto fare altri dosaggi ormonali? Il ciclo è regolare?
 

Marti23

Utente
8 Maggio 2020
6
1
5
Salerno
Ciao! Devi sicuramente ripetere i dosaggi di ferritina, prolattina e vit d e regolare l’integrazione di conseguenza. E fare una visita con dermatoscopia appena possibile.
per il prolattinoma sei seguita da un endocrinologo? Ti ha fatto fare altri dosaggi ormonali? Il ciclo è regolare?
Si ora devo ripetere i dosaggi ferritina, vit.d,e prolattina al più presto, lo farò in questi giorni! Il ciclo per anni è stato regolare ma adesso non più, ha una cadenza mensile e non mi salta, ma a volte viene dopo 25 gg altre volte dopo 30/33gg.. ho ovaio micropolicistico, potrebbe essere dovuto a questo?
L'endocrinologo mi diede l'anno scorso dostinex per sole 4 compresse (perché dice che il prolattinoma è piccolissimo), e le ho prese, solo che ora causa covid non ho fatto le analisi per vedere se è scesa..
Mi fece fare le analisi della tiroide ed era tutto ok, ma non altri dosaggi ormonali..
In ultimo, ho appena letto il bugiardino del gastroprotettore che assumo da 3 anni per GERD (e sono seguita dal gastroenterologo), e ho letto che c'è tra gli effetti collaterali l'alopecia!! :(
Non so come proseguire, dato che ci sono tutti questi aspetti.. e il @dr_paolo gigli mi ha spostato la visita per ottobre, a napoli causa covid! :(
 

Winter

Utente
24 Agosto 2019
1,150
490
415
Bologna
L’ovaio finché è MICROpolicistico di per sè non ha particolare significato, può centrare come no.
visto anche il prolattinoma e tutto il quadro potrebbe farti fare un po’ di dosaggi ormonali relativi ai vari assi potenzialmente coinvolti, di solito si fanno al 2 giorno del ciclo 17 beta estradiolo, testosterone libero e tot, lh, fsh, deidropiandrosterone solfato, androstenedione e altro, oltre a quelli che devi ripetere ma senti lui per farti dire esattamente cosa gli serve.
sui farmaci alla fine praticamente tutti possono incidere se vai a leggere. I gastroprotettori modificando l’acidità dello stomaco possono alla lunga incidere sull’assorbimento di certe sostanze ma anche le patologie gastroenteriche in sè, dipende dall’entità del problema. Magari se non l’hai già fatto fai il controllo per l’Helicobacter pylori e volendo una calprotectina fecale.
 

Marti23

Utente
8 Maggio 2020
6
1
5
Salerno
L’ovaio finché è MICROpolicistico di per sè non ha particolare significato, può centrare come no.
visto anche il prolattinoma e tutto il quadro potrebbe farti fare un po’ di dosaggi ormonali relativi ai vari assi potenzialmente coinvolti, di solito si fanno al 2 giorno del ciclo 17 beta estradiolo, testosterone libero e tot, lh, fsh, deidropiandrosterone solfato, androstenedione e altro, oltre a quelli che devi ripetere ma senti lui per farti dire esattamente cosa gli serve.
sui farmaci alla fine praticamente tutti possono incidere se vai a leggere. I gastroprotettori modificando l’acidità dello stomaco possono alla lunga incidere sull’assorbimento di certe sostanze ma anche le patologie gastroenteriche in sè, dipende dall’entità del problema. Magari se non l’hai già fatto fai il controllo per l’Helicobacter pylori e volendo una calprotectina fecale.
Grazie @Winter per tutti i consigli utili che mi stai dando.. allora per l'helicobacter pylori, a settembre ho fatto una gastroscopia e dalla biopsia mi è uscito l'helicobacter e ho fatto la cura antibiotica ad ottobre per eliminarlo, e mi è uscita anche la gastrite cronica (che non so se è dovuta dal helicobacter o da altro..)
Comunque, visto che lunedì voglio farmi gli analisi e per la ricetta me ne mancano tre da fare (su 8 previste), ti sembra azzardato se inizio a fare qualcuna di queste che hai detto? Però non starò al secondo giorno di ciclo..
Soltanto che per adesso non so come regolarmi, contavo di fare la visita che avevo prenotato da mesi a Maggio e di regolarmi di conseguenza.. ma ora è tutto saltato.. e non conosco medici esperti in tricologia delle mie parti, che mi facciano una buona dermatoscopia..
Per giunta, studio giurisprudenza e devo sostenere un esame di procedura e sto ai massimi livelli di stress e ansia.. :(
 

Marti23

Utente
8 Maggio 2020
6
1
5
Salerno
Ovviamente, preciso che sarà comunque il medico di base a confermarmi le analisi che ritiene più opportune. Però è molto disponibile ad ascoltare le mie esigenze e potrei quindi chiedergli di inserire qualche altro esame oltre ai 5 che già devo necessariamente fare per i miei problemi.
 

Winter

Utente
24 Agosto 2019
1,150
490
415
Bologna
Si l’helycobacter è uno dei fattori maggiormente implicati per quello te l’avevo indicato, se è stato eradicato la situazione dovrebbe migliorare.
potresti fare allora intanto ferro ferritina transferrina e vit b12, al limite zinco mg e rame se non le hai già fatte e poi per quelle ormonali al limite aspetti indicazioni dall’endocrinologo. Comunque appena possibile fai anche quelle.
 

Marti23

Utente
8 Maggio 2020
6
1
5
Salerno
Si l’helycobacter è uno dei fattori maggiormente implicati per quello te l’avevo indicato, se è stato eradicato la situazione dovrebbe migliorare.
potresti fare allora intanto ferro ferritina transferrina e vit b12, al limite zinco mg e rame se non le hai già fatte e poi per quelle ormonali al limite aspetti indicazioni dall’endocrinologo. Comunque appena possibile fai anche quelle.
Perfetto! allora procedo così.. poi vi aggiornerò sulla situazione. Ultima cosa ma la calcoprotectina fecale serve per verificare se c'è uno stato infiammatorio dell'intestino? Io ho avuto diversi episodi di crampi addominali e diarrea quest'anno, credevo fosse l'helicobacter ma il mese scorso ho avuto un altro episodio.. visto che a settembre ho fatto la gastroscopia, questo esame della calcoprotectina è inutile farlo oppure è meglio farlo?
 

Winter

Utente
24 Agosto 2019
1,150
490
415
Bologna
Si è un’indicatore di infiammazione intestinale. Può essere utile farlo secondo me visto il quadro generale e i sintomi che riferisci. Oltre all’accertamento dell’eradicazione dell’helicobacter, molto importante da verificare