Consigli su eventuale autotrapianto

Frank9999

Utente
8 Dicembre 2022
5
0
5
Ciao, ragazzi, sono un vecchissimo utente del forum iscritto per la prima volta nel 2006, ossia quando cominciai a notare un primo diradamento sul vertex (avevo 17 anni!). Perdonate il nuovo account, ma purtroppo non ricordo nulla del vecchio, e nel frattempo potrebbe anche essersi cancellato.

Comunque, veniamo a noi.

Come dicevo, avevo 17 anni quando per la prima volta mi fecero notare la "chierica"; in realtà già qualche anno prima avevo notato un maggiore spazio tra i capelli sullo scalpo, ma data la giovanissima età pensai - e mi dissero - che mi stavo semplicemente suggestionando. Ovviamente, però, siccome nessuno conosce il nostro corpo meglio di noi stessi, ben presto i miei timori si rivelarono fondati, e quella che vedete nelle foto è la mia situazione attuale.


Ora, tengo a precisare che non ho mai seguito alcuna terapia: per quanto all'inizio non accettassi la realtà, dopo un po' cominciai a prendere la faccenda con filosofia, e in tal senso mi aiutò molto il fatto che, dopo una perdita iniziale parecchio aggressiva, la situazione si stabilizzò presto, tanto che fino a tre anni fa, se facevo il confronto (tramite foto) con la situazione di tre o quattro anni prima, non notavo alcuna differenza percettibile all'occhio.

Poi sono arrivati i trenta, e BOOM! Da allora non s'è capito quasi nulla. Se prima, cioè fino al 2019, potevo permettermi il lusso di rasare solo i capelli nei lati e dietro la nuca, oggi devo rasarmi del tutto per avere un aspetto più ordinato.

Per quel che riguarda il piano psicologico, diciamo che attualmente la vivo abbastanza bene: mi rendo conto che i veri problemi della vita sono altri, e il fatto di aver visto dei miei coetanei diventare pelati prima di me, nonostante avessero cominciato a perdere i capelli ben più tardi di me, in un certo senso mi fa sentire anche fortunato.

Comunque, a dispetto di quest'ultimo punto e benché la mia calvizie sia iniziata la bellezza di 16 anni fa se non prima, ancora non sono pronto all'idea di diventare pelato in tutto e per tutto (ma del resto, chi mai lo è?), perciò stavo pensando di metterci una pezza, di fare qualcosa che possa evitarmi quantomeno di arrivare alla pelata completa, insomma. Eccoci quindi alla questione trapianto: non un trapianto che mi faccia riavere una chioma folta (anche perché una prospettiva del genere mi pare più utopia che altro), bensì uno che ripristini in parte la situazione, anche se dovesse farmi sembrare Gigi D'Alessio, tanto per fare un esempio. Come ho detto, avere capelli in meno non mi crea problemi, piuttosto il vero problema sarebbe non averne affatto (a eccezione di quelli "sempreverdi" dietro la nuca e sui lati).


Ebbene, di recente ho parlato con un tricologo, il quale ha confermato un mio vecchio sospetto dicendomi che, siccome ho una zona donatrice "piccola", non otterrei grossi guadagni da un trapianto, e una clinica onesta potrebbe persino ritenermi un candidato non idoneo e quindi rifiutarsi di sottopormi all'intervento. In realtà questa cosa non mi ha tagliato granché le gambe, e anzi, potrebbe persino aiutarmi a rassegnarmi definitivamente. D'altra parte, stavo anche considerando l'ipotesi di una tricopigmentazione per godermi meglio questi quattro peli che ho almeno finché durano, oltre che per evitare che la gente mi scambi per un quarantenne (cosa che ultimamente succede spesso).

Voi che ne dite? Siete anche voi dell'avviso che non sarei un candidato idoneo per un trapianto?

Siate pure cinici nelle risposte, tranquilli. 😆
 

Allegati

  • IMG_20221208_183625.jpg
    IMG_20221208_183625.jpg
    108.2 KB · Vista: 35
  • IMG_20221208_183559.jpg
    IMG_20221208_183559.jpg
    259 KB · Vista: 32
  • IMG_20221208_183542.jpg
    IMG_20221208_183542.jpg
    258.6 KB · Vista: 32
  • IMG_20221208_183408_563.jpg
    IMG_20221208_183408_563.jpg
    144.9 KB · Vista: 31
  • IMG_20221208_183219_837.jpg
    IMG_20221208_183219_837.jpg
    135.4 KB · Vista: 34
  • IMG-20221207-WA0001_1670409651253.jpg
    IMG-20221207-WA0001_1670409651253.jpg
    97.8 KB · Vista: 31
  • IMG-20221207-WA0000_1670409651270.jpg
    IMG-20221207-WA0000_1670409651270.jpg
    95.7 KB · Vista: 39

Francesco01

Utente
10 Marzo 2019
136
33
165
Montecchio Precalcino
Zona donatrice piccola che significa???va fatto un calcolo della densità innanzitutto se si mettono le basi per un trapianto.se sei indirizzato sull intervento fai delle visite specifiche e inizia a fare una terapia farmacologica per il tuo caso è poi tra un anno valuti.
 

Frank9999

Utente
8 Dicembre 2022
5
0
5
Zona donatrice piccola che significa???va fatto un calcolo della densità innanzitutto se si mettono le basi per un trapianto.se sei indirizzato sull intervento fai delle visite specifiche e inizia a fare una terapia farmacologica per il tuo caso è poi tra un anno valuti.
Intendevo appunto poco densa, mi sono espresso male.

I motivi per cui non ho mai seguito una terapia farmacologica sono vari. Anzitutto, non vorrei diventare "schiavo dei capelli", ma da quanto leggo anche qui sul forum mi pare di capire che è proprio in quella direzione che si va dopo il trapianto. Secondo, i potenziali sides della finasteride mi suscitano più terrore della prospettiva di diventare totalmente calvo. Terzo, da ormai molti anni vivo la calvizie non come un dramma esistenziale, ma come una mera rottura di palle, inoltre sono diventato anche alquanto autoironico sulla questione, a differenza di quando ero più giovane (nei primi vent'anni proprio non l'accettavo, mi si contorcevano le viscere se qualcuno mi diceva "stai perdendo i capelli").

Comunque, ho fatto un consulto online - non so quanto attendibile - con una clinica turca, secondo la quale oltre alla terapia farmacologica, data la mia situazione (scala Northon 6, mi dicono) dovrei anche sottopormi a un secondo intervento a distanza di un anno dal primo. Sinceramente mi pare troppo uno sbattimento. Mi informerò meglio, ma se la cosa continuerà a non risultarmi fattibile continuerò ad aspettare la "pillola miracolosa", semmai la inventeranno. XD

Grazie mille per la risposta!
 

Francesco01

Utente
10 Marzo 2019
136
33
165
Montecchio Precalcino
Guarda abbiamo la stessa età,per me è proprio un dramma e un disagio psicologico,un disturbo più o meno frequente alla mia serenità quotidiana,ormai da 7 anni circa,e i capelli per me sono proprio una fissa.4 anni fa vista la situazione critica ,NW3 VERTEX avanzato, ho deciso di iniziare il percorso per contrastare l aga studiando e informandomi su tutto ciò che è disponibile, è un impegno ed un investimento,ad oggi sono soddisfatto,come ultimo step poco fa ho rifatto l hairline e un lieve diradamento sul VERTEX con il trapianto.
 

Frank9999

Utente
8 Dicembre 2022
5
0
5
Ti dirò, se il trapianto risolvesse il problema in maniera definitiva, lo farei domani stesso. Uno vede Antonio Conte e pensa "guarda che risultato ha avuto!", ma una volta informatosi capisce che per ottenere un risultato di quel tipo probabilmente un solo trapianto non basta, l'investimento è cospicuo e lui comunque è milionario, a differenza di tanti di noi. 😀 D'altra parte ti capisco benissimo, come ho detto anch'io a lungo ho vissuto la cosa in modo drammatico (ho iniziato a perdere i capelli che ero ancora minorenne, pensa), ma poi, crescendo, sono diventato molto più razionale rispetto alla questione 'calvizie', in più sono ormai così abituato a vedermi mezzo pelato che forse mi farebbe persino strano tornare a essere capellone (cosa che comunque, ripeto, mi pare più utopia che altro anche col trapianto).
 

draw

Utente
9 Aprile 2017
680
152
265
Secondo me in base a quello che hai scritto forse nel tuo caso è meglio se valuti una trico, se ti dovesse soddisfare il risultato ( che al naturale è molto diverso da quello che si vede nelle foto) potrebbe essere la tua soluzione, senza cure, senza sbattimento che a quanto pare non hai voglia di affrontare ecc.ecc. Ma comunque è sempre una cosa da valutare bene anche in base alle proprie esigenze ed aspettative.
 

Frank9999

Utente
8 Dicembre 2022
5
0
5
Secondo me in base a quello che hai scritto forse nel tuo caso è meglio se valuti una trico, se ti dovesse soddisfare il risultato ( che al naturale è molto diverso da quello che si vede nelle foto) potrebbe essere la tua soluzione, senza cure, senza sbattimento che a quanto pare non hai voglia di affrontare ecc.ecc. Ma comunque è sempre una cosa da valutare bene anche in base alle proprie esigenze ed aspettative.
In effetti sto proprio valutando la trico, martedì sera ho un secondo consulto col tricopigmentista. Comunque, siccome hai detto che è una cosa da valutare bene, immagino che tu ti riferisca a quella permanente, giusto?
 

draw

Utente
9 Aprile 2017
680
152
265
In effetti sto proprio valutando la trico, martedì sera ho un secondo consulto col tricopigmentista. Comunque, siccome hai detto che è una cosa da valutare bene, immagino che tu ti riferisca a quella permanente, giusto?
Non solo, perchè anche quella non permanente comunque una volta fatta poi non va via subito, o almeno non dovrebbe, quindi secondo me devi innanzitutto capire se come risultato finale fa per te, poi il disegno dell' hairline ecc.ecc.
 
  • Mi Piace
Reazioni: Frank9999