aloxidil

leti7926

Utente
18 Giugno 2013
3
0
5
Buongiorno a tutti,
sono nuova, ho 34 anni e sto facendo una terapia a base di aloxidil, allora comincio dall'inizio.
ho fatto una visita dalla dermatologa perchè avevo notato un diradamento sopra la testa, diciamo altezza divisa ciuffo, insomma nel centro, nonostante non mi pareva che perdessi capelli.
la dermatologa ha riscontrato questo diradamento, dalle analisi del sangue specifiche non è risultato niente, e lei ha dato la colpa al mio uso frequente di piastra per capelli, frequente nel senso tutti i giorni [xx(] da quando avevo 18 anni...eh lo so ho esagerato... -_-
quindi ho fatto la terapia a base di aloxidil per tre mesi mattino e sera con due mesi di pasticche inneov, poi al controllo ero migliorata ma ho continuato la cura per altri quattro mesi di aloxidil ed un mese di pasticche che non ricordo il nome, ed ovviamente in questi sette mesi ho usato uno shampoo da lei prescritto ed ovviamente capelli lisci aboliti... [V]
al controllo dopo sette mesi è andato tutto bene così da dirmi che per i capelli non ci saremo + viste e per non interrompere bruscamente la cura mi ha fatto prolungare aloxidil per due mesi ma solo un applicazione giornaliera.
ora: mancano diciannove giorni alla fine della cura, e mi è venuto un dubbio, se interrompo la cura non è che perdo i miei nuovi capelli e torno allo stadio iniziale così come ho letto in giro per la rete???
grazie a tutti!!! [8D]
 

lucars

Utente
29 Marzo 2009
3,239
1
915
Ciao.
Il minoxidil va usato in maniera continuativa, altrimenti si perdono tutti i risultati ottenuti. Purtroppo ti sei imbattuta in una dermatologa poco esperta nel campo dei capelli, perché la piastra dei capelli non causa assolutamente la caduta, al massimo rovina i fusti, ma sicuramente la causa del diradamento è un'altra.
Per curiosità, che esami ti ha fatto fare?
 

dr_paolo gigli

Moderatore
Staff
16 Marzo 2003
30,573
851
2,015
Impossibile fare valutazioni specifiche a distanza andrebbe valutata ka situazione attuale con una dermoscopia per decidere le opzioni terapeutiche
Saluti