AIUTOOOOOOOOOO!!!

com

Utente
25 Dicembre 2007
90
0
65
raga! Ho un grossissimo problema! sono affetto da areata universale da 8 anni e ne ho 19..da qualche mese ho notato un miglioramento..mi è cresciuto un sopracciglio e ho qualche peletto sparso! Secondo voi devo ancora sperare o mi devo rassegnare? A me basterebbe arrivare ad avere tutto il cuoio capelluto coperto..tipo rasato a zero..mi bastano solo i puntini dei capelli! Cosa posso fare?
 

claudia

Utente
5 Maggio 2003
13,602
2
2,015
Caro com,
l'areata é una patologia imprevedibile, quindi é molto difficile fare un pronostico sull'andamento! Certo una risoluzione spontanea é sempre possibile! Almeno te lo auguro...[X][X][X][X]
Parlane con il dermatologo che ti ha in cura, per monitorare i progressi e vedere se in qualche modo si possono aiutare i nuovi nati...
baci
 

stizza

Utente
20 Agosto 2008
1,790
1
615
Solo un dermatologo può valutare la tua situazione e prescriverti una cura adeguata oppure puoi aspettare un miracolo!
 

willi

Utente
23 Marzo 2005
2,356
1
615
anch'io come susina conosco diverse persone che hanno avuto una remissione totale della patologia!
questo miglioramento è un ottimo segnale. sii rilassato e di buon umore e vedrai che le cose probabilmente andranno per il meglio!
 

stizza

Utente
20 Agosto 2008
1,790
1
615
Io dico che aspettare il miracolo con o senza sopracciglia finte non serve a niente,ci sono delle cure (poche) perchè non farle?
Esistono casi di remissione spontanea rari(spero sia il tuo caso), ma penso che un dermatologo sia la persona più adatta a dare un parere sul tuo caso clinico,indubbiamente la ricrescita che hai è un buon segnale....ti auguro che crescano!
 

stellaaa

Utente
26 Ottobre 2008
63
0
65
X ki non ha mai ottenuto risultati con tutte le cure possibili...avete mai fatto un raschiato del cuoio capelluto? [ov]
 

stizza

Utente
20 Agosto 2008
1,790
1
615
E' un'usanza barbara che già i romani sperimentarano secoli fà...ora nel 2008 mi pare eccessivo anche perchè si è stabilito che il problema è a livello linfocitario,poi abbiamo già stabilito che cure non ne esistono,ma esistono solo terapie che bloccano l'aggressione linfocitaria al bulbo pilifero,sono tentativi che possono essere utili e portare a ricrescita anche in casi disperati di AU,perchè l'AU e refrattaria alla terapia generalmente, ma direi che nella maggior parte dei casi con pazienza si può giungere a qualche risultato.
La cosa fondamentale nel fare queste terapie è la costanza e la pazienza, si parla di trattare il cuoio capelluto per almeno 2 o 3 anni,di solito nessuno ha questa pazienza e interrompe prima perchè non vede risultati(come dargli torto!).
Poi c'è da dire che non tutti sono idonei a intraprendere questo percorso terapeutico ,infatti il dermatologo stabilisce se è il caso oppure no di iniziare il trattamento.
Quindi per concludere continuo a ribadire che è fondamentale l'essere seguiti da un dermatologo che di preferenza si occupi di AA,AT E AU.

Personalmente ho molta pazienza e non voglio lasciare nulla di intentato quindi sono costante nel fare il trattamento (lozione una volta alla settimana)e direi che i risultati si iniziano a far vedere,se duraturi o no ve lo saprò dire più avanti....la recidiva è sempre in agguato!!!

In bocca al lupo a tutti!
 

vetriolo

Utente
27 Marzo 2008
882
0
265

beh finché la lozione è una volta alla settimana non è che ci voglia tutto sto grande impegno e pazienza... altro discorso quando devi mettere una cosa al mattino, una cosa a metà giornata, una cosa di sera, una cosa di notte, prendere la pillola X, subire le iniezioni di cortisone nel cuoio capelluto (solo ripensare a quel dolore mi fa venire la pelle d'oca), fare la dieta celiaca... e io in qualche periodo sono arrivato quasi a questi livelli.

coi capelli lunghi, per applicare la lozione cortisonica mi occorrevano dai 45 ai 75 minuti, due volte al giorno. e se uno non vede risultati, come hai giustamente detto tu, si rompe le scatole abbastanza in fretta.
 

stizza

Utente
20 Agosto 2008
1,790
1
615
Vetriolo non voglio essere pesante ma le iniezioni di cortisone in testa si facevano negli anni 60 e non servono a nulla su questo non c'è dubbio,nessun dermatologo competente propone una cura del genere...e poi lozioni più volte al giorno e pastiglie...mi giunge nuova veramente,credo che una cosa del genere più che curare stressi oltre ad essere totalmente inutile al fine della ricrescita...

QUOTO Susina....aiutiamoci!

 

llewlyn

Utente
28 Agosto 2005
250
0
265
secondo me è un buon momento iniziare una terapia se hai un miglioramento visibile (come un sopracciglio). Perchè non ti rivolgi alla sanità pubblica?

Ll.
 

stizza

Utente
20 Agosto 2008
1,790
1
615
Io ti parlo di universale ed è cosa ben diversa....la terapia quando l'universale è accertata si inizia direttamente con difenilciclopropenone o dibutilestere dell'acido squarico,poi essendo in campo medico credo di saperne qualcosa per poter insistere sulla quasi inutilità dei cortisonici,sui libri si, è scritto che le iniezioni sono in voga ma mediamente un dermatologo non ne fa uso anche perchè servono a pochissimo....poi la scelta è del paziente quindi se una persona ritiene che per il suo caso sia utile l'iniezione ben libera di scegliere nessuno le vieta.

Per l'areata si scelgono altre strade essendo un tipo di alopecia che mediamente regredice anche senza farmaci o lozioni....

Personalmente ho scelto la strada lunga senza uso di cortisonici ma solo con agenti sensibilizzanti(condivisa e studiata con il dermatologo),i risultati si iniziano a vedere,non mi importa di avere i capelli subito mi importa che restino a lungo termine quando e se cresceranno,quindi ho scelto la terapia migliore per il mio obiettivo.

In bocca al lupo a tutti qualsiasi terapia facciate!!
 

stizza

Utente
20 Agosto 2008
1,790
1
615
Si sicuramente ci vorrebbe un miracolo universale su quello non c'è dubbio....io per ora sfrutto la sensibilizzazione poi anche io penso che non avrò più carte da giocare,sono super d'accordo con Vetriolo riguardo alle terapie antirigetto sono veramente rischiose....per ora mi crescono però non saprei dire se è per la terapia o perchè si è mosso qualcosa nel mio organismo di sua spontanea volontà(opto per la seconda).



 

antoxx

Utente
20 Febbraio 2007
984
0
265
Io ho provato di tutto, e le siringhe in testa non sono cosa così retrograda, mio caro stizza...
Dopo 23 anni di areata, da un anno o poco più la mia alopecia è totale. Con la sensibilizzazione al sadbe avevo avuto buoni risultati, ma poi è precipitato tutto.
Allora mi hanno fatto passare alle applicazioni serali di clobesol... acqua fresca, ecco.

Da circa due mesi ho mandato tutto affancù.
Forse riprenderò con la sensibilizzazione, ma adesso non ne voglio sentire parlare, di cure.

Sono così stanca........
 

stizza

Utente
20 Agosto 2008
1,790
1
615
Retrogade nel senso usate da un bel pò di anni con scarsi risultati....questo me lo concedete almeno(mio padre le ha fatte negli anni 60)...poi che una persona e il medico decidano di provarle per non lasciare nulla di intentato niente in contrario ci mancherebbe!

Personalmente mi sono state calorosamente sconsigliate dalla Tosti che dicono sia un luminare(ho i miei dubbi)....il mio grosso errore farmi curare da lei! Mi ha dato dosi talmente massicce di sadbe che ci potrei fare il bagno....mi erano cresciuti ma interrotta la sensibilizzazione addio capelli...dopo aver fatto da cavia per 4 anni ho pensato bene di guardarmi intorno e cambiare dermatologo...saggia decisione,peccato che il sadbe grazie alla manica larga della grande Tosti io non lo possa più usare ,mi è stato dato dpcp a bassisimo dosaggio e dopo sei mesi di cura dal nuovo dermatologo i capelli ricrescono senza avere sulla testa l'inferno che avevo prima....e per non parlare della sensibilità sul problema di quest'uomo serve anche cuore per curare non solo farmaci!

Sul fatto della stanchezza quotone ad AntoXX io ho iniziato a 9 anni con l'areata per poi arrivare all'universale 8 anni fa....sono situazioni che anche se si prendono bene con il sorriso alla lunga snervano,a volte non si ha prorpio voglia di sorridere e dire che tutto va bene....perchè guardandoci allo specchio vediamo che non va tutto bene!
 

vetriolo

Utente
27 Marzo 2008
882
0
265

dpcp sarebbe difenciprone?

me ne ha parlato il mio derma, ma sono ancora in attesa di sapere cosa gli hanno detto da roma.
 

stizza

Utente
20 Agosto 2008
1,790
1
615
Lo uso anche per le sopracciglia,per le ciglia ti sei risposto da solo.

Rimando la risposta alla prossima settimana dopo la visita dal dermatologo,comunque al momento non ho zone glabre ho sia peluria che capelli,direi che a vista e a tatto mi paiono sani e forti li ho tirati e non vengono via....però non mi sbilancio perchè come ben sai a volte la cosa si ferma o regredisce nuovamente,quindi ti saprò dire qualcosa di più preciso dopo la visita.

Le sopracciglia a parte che le ho tatuate...però ho notato l'inizio di ricrescita di peli sia sottili che più spessi,pure un pò di ciglia ma pochissime.

Questo dopo 6 mesi di cura con DPCP.
 

antoxx

Utente
20 Febbraio 2007
984
0
265
Anch'io ero dalla Tosti... Anch'io è da maggio che non ci vado... Anch'io soffro di areata da quando avevo 8 anni, e ora ne ho 32.

Stizza, mi dai una speranza. Chi è il tuo medico adesso? Forse l'hai detto ma non l'ho letto.
Mandami anche un messaggio privato, se vuoi. Ora sono senza voglia di curarmi, ma se mai dovesse tornarmi, mi piacerebbe avere almeno una speranza...

Difenciprone.... mai sentito nominare.

 

stizza

Utente
20 Agosto 2008
1,790
1
615
Non l'ho scritto il nome,te lo scriverò in privato.

La speranza c'è,io ero andata proprio per stanchezza da lui....ero stanca della Tosti che da le cure senza spiegare,dei 5 minuti di visita,stanca di non avere un punto di riferimento.

Da lui ho trovato quello che non si trova dalla super prof.

UMANITA'
EMAPATIA
COMPETENZA
SPIEGAZIONI DETTAGLIATE RIGUARDO LE POSSIBILITA' DELLE CURE
CONSIDERAZIONE
DISPONIBILITA' COSTANTE,sembra una cosa da niente ma è importante, da tutti i numeri di riferimento più la sua e mail(alle quali risponde nel giro di un giorno..),quando lo chiamo risponde lui...

Spero che ti torni la voglia di fare qualche cura,però se in questo momento non ne hai voglia ti posso capire benissimo.


Il DPCP è sempre un agente sensibilizzante.