Scheda personale Michael dopo 11 anni di cura.

michael

Utente
31 Agosto 2008
381
49
265
Buongiorno a tutti, carico la mia scheda personale dopo 11 anni di utilizzo di finasteride e minoxidil galenico 5% (18 ai 29 anni) con allegato foto del 1 gennaio 2019 vertex e fronte e descrizione della mia situazione personale. La mia età è di 29 anni e mezzo. Situazione familiare: mio padre completamente pelato già all'età di 30-35 anni così come mio nonno paterno. Mio nonno materno invece ha tutti i capelli (ora ha più di 80 anni ed incredibilmente ha tutti i capelli). Suo figlio (mio zio) ha perso completamente i capelli all'età di 40 anni circa, forse a causa della madre (mia nonna materna) i cuquali maschi della sua famiglia soffrivano anch'essi di calvizia. Descrivo brevemente la mia situazione: All'età di 18 anni, data la mia situazione familiare, in particolare mio padre, iniziavo subito la cura con finasteride con Propecia i primi mesi, poi proscar diviso in quattro oltre alla lozione di minoxidil galenico 5% con il classico glicole come veicolante. La mia situazione non era grave ma anzi, avevo solo un leggerissimo diradamento nella zona vertex, dove partiva l'attaccatura dei capelli, visibile sotto luce intensa ma nulla di preoccupante. Nessuno poteva dire che soffrivo di alopecia. A scopo preventivo iniziavo la cura classica con assunzione di una pastiglia al giorno (circa 1,25 mg). Oltre a ciò applicavo costantemente il minoxidil galenico 5%. Tutto questo per 11 anni, fino a quando a giugno 2018 decidevo di sospendere temporaneamente minoxidil, continuando con finasteride. A fine estate sperimentavo un forte effluvio, che sta continuando tutt'ora (diverseicentinaia di capelli persi al giorni, tra i quali anche vellus e miniaturizzati oltre a quelli normali) così decisi di potenziare la cura assumendo dutasteride una pillola da 0,5 mg a giorni alterni (da circa fine settembre 2018) questo per circa tre mesi, oltre a reintrodurre il minoxidil galenico 5% con veicolante espumil in lozione. Da circa una settimana ho modificato la cura assumendo dutasteride una pillola ogni due giorni e reintroducendo finasteride 1,25 mg al dì (nei giorni che non assumo dutasteride) oltre al solito minoxidil galenico 5% in espumil. Allego foto vertex e frontale-tempie. Le foto sono state fatte a capelli appena lavati ed asciutti, quindi la situazione appare migliore, seppur fatti sotto luce diretta artificiale e flash. Grazie.
 

Allegati

Last edited:

marco9272

Utente
19 Dicembre 2016
834
54
265
Siamo in una situazione simile, assumo finasteride da 12 anni attualmente ho aggiunto anche dutasteride(circa due mesi 0,5 a settimana) , penso passerò alla dose di 1 mg settimanale(due capsule di avodart) + finasteride 1mg al giorno.
Nessun effetto collaterale tangibile.
 

michael

Utente
31 Agosto 2008
381
49
265
Diciamo che ho sofferto sempre più nella zona Vertex, partivo nel 2008 all'età di 18 anni con un leggero diradamento nella zona vertex poco visibile. Ricordo che postai qui su Ieson le foto, però non sono più in grado di trovarle, e su imageshack, dove caricai le foto, non sono più disponibili.
Ad ogni modo in 11 anni con la cura classica il diradamento sul vertex è progressivamente, seppur lentamente aumentato. Ad ottobre inserivo anche dutasteride per potenziare la cura a giorni alterni, ora ho ridotto ad una pastiglia ogni due giorni e restanti giorni finasteride. Purtroppo sto subendo da alcuni mesi un forte effluvio con diverse centinaia di capelli persi al giorno su tutta la parte superiore della testa, quindi non solo sul vertex o nelle tempie. Forse dupa? I capelli che mi cadano sono di diverso diametro e lunghezza. Alcuni normali, altri di medio calibro ed altri vellus bianchi quasi invisibili. I miei capelli sono sempre stati di natura fini. In realtà noto un diradamento diffuso su tutta la parte superiore dello scalpo rispetto alle parti laterali, in foto a capelli lavati ed asciutti non si nota molto, ma è così.
Procederò nei prossimi giorni ad esami del sangue per capire se la forte caduta è dovuta anche a qualcos'altro oltre ad altra visita dermatologica (l'ultima fatta a novembre con introduzione dutasteride).
 

michael

Utente
31 Agosto 2008
381
49
265
Oggi 14 gennaio 2019 sono appena andato a ritirare gli esami completi, compresi quelli ormonali con testosterone e dht. Allego qui e sull'altro forum gli esami completi, in particolare: Cupremia, se il latino non mi inganna (cuprum=rame) dovrebbe essere il rame 64,5 (70-140) quindi leggermente sotto. DHT 678 (250-990) davvero alto considerando che per 11 anni ho assunto finasteride e da tre mesi la integro con dutasteride. Piastrine leggermente sotto la media 7,20 (7,40-10,40) Anche il testosterone abbastanza alto 21,75 (4,60-31,00) Per il resto sembra tutto okay. Allego qui sotto le analisi complete.
In particolare, come si spiega un dht così alto nonostante i farmaci anti dht presi per anni? Il rame leggermente più basso puù incidere sulla caduta dei capelli? Grazie a tutti coloro che mi vorranno aiutare. Saluti.
 

Allegati

Last edited:

michael

Utente
31 Agosto 2008
381
49
265
Oggi 26 gennaio sono andato a tagliarmi i capelli e volutamente ho richiesto un taglio molto corto in modo da effettuare alcune foto valutative a capello corto e comparare la situazione rispetto al capello lungo. Partendo da una situazione uguale a capelli lunghi a quella del 1 gennaio scorso, a capello tagliato molto corto la situazione sembra molto peggiore, soprattutto alla luce diretta del sole. Non solo in zona vertex, ma un po' tutta la zona superiore ed in alcuni casi parietale con capello molto fino non riesce a coprire il cuoio capelluto. A capello lungo come si può notare dalle foto precedenti la parte più scoperta è il vertex, a capello corto il diradamento è molto più diffuso. Sto continuando la consueta cura finasteride (da giugno 2008, quindi 11 anni circa), minoxidil applicato costantemente in zona vertex, tempie e davanti (in mezzo con capelli appena cresciuti sarebbe impossibile applicarlo, solo uno stacco di tre mesi l'estate scorsa) e da 15 settimane ho anche introdotto dutasteride prima a giorni alterni ora ogni due giorni. Ho fatto anche recentemente le analisi del sangue complete ormonali pubblicate sopra, laddove risultano alti livelli di testosterone e dht. Situazione caduta capelli ancora abbastanza costante seppur forse leggermente diminuita rispetto ai mesi precedenti. Oggi nel lavandino frizionando prima del taglio di capelli per circa 5 minuti ne sono caduti circa 150, meno rispetto alle diverse centinaia dei mesi scorsi. Ma la situazione non è ancora stabile.
 

Allegati

Last edited:

michael

Utente
31 Agosto 2008
381
49
265
Tanti capelli persi, la maggioranza fini di diverso diametro ed anche vellus. Non so se è da intendere come.segnale positivo o negativo per una eventuale ricrescita.
 

michael

Utente
31 Agosto 2008
381
49
265
Oggi 15 maggio 2019 cerco di aggiornare la mia scheda personale a distanza di mesi.
Purtroppo la caduta dei capelli non si è mai fermata, con diverse centinaia di capelli persi al giorno.
Praticamente ogni giorno mi metto sul lavandino bianco pulito ed inizio a pettinarmi e strisciarmi i capelli della parte superiore per circa 40 minuti, e cadono una pioggia di capelli di diversi dimensioni. La maggior parte sono displasici, di diversi dimensioni e diversa grossezza, ma quasi tutti molto fini, altra buona parte sono vellus poco visibili, e poi nelle ultime settimane stanno cadendo anche piccoli capelli, molto corti, ma grossi, tutti con il bulbo bianco, e non riesco a capire se è un segno positivo o meno. Una piccola parte invece sono capelli normali. Ogni tanto mi cadono anche capelli grossi, tipo capelli del pube, dalla testa, di grossezza quattro volte il capello normale, nerissimi, senza bulbo bianco ma più scuro. Sinceramente non capisco da dove possono venire questi capelli-peli tipo pube dalla testa e perché cadono con bulbo scuro. Tutti gli altri capelli, ovvero il 99% di essi che cadono, hanno il bulbo bianco.
Volevo segnalare che negli ultimi due mesi ho raddoppiato la dose di finasteride a 2,5 mg al dì, divisa in due parti della giornata (1,25 mg al mattino ed un 1,25 mg la sera, sfruttando l'emivita di poche ore e dopo diverse ricerche in forum americani e spagnoli) e continuo con la dose di dutasteride ad una pillola da 0,5 mg ogni due giorni (sono alla trentesima settimana), mentre i primi mesi ho fatto dutasteride a giorni alterni.
Per il momento purtroppo la situazione rimane stazionaria, nella caduta dei capelli. Per quanto riguarda i sides, nulla da segnalare, con erezioni e libido nella norma (dopo un picco avuto con l'inizio di dutasteride), capelli abbastanza secchi ma non troppo.
Continuo l'applicazione del Minoxidil galenico alla percentuale del 5%.
Appena mi taglierò i capelli, posterò le nuove foto.
 

simwe9one

Utente
10 Settembre 2018
4,039
1,060
915
41
COMO
certo cheè è bella pesante fina 2.5mg al giorno + una compressa di avodart 3 volte a settimana circa, ma ti segue qualcuno?
 

michael

Utente
31 Agosto 2008
381
49
265
certo cheè è bella pesante fina 2.5mg al giorno + una compressa di avodart 3 volte a settimana circa, ma ti segue qualcuno?
Quando prendo duta alla sera prendo solo 1,25 di fina la mattina. La cura è sempre meno pesante che prendere dutasteride tutti i giorni.
In quest'anno ho provato varie posologie ma la caduta rimane invariata. Ora noto inoltre la qualità dei capelli caduti come descritto sopra.
 

proxy

Amministratore
Staff
12 Febbraio 2003
26,121
964
2,015
Tutto fai da te quindi..mah attenti ragazzi,voi vi rovinate con le vostre mani
 

marco9272

Utente
19 Dicembre 2016
834
54
265
Come ti ho già detto anche io ti consiglio di farti seguire, ci sono medici che prescrivono dutasteride in Italia da 20 anni (in seconda battuta nel caso di insuccesso con la fina) ormai hanno un quadro abbastanza definito e una casistica.

Assumere finasteride e dutasteride insieme nello stesso giorno non so quanto possa essere utile, di certo non c'è rischio di morte, l'effetto collaterale più rognoso potrebbe essere la ginecomastia; non sempre reversibile senza intervento. Ciao
 

michael

Utente
31 Agosto 2008
381
49
265
Come scrissi questo autunno,feci la visita dermatologica laddove il medico mi prescrisse dutasteride a giorni alterni (circa tre-quattro pillole a settimana). Dopo quattro mesi però la situazione rimaneva invariata, così come la caduta. Feci anche le analisi del sangue, laddove il dht era quasi a livelli massimi. Fu allora che decisi di reintrodurre anche la finasteride, riducendo al contempo la dutasteride, che oltre a lasciarmi la situazione invariata, con dht altissimo, mi provoca un forte effetto paglia antiestetico ai capelli che insieme al minoxidil non si potevano guardare. Per quanto riguarda la ginecomastia ne ho sofferto già pochi anni dopo la introduzione della finasteride (iniziata all'età di 18 anni), ci sono ancora i miei vecchi post del 2008 sull'uso di Propecia e Minoxidil al 5%. Poi la situazione è rimasta invariata. Se dovessi notare qualche sides, o dolore alla mammella, interromperei subito, ma per il momento tutto nella norma, come ante dutasteride.
Per quanto riguarda la percentuale della finasteride a 2,50 mg divisa in due da prendere ogni 12 ore, il dht ridotto non è sensibilmente diverso da quello ridotto da 1 mg o da 0,5 mg, questo però sulla carta. Sappiamo benissimo dell'emivita basso della finasteride e soprattutto che non a tutti agisce uguale, quindi cercare di disattivare l'enzima dell'alfa reduttasi per più ore (seppur il dht ridotto non è sensibilmente tanto meno) per alcuni soggetti può portare benefici, chi almeno non ha sides come me. Praticamente si agisce all'incirca come sulla donna, che deve prendere finasteride, dopo menopausa, a percentuali non inferiori al 2,5 mg. Avendo un diradamento generalizzato su tutta la parte superiore, sto provando se questo innalzamento di dose può portarmi qualche beneficio, mi accontenterei anche di un 20% di differenza in termini migliorativi, anche se sarà dura.
Per tutto il resto della mia storia, è già stato ampiamente descritto e documentato nella mia scheda personale.
Cerco di tenervi aggiornati con future foto ed eventuali nuove analisi del sangue che farò all'incirca tra qualche mese.
 

marco9272

Utente
19 Dicembre 2016
834
54
265
Quattro mesi comunque sono un lasso di tempo in cui non puoi valutare l'efficacia di una terapia con anti dht, dutasteride non fa eccezione,i primi miglioramenti ci sono dopo 6 di solito, ma anche dopo.
 

michael

Utente
31 Agosto 2008
381
49
265
Quattro mesi comunque sono un lasso di tempo in cui non puoi valutare l'efficacia di una terapia con anti dht, dutasteride non fa eccezione,i primi miglioramenti ci sono dopo 6 di solito, ma anche dopo.
Sì certo, i canonici sei mesi. Mai visti miglioramenti dopo sei mesi, né con finasteride né con dutasteride. Tieni conto che a 18 anni partivo da una situazione ottima con un leggero diradamento sul vertex. Quello che mi fu diagnosticato nella prima visita dermatologica a Giugno del 2008. Dopo 11 anni di costante cura, la situazione continua a peggiorare quindi. Sul fatto delle percentuali di riduzione del dht di dutasteride e di finasteride a livello sierico starei un po' attento, nel senso che non sono veritiere. Basta che tutti ci controlliamo con esami del dht e potrete constatare che una buona parte di voi la riduzione è minima, niente a che vedere con il 70 e 90 % di riduzione dht come su foglietto illustrativo. Poi si dice che la percentuale di riduzione del dht da 0,5 mg di finasteride a 5 mg è solo del 3%, ma nella pratica non è così, e la percentuale di 1 mg è solo un compromesso. Ogni calvizia ha una storia a sé.
 

marco9272

Utente
19 Dicembre 2016
834
54
265
Io assumo finasteride da circa 13 anni (qualcosa di più),ora ho 33 anni e non ho mai smesso, premetto di non avere avuto mai alcun problema,solo miglioramenti avevo ristabilito una cappigliatura normale.
Circa due anni e mezzo fa ho notato un cambiamento, non grande, ma capelli leggermente meno coprenti su tutta la parte superiore, attualmente ho aggiunto alla terapia 2 capsule di dutasteride alla settimana (ovviamente non lo stesso giorno, decisa con il mio medico di base che è anche dermatologo). Anche dopo l'ultimo congresso tricologico si è parlato molto dell'utilizzo di dutasteride in ambito,chi la prescrive lo fa spesso in dose 0,5 giornaliera. (guardati gli ultimi resoconti di Antonella Tosti).
 

NepoPP

Utente
13 Aprile 2019
545
50
265
Milano
Secondo me ne fina ne minoxidil aiutano i capelli è solo un tampono .. i capelli se devono cadere cadono non ci sono cure..altrimenti nessuno sarebbe calvo