locoidon lozione (anche per dott. Marliani)

manu79

Utente
31 Ottobre 2005
27
0
15
Chi di voi l'ha provato e ne ha riscontrato l'efficacia? E' vero che viene prescritto solo nei casi di effluvio e mai di a.a.? Vorrei sapere se è più utile nel bloccare la caduta o nello stimolare la ricrescita e con che frequenza va usato... Mi era stato prescritto dal mio primo dermatologo anni fa e l'ho usato anche in seguito, ma non ho mai capito quanto fosse efficace per la ricrescita, visto che l'ho sempre usato in concomitanza con altre cose (pillola e intergratori). Grazie baci
 

cleopatra

Utente
10 Agosto 2004
7,305
1
1,415
Ciao manu
il Locoidon è una lozione a base di idrocortisone sostanza questa che viene impiegata in tricologia generalmente nei casi di effluvio ma che può tranquillamente essere utilizzata in caso di alopecia androgenetica ... la sua azione si concentra fondamentalmente sul rallentamento della caduta e, in caso di effluvio, nell'alleviare quello stato di tensione e di dolore (tricodinia nello specifico!) che si accompagna al processo in atto!
Sicuramente ha una sua utilità anche in relazione alla ricrescita perchè impedisce al follicolo di atrofizzarsi stimolando l'energia necessaria per la crescita del nuovo capello!
Lo stesso dott. Marliani ha dato una serie di spiegazioni semplificate che consentono di comprendere meglio l'utilità dell'impiego topico:

- Senza Idrocortisone il capello non può utilizzare lo zucchero del sangue (glucosio) che è la fonte di energia per crescere.
- Senza idrocortisone non si attivano le cellule staminali del follicolo al momento che il capello cade e deve essere sostituito, cioè senza idrocortisone il capello caduto non ricresce.
- L'idrocortisone topico è un antiandrogeno come la finasteride.
- L'idrocortisone impedisce al follcolo di andare in cicatrizzazione per i fenomeni infiammatori che accopagnano l'alopecia androgeneitca.
- L'idrocortinone topico costa poco e NON ha effetti collaterali !

La posologia è 2 ml circa da applicare 2/3 volte a settimana.
Devo dire che in questo periodo di forte caduta dovuta anche alla concomitanza con l'effluvio stagionale è, nel mio caso, davvero utile e da quando lo applico posso dire che sicuramente la mia caduta ha rallentato di molto il suo corso, tenendo comunque conto del fatto che la mia cura è più complessa perchè prevede altre lozioni e varie integrazioni!

Un abbraccio
Cleopatra...[:)]
 

manu79

Utente
31 Ottobre 2005
27
0
15
Grazie infinite Cleopatra!! La tua risposta così esauriente mi ha rassicurato, speravo di riceverla... Sono contenta che anche il dott. Marliani sia favorevole all'impiego dell'idrocortisone. Il locoidon è anche meno impegnativo da usare rispetto ad altre lozioni, visto che non necessita un'applicazione quotidiana e di conseguenza non implica un lavaggio più frequente dei capelli (come ad esempio il minoxidil). Ti faccio una domanda che ho già postato in un'altra discussione (è rivolta a te e a tutte le altre che hanno esperienza in materia):
come si fa a riconoscere un capello dal bulbo miniaturizzato (e quindi affetto da aa) e a distinguerlo da un telogeno maturo, per chi come me ha già i capelli sottili?? E' significativo il fatto che i capelli che mi cadono sono quasi tutti lunghi (tra i 25 e i 35 cm)? Grazie ancora e un abbraccio
 

sara

Utente
19 Gennaio 2005
308
0
265
IO personalmente ho preferito lo scalpicin...piu leggero..ora uso una lozione al 0.8%
 

cleopatra

Utente
10 Agosto 2004
7,305
1
1,415
Cara manu
non devi ringraziarmi, è stato un vero piacere!
Per quanto riguarda un capello miniaturizzato diciamo che in linea di massima è riconoscibile perchè il fusto, pur essenso il capello sottile di natura, tende a diminuire ancora di più il suo spessore e a schiarirsi denunciando un problema in atto!
Tuttavia la diagnosi corretta può ottenrsi solo con una visita dermatologica e attraverso un tricogramma a luce polarizzata che fornisce, attraverso un'analisi spettrica del capello, tutta una serie di informazioni relative al bulbo ed al fusto.
Per comprenderne meglio i meccanismi puoi dare un'occhiata a questo articolo del dott. Marliani che spiega in maniera chiara il ciclo del capello e le conclusioni sulla sua salute attraverso un tricogramma:

http://www.sitri.it/tricogramma_the_new/tricogramma.html

Una delle figure presenti nell'articolo consente di capire il passaggio di un capello sano dalla fase anagen VI alla condizione di displasico e, come ti dicevo sopra, si nota proprio il cambiamento di colore e l'assottigliamento!



Per quanto riguarda i capelli che ti cadono il fatto che siano lunghi è generalmente un buon segno perchè vuol dire che non sono displasici ed hanno quindi una fase anagen maggiore!

Un abbraccio
Cleopatra...[:)]
 

yeahoo

Utente
9 Aprile 2005
825
0
265
Citazione:Messaggio inserito da sara
IO personalmente ho preferito lo scalpicin...piu leggero..ora uso una lozione al 0.8%


ciao sara, risultati? anch'io preferisco lo scalpicin e non capisco perché invece tutti insistano con il locoidon...
 

crack

Utente
26 Ottobre 2004
1,362
0
415
Perchè lo scalpicin è a più alta concentrazione rispetto al Locoidon il quale si può prendere per periodi di tempo anche molto lunghi.
 

a_lis13

Utente
13 Novembre 2005
26
0
15
ciao,
io dovrei usare lo scalpicin, prima di cominciare vorrei sapere se ha un odore forte e se unge e poi sapere se hai avuto una ricrescita.
Grazie
Alis



Citazione:Messaggio inserito da yeahoo
Citazione:Messaggio inserito da sara
IO personalmente ho preferito lo scalpicin...piu leggero..ora uso una lozione al 0.8%


ciao sara, risultati? anch'io preferisco lo scalpicin e non capisco perché invece tutti insistano con il locoidon...
[8D]
 

yeahoo

Utente
9 Aprile 2005
825
0
265
non unge e no ha un fortissimo odore. più che ricrescita lo scalpicin aiuta a ridurre la caduta, la ricrescita poi è una conseguenza...
 

jack12413

Utente
27 Luglio 2018
21
0
15
Cleopatra ha scritto:
Ciao manu
il Locoidon è una lozione a base di idrocortisone sostanza questa che viene impiegata in tricologia generalmente nei casi di effluvio ma che può tranquillamente essere utilizzata in caso di alopecia androgenetica ... la sua azione si concentra fondamentalmente sul rallentamento della caduta e, in caso di effluvio, nell'alleviare quello stato di tensione e di dolore (tricodinia nello specifico!) che si accompagna al processo in atto!
Sicuramente ha una sua utilità anche in relazione alla ricrescita perchè impedisce al follicolo di atrofizzarsi stimolando l'energia necessaria per la crescita del nuovo capello!
Lo stesso dott. Marliani ha dato una serie di spiegazioni semplificate che consentono di comprendere meglio l'utilità dell'impiego topico:

- Senza Idrocortisone il capello non può utilizzare lo zucchero del sangue (glucosio) che è la fonte di energia per crescere.
- Senza idrocortisone non si attivano le cellule staminali del follicolo al momento che il capello cade e deve essere sostituito, cioè senza idrocortisone il capello caduto non ricresce.
- L'idrocortisone topico è un antiandrogeno come la finasteride.
- L'idrocortisone impedisce al follcolo di andare in cicatrizzazione per i fenomeni infiammatori che accopagnano l'alopecia androgeneitca.
- L'idrocortinone topico costa poco e NON ha effetti collaterali !

La posologia è 2 ml circa da applicare 2/3 volte a settimana.
Devo dire che in questo periodo di forte caduta dovuta anche alla concomitanza con l'effluvio stagionale è, nel mio caso, davvero utile e da quando lo applico posso dire che sicuramente la mia caduta ha rallentato di molto il suo corso, tenendo comunque conto del fatto che la mia cura è più complessa perchè prevede altre lozioni e varie integrazioni!

Un abbraccio
Cleopatra...[:)]



E' un antiandrogeno come la finasteride,quindi dovrebbe portare anche gli stessi effetti collaterali??
 

proxy

Amministratore
Staff
12 Febbraio 2003
26,196
992
2,015
Ha una blanda azione antiandrogena, quindi nessun tipo di sides